1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. hobbidee

    hobbidee Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    Ho letto molto su l'ipotesi di vendita all'asta di un immobile indivisibile a causa di un'ipoteca su una parte sola.
    Una cosa non mi e' parsa chiara. Se uno degli altri comproprietari decide di acquistare la parte ipotecata deve estinguere l'ipoteca anche se il valore della quota e' inferiore all'importo del debito?
    Per esempio se la quota di 1/7, nel mio caso viene stimata, 10.000 euro ma l'ipoteca e' di 15.000 devo pagare una quota superiore al suo valore o verso al creditore il valore reale dell'immobile e lui si rivolgerà al creditore per la differenza?
    In caso di vendita all'incanto, se l'immobile viene venduto a 70.000 euro gli altri proprietari riceveranno, supponendo che, che questa sia la somma al netto delle spese, 10.000 euro ciascuno, oppure chi acquista deve estinguere l'ipoteca completamente, costringendo gli altri comproprietari ad accollarsi una parte del debito vedendosi decurtare la somma loro spettante?
    Se decidessi di rivolgermi a Equitalia chiedendo di acquistare la quota ipotecata, devo pagare 15000 o il valore della perizia? Richiama più o meno la prima domanda.
    Può Equitalia in sostanza pretendere una somma superiore al valore della quota ipotecata?
    Grazie a tutti.
     
  2. AlbertoF

    AlbertoF Ospite

    Caro amico,
    il ragionamento di base da fare è quello di sapere attraverso una reale valutazione quale è il valore di tutto il bene e quale è la consistenza del debito. Premetto che l'ipoteca, di regola, è sempre superiore al debito,nel caso di Equitalia è il doppio.
    Se per esempio il valore del bene è 140, la quota 1/7 sarà di 20.Quindi il creditore in caso di vendita non prenderà più di 20.
    Quindi le ipotesi sono 2 : si fa presente il caso ad Equitalia per sentire se sono disposti a chiudere il caso pagando al massimo 20
    o si aspetta la vendita forzata nel qual caso però ,non conoscendo il prezzo di vendita finale, il creditore potrebbe prendere anche meno.(cioè 1/7 del ricavato) Per la differenza eventualmente incassata in meno se la vedrà poi il creditore a parte con eventuali azioni di recupero su stipendio od altro del debitore, fino al completo esaurimento del suo avere.
    Ciao
     
    A hobbidee piace questo elemento.
  3. hobbidee

    hobbidee Membro Attivo

    Inquilino/Conduttore
    La risposta è stata chiarissima ed esauriente. E' esattamente quello che volevo sapere.
    Grazie mille.
     
  4. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    Equitalia non tratta con nessuno...anche perchè essendo un ente pubblico chi ha il potere di trattare...deve rispettare le leggi e le normative interne dell'ente.Detto cio si devi pagare l'intero importo anche se il valore della quota ipotecata è di gran lunga inferiore al debito stesso.L'altra soluzione è attivarsicon una causa tributaria...mi spiego...equitalia come tutti gli altri enti non possono per legge pretendere piu del valore della quota ipotecata es. se il debito è 100 ma la quota vale 10 equitalia deve prendere 10 poi essa stessa si attiverà con altre procedure per azzerare il suo debito...però deve essere un giudice che imporrà ad equitalia di prendere la cifra riguardante il valore della somma ipotecata e non di piu.
     
  5. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    Se devi fare causa la procedura è la seguente:
    Devi trovare un compratore per l'immobile o anche per la quota ipotecata....fissi una data dal notaio dell'atto di vendita inviando una raccomandata ad equitalia che ti ha messo l'ipoteca dicendoli che verrà venduta la quota ipotecata e che tale giorno si deve presentare dal notaio x per prendere l'assegno circolare pari al valore della quota ipotecata (devi far fare una perizia per il valore della quota).Equitalia sicuramente non si presenterà all'atto notarile e tu a quel punto sarai autorizzato a farle causa imponendole tramite il giudice di prendere i soldi e liberare l'immobile dall'ipoteca solo per il valore della quota ipotecata e non per tutto il debito.
    ciao.
     
  6. Kio

    Kio Nuovo Iscritto

    Bisogna ricordare bene una cosa: EQUITALIA NON TRATTA CON NESSUNO.
    Se si pensa di avere ragione bisogna fare causa....altre procedure in merito alla tua richiesta non si possono fare.Fidati è cosi e non andare da avvocati che ti promettono che trattano con equitalia...in quanto la soluzione è fare causa...
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina