1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. gmmarocco

    gmmarocco Nuovo Iscritto

    Buongiorno,
    sto per ricevere in donazione da mia madre un immobile. Alla firma saranno presenti anche i miei fratelli e mio padre che dichiareranno al notaio di non aver nulla a pretendere su questo bene in futuro.
    Successivamente io avrei intenzione di cedere a mia moglie il 50% della casa (siamo in comunione ma un bene ricevuto in donazione rimane fuori da questo discorso).
    C'è un tempo minimo prima di poter agire sull'immobile? Quale potrebbe essere la soluzione migliore (vendita parziale, altra donazione....)?
    Grazie a chiunque mi vorrà aiutare
    gmmarocco
     
  2. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    la firma sul documento dei tuoi fratelli sulla rinuncia a pretendere qualcosa e' nulla, non vale, lede la loro legittima di eredita'.
    carta straccia.
    se un tuo fratello alla morte dei tuoi genitori volesse, potrebbe pretendere la sua quota di legittima sulla casa che ti e' stata donata.
     
    A davide68 piace questo elemento.
  3. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    se alla morte dei tuoi risulta leso il diritto alla legittima l'acquiescenza di oggi è, come dice acquirente, carta straccia. loro acconsentono oggi perchè non vedono lesi i loro diritti ma se le cose cambiano ed alla morte della mamma le cose non stessero così avrebbero ben motivo di rivendicare ciò che gli spetta. se vuoi essere sicuro che il bene sia tuo devi acquistarlo. per quanto rguarda la vendita alla moglie visto che deve risultare unpassaggio di denaro sappi che le banche non finanziano acquisti provenienti da donazioni, specie in casi come il tuo.. donante vivo, donazione fresca fresca..
     
    A davide68 piace questo elemento.
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La donazione può essere impugnata entro 20 anni se il donante è vivo o entro 10 anni dalla sua morte.
    Conviene che facciate risultare un atto di vendita anziché di donazione, se vuoi avere la piena disponibilità del bene senza che i tuoi fratelli possano rivendicare alcunché in futuro.
     
    A davide68 piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina