1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. vernavola

    vernavola Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    buongiorno a tutti. ho un quesito cui al momento nessuno ha saputo darmi una risposta.
    37 anni fa, al decesso di mio padre, mia sorella rinunciò alla sua quota di eredità (eredi= moglie in comunione dei beni + 2 figlie) che consisteva nella quota legittima di proprietà della casa.
    l'atto di rinuncia veniva eseguito da un notaio e, conseguentemente uniche proprietarie risultavamo quindi essere io e mia madre. (75% mamma, 25% io) in questi anni ho sempre pagato la mia parte di tasse e di spese per la porzione di immobile. ora però, essendo deceduta mia madre, mia sorella pretende sia ritenuta nulla quella rinuncia in quanto al tempo aveva una figlia minore (di 7 anni) e quindi in teoria il notaio non avrebbe potuto lederne i diritti. importante precisare: la rinuncia fu fortemente voluta da mia sorella che non intendeva pagare le tasse di successione. mia nipote ( che adesso ha 44 anni) è sempre stata al corrente della rinuncia stessa.
    ora vogliono entrambe agire legalmente in modo di rientrare in possesso della quota cui aveva rinunciato mia sorella, sostenendo l'invalidità dell'atto di rinuncia causa "errore" del notaio . ma è davvero possibile?? e tutte le spese (anche onerose) che io ho sostenuto in questi anni ?? così non è un po' troppo comodo? spero qualcuno sia in grado di darmi una risposta, al momento l'avvocato che ho consultato non ha saputo farlo.....
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    L'atto di rinuncia di tua sorella era perfettamente valido. Il notaio non poteva far altro che riceverlo e non ha commesso nessun errore.
    Tua nipote è subentrata per rappresentazione di sua madre. Ma per diventare erede di tuo padre avrebbe dovuto accettarne l'eredità, ex art. 480 c.c., nel termine decennale decorrente dal giorno della morte di tuo padre, che per effetto dell'art. 2942 n. 1) c.c. è rimasto sospeso fino a sei mesi dopo il compimento della sua maggiore età.
    Se tua nipote accettasse (solo ora) l'eredità, chiunque vi abbia interesse potrà eccepire l'intervenuta prescrizione del suo diritto di accettare.
     
    Ultima modifica: 7 Gennaio 2016
    A rita dedè, sasisilu e Gianco piace questo elemento.
  3. vernavola

    vernavola Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Grazie,la tua risposta mi conforta anche a
    me da"profana" sembra la cosa piu' di buon senso, ma a quanto pare...la successione di mia madre si dovra' chiudere entro febbraio, mia sorella e mia nipote, uniche parenti, con cui vi sono sempre stati buoni rapporti non si fanno trovare e pare che il loro avvocato sostenga che in base al principio che la legge non ammette ignoranza io (che all epoca avevo 19 anni) avrei dovuto sapere che la donazione non poteva essere valida senza che fosse stato interpellato un giudice dei minori per tutelare gli interessi di mia nipote, la quale(che ora nega di essere mai stata al corrente della rinuncia!!!)invece puo' essere venuta a conoscenza della situazione solo al momento del danno e cioe la successione testam di mia madre.
    Ciliegina sulla torta, subito dopo la morte della mamma mia sorella ha svuotato la casasottraendo tutto, arrivando a smurare anche camini e infissi antichi; il danno e ingente, tutto il contenuto era di alto antiquariato ma prima di denunciare una sorella ci si fa qualche scrupolo, probabilmente sto sbagliando.....
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Quale "donazione"?
    Tua sorella (fino a quando tua nipote era minorenne) avrebbe dovuto richiedere, in nome e per conto della propria figlia minore, al giudice tutelare l'autorizzazione per accettare (con beneficio d'inventario) l'eredità di tuo padre, o per rinunciarvi.
     
  5. vernavola

    vernavola Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    si , scusa, ho sbagliato il termine, intendevo dire rinuncia. il nodo è tutto qui: pare che il notaio non potesse eseguire la richiesta di mia sorella proprio perchè non era stato interpellato il giudice dei minori. fattostà che la rinuncia è stata fatta, e al catasto da 37 anni unici proprietari risultiamo essere io e mia madre. il notaio avrà anche sbagliato, ma ci sarà una prescrizione, e se la colpa è sua, perchè devo rimetterci solo io?
     
  6. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il notaio non ha nessuna colpa. E presumo che avesse informato tua sorella che con la sua rinuncia le sarebbe subentrata tua nipote. Tua nipote, quando era in condizione di farlo senza che dovesse essere rappresentata da tua madre, o tua sorella (nel periodo in cui tua nipote era minore, in suo nome e suo conto) avrebbe potuto accettare l'eredità di tuo padre, o rinunciarvi a sua volta.
     
  7. vernavola

    vernavola Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    va bene, ti ringrazio. Temo dovrò andare in causa, visto che non è possibile il dialogo.
    Un ultimo dubbio però: se il notaio non ha sbagliato e a mia sorella doveva subentrare mia nipote anzichè io, perchè al catasto e in conservatoria la quota di eredità a cui mia sorella rinunciò venne attribuita a me e non alla minore o ai suoi tutori? poi non ti disturbo più.
     
  8. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché ciò risultava dalla dichiarazione di successione e dalla successiva richiesta di voltura catastale che furono presentate.
     
  9. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Fosse anche vero e dimostrabile tutto ciò... non sarà un suo problema, ma di sua sorella che, come madre/rappresentate del mionore, avrebbe dovuto provvedere come di legge (accettazione con B.I. e/o rinuncia eredità con istanza presso il Tribunale dei Minori); se la nipote lamenta di essere stata danneggiata per aver avuto coscienza solo ora dei propri diritti (mai attivati, entro il termine decennale di prescrizione, perchè non conosciuti causa errore altrui), farà causa alla madre e gliene chiederà conto ex art.2043 Cc (ovvio dimostrando l'errore in cui fu indotta)
     
    A vernavola piace questo elemento.
  10. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Con la precisazione che la competenza è del giudice tutelare, che è un magistrato presso il tribunale ordinario.
     
  11. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    se posso intromettermi dopo le dotte spiegazioni di chi mi ha preceduto volevo farti solo notare che chi rinuncia all'eredità va ad accrescere le quote di chi ha accettato l'eredità: quindi non è esatto quello che ho evidenziato in grassetto del tuo intervento in quanto la parte che spettava a tua sorella è stata divisa in parti uguali tra te e tua madre.
    Quindi con la morte di tuo padre, senza che abbia fatto testamento (come si desume da quanto hai scritto), il patrimonio di tuo padre andava diviso secondo la successione legittima in questo modo: 1/3 a tua madre e 2/3 da dividere in parti uguali tra te e tua sorella (il che vuol dire 1/3 ciscuna). Con la rinuncia di tua sorella il suo 1/3 viene diviso in parti uguali tra chi ha accettato l'eredità: quindi 1/6 a te ed 1/6 a tua madre. Per effetto della rinuncia il nuovo assetto proprietario dell'appartamento dopo la morte di tuo padre dovrebbe essere:
    - a tua madre 1/2 già suo + (1/3 di legittima + 1/6 dalla rinuncia) di 1/2 di proprietà del marito defunto = 1/2 + 3/12 = 9/12 = 3/4 (75%)
    - a te (1/3 di legittima + 1/6 dalla rinuncia) di 1/2 di proprietà di tuo padre defunto = 3/12 = 1/4 (25%).
    Ora non capisco l'atteggiamento di tua sorella che con la morte di vostra madre questa volta può accettare la sua parte di eredità.
     
  12. Savepac

    Savepac Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Caro Criscuolo, le quote elencate sono perfette; la sorella reclamante, però, è ciò che non accetta. Se entrava, ex tunc, alla successione, le sarebbe toccata la quota del padre pari al 16,66%, altrettanto alla sorella entrata nell'erdità ed, alla madre il 66,66%.- Oggi ad entrambe le sorelle la quota dell'immobile sarebbe del 50% invece, così come risulta in catasto, alla sorella che detiene già il 25%, andrebbe la metà del 75%, cioè 37,5%, per un totale ( 25 + 37,5 ) 62,5%. Alla sorella che oggi entra nella successione della madre, spetta il 37,5%.-
    Certo, se ci stesse riconoscimento che quanto fatto allora era con spirito di tal proposito e senza futura contestazione, queste sarebbero le quote da accettare senza contestare. Però, l'essere umano è "volubile" nelle sue intenzioni e non c'è modo di poter far capire gli errori che si perpetrano.
    Una cosa, però, è certa: se la rinuncia si presentava alla Cancelleria del Tribunale questa, in presenza di minori/minorenni, non sarebbe stata accolta. Oggi, però, essendo trascorsi i dieci anni senza che ci sia stata mai richiesta di rivendicazione della proprietà in discorso, dubito che la richiedente possa avere la quota rinunciata.
    In quanto alla nuova successione che sta per scadere, si può procedere destinando agli eredi la quota del 37,5% ad ognuno. C'è il rischio che la sorella non paghi la parte di spese di successione e voltura; a quel punto si va....per vie legali.
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh?
     
  14. Savepac

    Savepac Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Perché non è vero che in presenza di minorenni il Tribunale non accetta la rinuncia?
     
  15. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No.
     
  16. Savepac

    Savepac Membro Junior

    Proprietario di Casa
    E' vero. In caso ci siano minorenni si devono presentare entrambi i genitori in loro rappresentanza e spiegare al Giudice il motivo della rinuncia; poiché nel caso trattato motivi gravi non sussistono, mi son permesso di dire che il Giudice non consentiva la rinuncia. Ho sbagliato?
     
  17. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sbagli tuttora, a confondere:
    - il caso della persona maggiorenne che rinuncia a un'eredità;
    - con il caso della rinuncia da parte del minore, che non avendo capacità di agire, ha bisogno dei soggetti che ne hanno la rappresentanza legale. I rappresentanti potranno rinunciare, in suo nome e conto, solamente dopo aver ottenuto l'autorizzazione del giudice tutelare.
    Nel primo caso, si deve presentare al cancelliere o al notaio solamente la persona (maggiorenne) che dichiara di voler rinunciare. E non sono richiesti "gravi motivi" per farlo, né l'autorizzazione di un giudice.
     
  18. Savepac

    Savepac Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ma chi ha parlato di rinuncia del minore? È Lei che sbaglia. Il genitore non può rinunciare alla sua quota di proprietà in presenza di figlio minorenne se non autorizzato dal Giudice. Nel caso che discutiamo la nipote che aveva 7 anni, oggi si fa viva. E rimprovera la madre di ciò che ha fatto.
     
  19. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Affermazione (nuovamente) falsa.
     
  20. Ollj

    Ollj Membro Assiduo

    Professionista
    Non ha sbagliato.
    Il Giudice non concederà mai l'autorizzazione alla rinuncia sic et sempliciter:
    - i genitori possono accettare con beneficio d'inventario
    - per dimostrare il danno al minore si dovrebbe quantomeno prima farsi autorizzare per la redazione dell'inventario; solo dopo farsi autorizzare alla rinuncia.
    Il giudice autorizzerà la rinuncia solo se ciò si rivelasse a favore del minore (cosa che nel caso di specie mai è stata sollevata) e non solo per ragioni economiche.
     
    A Savepac piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina