• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

FredWP

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve a tutti vorrei chiedervi come dovrei comportarmi in merito. Mio padre naturalmente è d'accordo. Quale sarebbe la via più comoda da seguire? Vorrei farlo inoltre tramite agenzia immobiliare. Grazie in anticipo a chi volesse rispondermi.
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Non è chiaro a quale ipotesi ti riferisci:
-tu sei nudo proprietario e tuo padre usufruttuario, e volete vendere il tutto a terzi (nel qual caso entrambi dovrete dare incarico all’agenzia, e ognuno incasserà la somma corrispondente al diritto che vende)
-tu sei nudo proprietario, e tuo padre rinuncia formalmente all’usufrutto , per cui tu incasseresti il saldo prezzo complessivo
-tu sei pieno proprietario, e vuoi vendere a terzi la nuda proprietà, mentre cederai a tuo padre l’usufrutto (mediante vendita o donazione).

Credo la prima ipotesi, per liberarti di un immobile e comprarne un altro come prima casa (come da tua altra discussione ).
Se si, quali sono i tuoi dubbi ?
 

FredWP

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono nudo proprietario mio padre rinuncia all'usufrutto per cui io incasso il prezzo complessivo. Volevo sapere che atti devo fare per vendere visto che c'è il vincolo dell'usufrutto. Mi dicevano che si possono seguire più strade. Sbaglio?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Certamente esistono almeno due strade:
- l'usufruttuario prima rinuncia al suo diritto e in seguito il (divenuto) pieno proprietario vende (quindi interverrà soltanto lui insieme con la parte acquirente al rogito di compravendita);
- sia l'usufruttuario sia il nudo proprietario intervengono (ovviamente, sempre insieme con la parte acquirente) nell'atto di compravendita, in cui ciascuno venderà il proprio diritto. Questa è la preferibile.
 
Ultima modifica:

alberto bianchi

Membro Storico
Proprietario Casa
Quanti anni ha tuo padre ? Tu hai 48 anni, tuo padre quanti ne ha ? Con il crescere dell'età il valore dell'usufrutto diminuisce.
 

griz

Membro Storico
Professionista
se non ci sono altri soggetti (fratelli) potete gestire la cosa vendendo contemporaneamente ognuno il proprio (uno usufrutto e l'altro la nuda proprietà) e gestire i proventi come vi fa comodo, ovviamente dipende molto dai valori in ballo
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto