1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. danve

    danve Nuovo Iscritto

    Buongiorno, sto vendendo un appartamento (un attico costruito con licenza del 1969) da me acquistato 5 anni fa da privati. Dopo la firma del compromesso vengo informato dall'agenzia che segue la pratica che al Comune il progetto risulta difforme da quanto registrato in catasto (il mio appartamento e quello confinante risultano un unico attico).Informato, anche il mio vicino è risultato ignaro della situazione.Questa situazione impedisce la concessione del mutuo al mio acquirente.
    Il tecnico del Comune e l'agenzia mi propongono quale soluzione più rapida e meno costosa di far rientrare la modifica al progetto in una domanda di sanatoria già inoltrata mesi fa dal vicino (e ancora modificabile in comune) per una veranda, spendendo circa 7000 euro da dividere in due con il vicino. E' una soluzione valida ? La cifra è plausibile ? Esistono altre strade ?
    Grazie !!
     
  2. Stefano Mariano

    Stefano Mariano Membro dello Staff

    Sulla richiesta economica non mi pronuncio poiché non ho dati sui quali basare un'opinione. Per ciò che riguarda il problema tecnico, mi sembra la strada percorribile e migliore, a patto che il frazionamento dell'immobile in due unità sia consentito nel tuo Municipio (Circoscrizione), non in tutte lo è.
     
  3. Paolo Mazzi

    Paolo Mazzi Membro Ordinario

    Professionista
    Credo sia l'unica soluzione percorribile sempre ammesso che sia possibile.
    Ma quando hai fatto l'acquisto 5 anni fa nessuno si è accordo di questo problema?
     
  4. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Purtroppo, da quando frequento Propit, mi sto accorgendo che non in tutta Italia, usa la prassi come invece esiste a Viareggio e Versila, della richiesta da parte del notaio rogante di una relazione tecnico-urbanistica reatta da tecnico qualificato certificante la conformità urbanistica dell'immobile compravenduto.
    Il mio suggerimento, è quello che anche quando non è richiesta, venga sempre fatta.
    Questo consiglio lo rivolgo sia all'acquirente prima di acquistare, sia al proprietario venditore prima di immettere sul mercato l'immobile da vendere.
     
  5. danve

    danve Nuovo Iscritto

    Grazie per le risposte.
    Per l'acquisto ci siamo rivolti ad un'agenzia. Pensavamo che fosse sufficiente essersi rivolti ad un professionista per essere tutelati. Tra l'altro neanche la banca alla quale chiedemmo un piccolo mutuo ci ha obiettato niente.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina