• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Buongiorno a tutti, spero che questa sia la sezione corretta per questa domanda...
Mio padre, da poco deceduto, aveva venduto alcuni mesi fa un terreno di circa 500 mq.
Su questo terreno c'erano dei magazzini totalmente abusivi di circa 50 mq. ovviamente non menzionati.
Vorrei sapere se la compravendita è valida e in caso contrario se posso fare qualcosa in qualità di erede. Grazie mille a chi potrà aiutarmi...
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Ma quando tuo padre ha venduto, perché non ti sei opposto??? L'acquirente potrà richiedere l'annullamento del contratto.
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Perché l'ha venduto di nascosto. Aggiungo, facendomi anche un monte di danni visto che il terreno circonda una casa di mia proprietà.
Ora sono io che vorrei cercare di far annullare l'atto per limitare i danni. Sa se posso fare qualcosa?
 

plutarco

Membro Attivo
Proprietario Casa
Perché l'ha venduto di nascosto. Aggiungo, facendomi anche un monte di danni visto che il terreno circonda una casa di mia proprietà.
Ora sono io che vorrei cercare di far annullare l'atto per limitare i danni. Sa se posso fare qualcosa?
No, purtroppo non può fare nulla in tal senso. Provi a trovare un accordo con l'acquirente.
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Perché l'ha venduto di nascosto. Aggiungo, facendomi anche un monte di danni visto che il terreno circonda una casa di mia proprietà.
Ora sono io che vorrei cercare di far annullare l'atto per limitare i danni. Sa se posso fare qualcosa?
Quando c'è l'amore, si vede
 

griz

Membro Storico
Professionista
io credo che chi ha acquistato sia a conoscenza della situazione, ha comprato un terreno, i fabbricati potrà usarli così come è sempre stato fatto. Quello che potrai fare è denunciare l'attuale proprietario per abuso edilizio e vedere cosa succede, che il terreno venga restituito è abbastanza difficile, situazione interessante in quanto il venditore è deceduto e il proprietario attuale avrà difficoltà a dimostrare che esistevano già i fabbricati e di aver acquistato in buona fede e ignoranza
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
io credo che chi ha acquistato sia a conoscenza della situazione, ha comprato un terreno, i fabbricati potrà usarli così come è sempre stato fatto. Quello che potrai fare è denunciare l'attuale proprietario per abuso edilizio e vedere cosa succede, che il terreno venga restituito è abbastanza difficile, situazione interessante in quanto il venditore è deceduto e il proprietario attuale avrà difficoltà a dimostrare che esistevano già i fabbricati e di aver acquistato in buona fede e ignoranza
Sì, non solo lo sapeva già, ma quando gli ho proposto di rivendermi il terreno "candidamente" mi ha risposto che non ne aveva alcuna intenzione perché aveva acquistato proprio per i fabbricati e addirittura li ha ampliati costruendone in fretta e furia un altro accanto, ovviamente anche questo abusivamente
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Sì, non solo lo sapeva già, ma quando gli ho proposto di rivendermi il terreno "candidamente" mi ha risposto che non ne aveva alcuna intenzione perché aveva acquistato proprio per i fabbricati e addirittura li ha ampliati costruendone in fretta e furia un altro accanto, ovviamente anche questo abusivamente
Allora hai la risposta alle tue domande
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Allora hai la risposta alle tue domande
Grazie per la risposta, non è che siccome il signore mi ha risposto così allora legalmente sia sicuramente così... Ho fatto questa domanda perché un avvocato, che non riesco a rintracciare, mi disse che nel 2019 una sentenza della Corte di Cassazione stabilì che in assenza del titolo di costruzione un atto è nullo. Visto che in proporzione alla grandezza del terreno il fabbricato sopra è significativo, ho pensato che magari anche in questo caso si potesse far qualcosa...
 

BeppeX88

Membro Attivo
Proprietario Casa
Grazie per la risposta, non è che siccome il signore mi ha risposto così allora legalmente sia sicuramente così... Ho fatto questa domanda perché un avvocato, che non riesco a rintracciare, mi disse che nel 2019 una sentenza della Corte di Cassazione stabilì che in assenza del titolo di costruzione un atto è nullo. Visto che in proporzione alla grandezza del terreno il fabbricato sopra è significativo, ho pensato che magari anche in questo caso si potesse far qualcosa...
Lo deve richiedere l'acquirente l'annullamento, non tu
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
Lo deve richiedere l'acquirente l'annullamento, non tu
In realtà ieri, proprio grazie alle risposte che mi hanno dato Dimaraz e Plutarco, che ringrazio ancora, mi sono informata e ho scoperto che un atto nullo può essere impugnato da chiunque ne abbia interesse. Art 1421 c. C.
Quindi, se fosse nullo protrei procedere anche io...
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
In realtà ieri, proprio grazie alle risposte che mi hanno dato Dimaraz e Plutarco, che ringrazio ancora, mi sono informata e ho scoperto che un atto nullo può essere impugnato da chiunque ne abbia interesse. Art 1421 c. C.
Questo è quanto capita quando chi, non conoscendo i "meccanismi" del Diritto si diletta a leggere le norme di Legge e pensa di saper interpretare tali scritti.

Temo tu stia esultando troppo in fretta.

mi ha risposto che non ne aveva alcuna intenzione perché aveva acquistato proprio per i fabbricati e addirittura li ha ampliati costruendone in fretta e furia un altro accanto, ovviamente anche questo abusivamente
In certe zone si pensa di poter disporre a proprio piacere...ma do sempre il beneficio del dubbio che chi mette in pratica certe azioni non agisca ben conscio e con la copertura di una "scappatoia".
 

griz

Membro Storico
Professionista
hai delle costruzioni abusive vicino a casa, denuncialo al comune e vedrai che tutto cambia, avrai una persona non amica vicino ma a quanto pare è già così
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
hai delle costruzioni abusive vicino a casa, denuncialo al comune e vedrai che tutto cambia, avrai una persona non amica vicino ma a quanto pare è già così
Purtroppo non è così semplice... Perché per entrare dentro casa devo passare dal "suo" terreno e già mi ha dato problemi... Per questo sto cercando di ricomprarlo...
 

Vivì

Membro Junior
Proprietario Casa
credo proprio di si: tu non hai alcuna ragione o diritto di impugnare un contratto che altri hanno stipulato con l'intento di annullarlo
Ma non vorrei annullarlo, nel senso che se fosse nullo non sarebbe comunque valido a prescindere
 

griz

Membro Storico
Professionista
Ma non vorrei annullarlo, nel senso che se fosse nullo non sarebbe comunque valido a prescindere
non è che qualcuno dice che è nullo quindi è automatico, va avviata una procedura giudiziaria che dimostri che l'atto è annullabile, poi sarà nullo, ma può farlo, nel caso, solo chi ha acquistato in quanto "parte lesa", tu potresti essere lesa nel morale ma non vale :)
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto