• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Maori

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#1
Salve, ho questo problema: ho comprato una casa all’asta con un deposito abusivo , che non ho fatto ne ‘ abbattere , ne’ l’ho condonato . È passato più di un anno dall’acquisto e non so se posso ancora sanare. Sono in procinto di rivendere l’immobile e a pochi passi dal rogito vien fuori questo problema, di cui nn mi ero curata e che avevo totalmente dimenticato. Contattato il perito che a suo tempo redasse il CTU,quest’ultimo mi suggeriva di far trasferire -cioè vendere- il bene senza il deposito.
Qualcuno sa se ciò è possibile?
Grazie tante!
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
#2
Dipende da cosa hai firmato.

Se ti sei obbligata a vendere casa + deposito, non potrai demolirlo e vendere solo la casa (nemmeno vendere solo la casa, tenendo il deposito) a meno che il promissario acquirente sia d’accordo, con uno sconto del prezzo.
Se lo demolirai di tua iniziativa sarai inadempiente, con le conseguenze del caso.

Se invece ti sei obbligata a vendere solo la casa , potrai tenere il deposito o demolirlo senza conseguenze per il contratto con l’acquirente.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
#3
Avendo acquistato all'asta avresti dovuto sanare l'abuso entro 120 gg, se non ricordo male. Il termine è ampiamente scaduto, per cui o verifichi se c'è la possibilità di sanarlo con il piano casa, altrimenti lo dovresti demolire. In alternativa potresti scoperchiare il locale, che quindo non apparirebbe come un abuso e chi acquista deciderà lui cosa fare nel proseguo. Stipulare l'atto omettendo di dichiarare la sua esistenza ti espone a dei rischi: l'atto è nullo e l'acquirente potrebbe richiederti oltre all'annullamento dell'atto, il risarcimento del danno; ti potrebbe scaricare i costi della demolizione e conseguenti.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
#4
ho comprato una casa all’asta con un deposito abusivo
La precisa situazione urbanistico-edilizia dell’immobile risultava nella perizia, con l'indicazione della sanabilità e del costo da sostenere per beneficiare della sanatoria? Le stesse informazioni comparivano anche nell’avviso di vendita?
 

Maori

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
#5
Grazie!
La precisa situazione urbanistico-edilizia dell’immobile risultava nella perizia, con l'indicazione della sanabilità e del costo da sostenere per beneficiare della sanatoria? Le stesse informazioni comparivano anche nell’avviso di vendita?
Nella perizia sì, nell’avviso di vendita no!
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Brigantes83 ha scritto sul profilo di Gianco.
Salve Gianco, sono nuovo del forum, desideravo esporle una questione, io ho ricevuto un testamento universale olografo da un'amica, quest'ultima era vedova e non aveva figli, ma esiste una cugina (figlia della sorella di sua madre) e una nipote (figlia del fratello del marito defunto)
essendo il testamento universale a mio favore questi ultimi due persone rientrano comunque nell'asse ereditario? grazie
Salve a tutti vorrei sapere come faccio a regolarizzare la mia cantina alta 2,78 e lunga mt 8 e larga mt 6 seminterrata la quale è stata accatastata risulta sulle planimetrie insieme alla casa.La casa era abusiva ed è stata condonata ma la cantina non risulta il condono non capisco il perché dato che risulta sulle planimetrie.Ora dovrei vendere il tutto ma non vorrei avere problemi in futuro o davanti al notaio.
Alto