1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Cerco di essere molto concisa... (e spero non confusa perchè è tutta la mattina che sfreccio tra uffici e studi :occhi_al_cielo:)
    Sto acquistando un immobile commerciale a Roma (ve lo dico perchè qui le pratiche hanno iter strani e lunghi)
    Il venditore pensava di aver sanato un abuso (un soppalco di pochi metri quadrati costruito nel 1991) invece ha solo iniziato la pratica nel 96 e pagato una grossa cifra iniziale ma non le rate successive.
    Oggi controllando all'Ufficio Condono ci sono oblazioni, oneri e diritti da saldare per diverse migliaia di euro. E' disposto a pagare, in buona fede pensava che tutto fosse già stato pagato.

    Il notaio vuole le ricevute di tutti i pagamenti per andare al rogito ma c'è soltanto una ricevuta, la prima rata e non le altre

    Ho sentito due campane diverse:
    1. In base alla scheda informativa Dati Abuso che ha rilasciato l'Uff. Condoni del Comune, dove ti fanno i calcoli provvisori del saldo da pagare a quella data, il proprietario paga subito, presenti quella ricevuta al notaio e poi attendi l'esito finale del condono dopo aver rogitato (con una clausola che impegna chi vende a pagare l'eventuale rimanenza di oneri, diritti, more etc.)
    2. Non puoi pagare subito! Devi chiedere una procedura d'urgenza, attendere una lettera ufficiale con tutti i calcoli precisi e poi si può pagare (e avere la ricevuta del pagamento per il notaio). Una procedura d'urgenza vuol dire mesi se non anni a Roma..

    Che ne pensate?
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    bisogna ottenere la comunicazione ufficiale da paret del comune e pagare le successive rate dell'oblazione e degli oneri concessori
     
  3. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Quindi questa Scheda Informativa Dati Abuso che ha rilasciato l'Ufficio Condoni del Comune a vista con tutti i calcoli a saldo da pagare alla data del rilascio, non serve per procedere subito ai pagamenti e poi si conguaglia in seguito se i calcoli non dovessero essere esatti?
     
  4. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    non conosco questa scheda informativa, comunque da quello che riesco a capire molto probabilmente i conteggi provvisori sono stati riferiti ad una data certa e molto probabilmente se tale data viene posticipata di conseguenza vanno rivisti i valori base e gli interessi

    Aggiunto dopo 1 :

    è necessario andare all'ufficio condoni per i chiarimenti o incaricare un tecnico di fiducia
     
  5. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Sì, già fatto, c'è uno studio tecnico che se ne occupa, ma all'interno dello stesso studio un geometra dice che si potrebbe pagare la cifra richiesta intanto (e subito procedere al rogito con la ricevuta) e poi conguagliare quando si ha la cifra finale; un altro dice che invece non si può ma si deve prima far richiesta e attendere un calcolo più ufficiale secondo i tempi (lunghi) dell'ufficio condoni di Roma e poi si paga e con la ricevuta si va al rogito chissà quando.

    All'ufficio condoni da quel che mi dicono ormai non si parla con il back office ma solo con gli impiegati di sportello che raccolgono le pratiche e rispondono a domande semplici. Altrimenti immagino in studio non dovevano avere visioni diverse.

    Io da profana presumo che il calcolo non potrà mai essere preciso visto che fino all'ultimo giorno del pagamento calcolano gli interessi e quindi da quando stampano questo documento a quando si va a pagare materialmente passeranno giorni e quindi la cifra sarà sempre da modificare... Boh? Speravo che a qualcuno fosse successo o avesse avuto esperienze simili. Domani vedrò che decideranno in quello studio... Grazie comunque per le risposte.
     
  6. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    io ho avuto delle esperienze simili, non nel comune di Roma, ed ho stipulato con le ricveute dei pagamenti del condono conteggiatomi dal comune. Ma il notaio vuole solo le ricevute dei pagamenti o anche la lettera dei conteggi definitivi da parte del comune?
     
  7. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Più che i conteggi vuole le ricevute a saldo che, dice, specificherà nell'atto.
     
  8. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    ok, allora basta fare i versamenti di quei conteggi
     
  9. Elizabeth

    Elizabeth Nuovo Iscritto

    Appunto, ma era quello il punto: procedura d'urgenza per richiedere conteggi esatti (con attese imprevedibili) e poi pagamento, o pagamento immediato e poi richiesta di definizione sanatoria?
    Pare che lo studio si sia orientato per la "procedura d'urgenza" quindi incrocerò le dita e attenderò... Spero di essere ancora giovane abbastanza per comunicarvi come andrà a finire.... :???:
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina