• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Jack_persico

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
sono proprietario, nella stessa zona, di due terreni agricoli della stessa superficie che donerò ai miei due figli.

uno di questi terreni andrebbe ad un figlio a cui toccherebbe anche un immobile confinante.
A l'altro solo il terreno ed un immobile in altra zona.

Mi chiedo, avendo fatto già una valutazione degli immobili, se la valutazione dei due terreni è uguale !
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Stessa esatta dimensione e conformazione, stessa destinazione urbanistica, identica tipologia dei terreni confinanti...lecito supporre identico valore commerciale.

Ps.
Salvo siano attualmente presenti coltivazioni di differente remunerazione.
 

Jack_persico

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Stessa esatta dimensione e conformazione, stessa destinazione urbanistica, identica tipologia dei terreni confinanti...lecito supporre identico valore commerciale.

Ps.
Salvo siano attualmente presenti coltivazioni di differente remunerazione.
Sbagliato quindi pensare che il terreno o l'immobile aumenti di valore?
 

griz

Membro Storico
Professionista
Sbagliato quindi pensare che il terreno o l'immobile aumenti di valore?
mentre per l'immobile il valore penso possa rimanere stabile, relativamente al terreno la variazione del valore dipende dalla destinazione urbanistica che potrebbe variare, la destinazione agricola, anche se differente, non ha grandi influenze sul valore relativo alla tua operazione, potrebbe però avere differenze di valutazione sul mercato riferite a caratteristiche tipo accessibilità, collocazione, ecc.
 

Jack_persico

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
mentre per l'immobile il valore penso possa rimanere stabile, relativamente al terreno la variazione del valore dipende dalla destinazione urbanistica che potrebbe variare, la destinazione agricola, anche se differente, non ha grandi influenze sul valore relativo alla tua operazione, potrebbe però avere differenze di valutazione sul mercato riferite a caratteristiche tipo accessibilità, collocazione, ecc.
Grazie. La mia considerazione nasce dal fatto che il terreno diverrebbe così pertinenziale all'immobile in quanto contiguo e quindi con un grosso potenziale in quanto seppur agricolo con una variazione d'uso incrementare il valore totale della proprietà
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
sono proprietario, nella stessa zona, di due terreni agricoli della stessa superficie che donerò ai miei due figli.

uno di questi terreni andrebbe ad un figlio a cui toccherebbe anche un immobile confinante.
A l'altro solo il terreno ed un immobile in altra zona.

Mi chiedo, avendo fatto già una valutazione degli immobili, se la valutazione dei due terreni è uguale !
Sono troppe le variabili che possono influenzare la determinazione del valore di due terreni. In primo luogo l'estensione e la destinazione urbanistica, poi la forma, l'esposizione, l'accessibilità, la distanza dal centro abitato, la fertilità, la disponibilità dell'irrigazione. Queste sono le principali che mi sono venute in mente. Pensa che anche la presenza di un confinante prepotente potrebbe influenzare l'appetibilità sul mercato.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
La mia considerazione nasce dal fatto che il terreno diverrebbe così pertinenziale all'immobile in quanto contiguo e quindi con un grosso potenziale in quanto seppur agricolo con una variazione d'uso incrementare il valore totale della proprietà
Ma di contro se i 2 terreni sono di identica dimensione ma uno viene "legato2 ad un immobile esistente è più facile pensare che se al primo si darà facoltà di ampliamento al secondo sarà edificazione ex-novo.

Troppe le variabili.

Quello che non è "variabile" sono i vincoli che derivano da una "donazione".
Se i tuoi figli avessero necessità di vendere o di chiedere un finanziamento le banche avrebbero difficoltà a concedere con garanzia su immobili/terreni ricevuti per donazione così come un acquirente ci penserebbe 20 volte.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Grazie. La mia considerazione nasce dal fatto che il terreno diverrebbe così pertinenziale all'immobile in quanto contiguo e quindi con un grosso potenziale in quanto seppur agricolo con una variazione d'uso incrementare il valore totale della proprietà
diverrebbe pertinenziale solo se tu lo volessi, il fatto che sia adiacente non lo rende necessariamente pertinenziale
 

Seth

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
diverrebbe pertinenziale solo se tu lo volessi, il fatto che sia adiacente non lo rende necessariamente pertinenziale
Mi inserisco con una domanda al proposito. Qual è la procedura per rendere pertinenziale (parte di) un terreno agricolo adiacente a un immobile abitativo?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Una pratica catastale non banale. Es. Un condominio, meglio i condomini sono proprietari di un lotto adiacente al condominio, pervenuto successivamente, che è stato adibito a parcheggio. Si è ipotizzato di “annetterlo” al condominio. Un tecnico interpellato a fatto un preventivo di 5000€ una decina danni fa. È rimasto ... com’era!
 

Seth

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Una pratica catastale non banale. Es. Un condominio, meglio i condomini sono proprietari di un lotto adiacente al condominio, pervenuto successivamente, che è stato adibito a parcheggio. Si è ipotizzato di “annetterlo” al condominio. Un tecnico interpellato a fatto un preventivo di 5000€ una decina danni fa. È rimasto ... com’era!
E se invece l’immobile residenziale e il terreno agricolo circostante pervengono contemporaneamente, in successione ereditaria? Si possono semplificare le operazioni agli eredi disponendo con testamento quali parti del terreno agricolo “annettere” come pertinenze comuni dell’immobile cioè in pratica a uso giardino comune e per impianti tecnici? Salvo completare il frazionamento/annessione a livello amministrativo dopo la dipartita del de cuius?
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Tutto si può fare, ma la pratica catastale credo sia la stessa. Occorre passare il terreno al catasto fabbricati, annetterlo alla parcella fabbricati ecc. Non sono un tecnico quindi non conosco i dettagli. Sul forum avevo letto qualche esempio. Non importa come pervenga
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Una pratica catastale non banale. Es. Un condominio, meglio i condomini sono proprietari di un lotto adiacente al condominio, pervenuto successivamente, che è stato adibito a parcheggio. Si è ipotizzato di “annetterlo” al condominio. Un tecnico interpellato a fatto un preventivo di 5000€ una decina danni fa. È rimasto ... com’era!
Dovresti chiarire quale fosse l'incarico affidato al tecnico, perché detta così dice tutto e niente. Mi spiego meglio:
a - se l'incarico era quello di predisporre la documentazione necessaria all'atto corredata di tipo di frazionamento e magari dell'accatastamento dei singoli posti auto, il costo, sebbene notevole, potrebbe essere comprensibile;
b - o la descrizione dell'incarico era inesatta o il tecnico non ha capito quale fosse.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Mi inserisco con una domanda al proposito. Qual è la procedura per rendere pertinenziale (parte di) un terreno agricolo adiacente a un immobile abitativo?
posto che non mi sembra sensato, la procedura è la pratica catastale di frazionamento per identificazione dell aparte di terreno da annettere al fabbricato, il Tipo Mappale per traqsferimento dell aparticella al catasto dei fabbricati e l'aggiornamento delle planimetrie catastali del fabbricato con annesso il terreno
 

Seth

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Grazie della risposta. Ma il far diventare pertinenziale un terreno agricolo adiacente (o parte di esso) ha anche una relazione con l’effettivo utilizzo del terreno? Cioè per esempio dovrà essere adibito a parco e non prevalentemente a colture agricole?
 

griz

Membro Storico
Professionista
un terreno tuo lo gestisci come vuoi, la disciplina urbanistica è relativa ai diritti di edificazione
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

fiorenza ha scritto sul profilo di Sonia Roma.
L'Avv. Vincenzo Morganti con studio legale a Roma afferma che la spesa è a carico del nudo proprietario trattandosi di spesa straordinaria.
Laura56 ha scritto sul profilo di Pizzi.
Ciao Pizzi, ho trovato una tua vecchia discussione, dato che mi trovo nella tua situazione, ti posso chiedere info? Grazie
Alto