1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Cari Amici,
    vorrei sottoporvi un quesito .....
    Mio figlio sta acquistando un appartamento in un complesso edilizio di Roma.
    Purtroppo abbiamo a che fare con una Agenzia Immobiliare .... ma questo sarebbe il male minore.
    Rispondendo ad un annuncio di vendita e andando a visitare l'appartamento relativo, poichè rientrava nel nostro budget ed era di nostro gusto abbiamo iniziato a trattare con l'A.I. per il prezzo di vendita. Subito l'A.I. ci ha informato che l'appartamento era comprensivo di posto auto scoperto ma non di box in quanto il proprietario lo aveva in precedenza già venduto. Dopo varie trattative e proposte rifiutate e ripresentate, siamo addivenuti alla accettazione del prezzo di vendita. L'atto di provenienza dell'immobile citava come cespiti: appartamento, posto auto scoerto e box. Alla consegna della documentazione relativa all'immobile, al fine di effettuare gli accertamenti di rito, abbiamo richiesto anche l'atto di vendita del box ovvero quello che attestava che quel cespite non era più in possesso del venditore. Dapprima non ci è stato consegnato, successivamente ci è stato detto che il box non era stato venduto ma che il proprietario preferiva non venderlo ovvero trattenerlo per una eventuale futura utilizzazione ......
    Secondo Voi .... è possibile proseguire nella compravendita pur se al Catasto e sull'atto di provenienza le proprietà vanno di pari passo ?????? Si può vendere parzialmente delle proprietà acquistate sullo stesso atto ????? ....... Aspetto e spero di essere stato chiaro .......
     
  2. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Dunque, innanzitutto il box deve avere un suo estremo catastale a se stante, non essere legato all'appartamento da vincolo pertinenziale.
    Quindi se tutto ciò si riscontra, è possibile vendere l'immobile e il posto auto esterno a se stante dal box.
    Siccome dovrai fare un atto notarile di acquisto, il tuo notaio sarà la miglior persona che potrà accertare tutti i presupposti che abbiamo premesso.
     
  3. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Ti ringrazio Adriano per la cortese e veloce risposta.
    Nell'atto di provenienza : box - fg 1113 - part 3585 - sub 686 - cat C/6
    app.to - fg 1113 - part 3581 - sub 575 - cat A/2
    p.to auto - fg 1113 - part 3648 - sub 665 - cat C/6

    e le date delle relative compravendite , citate nell'atto di provenienza sono tutte e tre differenti : 3/8/2005 - 26/4/ 2007 e 7/5/2007 . Lo stesso Notaio cui mi sono rivolto , giustamente, è un poco titubante e deve aggiornarsi in materia specifica. Che ne pensi ??????
     
  4. Adriano Giacomelli

    Adriano Giacomelli Membro dello Staff

    Proprietario di Casa
    Ma come è possibile che un atto di provenienza, stilato in una data, riporti date differenti?
    O l'atto è un atto di rettifica o cose simili, o non riesco a capire. D'altronde se il tuo Notaio è perplesso, sicuramente noi non possiamo essere più eruditi di lui.
    Facci sapere
     
  5. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    e' una cessione PARZIALE di proprieta' : si puo' fare doichiarando esattamente cio' che viene acquistato e cio' che non lo e' : l'attuale proprietario provvedera' alla divisione catatstale e tu gli scalerai 30.000 eu od il valore del box ....se se lo vuole tenere
     
  6. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    se gli accordi erano solo posto auto scoperto e non il box che porta un subaletrno diverso, non puoi pretendere niente di più, ora mi sembra che stai cercando scuse che non potrài far valere il venditore della sua roba ne fa quello che vuole ed il compratore con i suoi soldi pure ciao
    (qui purtroppo il purtroppo non ci vuole A.I. secondo quanto da te citato a agito onestamente)
     
  7. siltau

    siltau Membro Junior

    Proprietario di Casa
    Carissimo , forse non hai capito il senso della mia domanda ......
    non pretendo niente.... vorrei solo essere certo di poter acquistare appartamento e posto auto e non poterlo fare per la presenza di un altro immobile ( box ) legato all'appartamento ..... E' una cosa che si può fare trattenere un box .... essendosi spossessati di una proprietà ad esso legata ???? E' a questo che volevo risposta. Non viaggiamo con la fantasia ....... Grazie
     
  8. hanton21

    hanton21 Nuovo Iscritto

    tutto si puo' fare....pasta pagare
     
  9. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    Grazie del carissimo, spero che sia stato a me rivolto, comunque per tutti qesti immobili con subalterni propri sono immobili non vincolanti fra loro, specialmente nei condomini grandi che tutti hanno una particella simile ma si differenziano per i subalterni solo questo volevo chiarire ciao (p.s. la maggioranza che opera in questo forum sono professionisti e non credo che viaggino con la fantasia):daccordo::disappunto:
     
  10. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Puoi tranquillamente vendere separatamente le unità immobiliari, purchè il garage non sia legato da vincolo di pertinenza all'appartamento (es. quando si è goduto della detrazione fiscale del 36% sul costo di costruzione del garage) e purchè sia accatastato separatamente, così come il box di cui parli.

    In ogni caso, se c'è un vincolo di pertinenza è evidenziato nel rogito.
     
    A piace questo elemento.
  11. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Gli atti di provenienza possono essere diversi.
    Se i precedenti proprietari avevano acquistato separatamente appartamento, box e posto-auto da persone diverse o in tempi diversi ciò non toglie che fossero atti regolari.
    Basta che su tali atti non fossero specificati vincoli pertinenziali o servitù ad altri immobili.
    Se così non è ogni unità è accatastata per conto proprio ed indipendente dalle altre, quindi si può vendere ed acquistare indipendentemente.
     
  12. GIANLUCA69

    GIANLUCA69 Membro Ordinario

    Professionista
    la questione deve essere inquadrata secondo i giusti termini giuridici: il venditore dispone di tre immobili autonomamente censiti catastalmente di cui due (box e posto auto scoperto) costituiscono pertinenza della cosa principale; "se non diversamente disposto gli atti che hanno per oggetto la cosa principale comprendono anche le pertinenze" (art. 818 co. 1, c.c.); in questo caso l'oggetto dell'atto da rogitare -dovendo coincidere con quello dell'annuncio di vendita e magari della promessa di acquisto- attiene alla cosa principale ed ad una sola pertinenza; secondo giurisprudenza costante, per non ricomprendere nel trasferimento la pertinenza, non è sufficiente la mancata menzione della stessa nell'atto, ritenendosi, invece, necessario che nell'atto si abbia un'espressa volontà contraria volta ad escluderla o che, comunque, ciò risulti da chiari ed univoci elementi contenuti nello stesso atto; d'altra parte, è anche vero che, poichè il vincolo pertinenziale è costituito da un elemento oggettivo (destinazione durevole e materiale di una cosa a servizio o ornamento della cosa principale e non del proprietario) e da un elemento soggettivo (volontà, espressa o tacita, di imporre tale destinazione da parte del proprietario di entrambe), ancora secondo giurisprudenza costante, anche la volontà di escludere o far cessare detto vincolo non richiede una forma solenne e può essere desunto da qualsiasi elemento che a tal fine sia ritenuto idoneo; pertanto, andrebbe indagato oltre a quanto descritto nell'annuncio, riguardo alla volontà di non vendere il box da parte del venditore, ancor prima, se una volontà di far cessare il rapporto pertinenziale tra il box e l'appartamento poteva essere riscontrata in un comportamento concludente dello stesso proprietario di entrambi (per esempio l'averla destinata ad un uso personale quale nell'ipotesi di locazione ad altro condomino); per concludere e sperando di così chiarire il tuo dubbio: a) il contenuto del titolo di provenienza non preclude la vendita separata della cosa principale; b) il vincolo pertinenziale cessa, o per venuta meno dell'elemento oggettivo, o per quello soggettivo (quest'ultimo anche a seguito di comportamento concludente del proprietario); c) nell'atto di trasferimento da rogitare (e quindi nell'annuncio di vendita) deve espressamente o inequivocabilmente risultare la volontà del venditore di non comprendere la pertinenza nell'oggetto della vendita; da non trascurare, in caso di eventuali pretese, sul prezzo da pagare o, sul bene da acquistare, le prescrizioni e, quindi, i doveri di lealtà e correttezza, che regolano la responsabilità precontrattuale; ciao!
     
  13. Monica Riso

    Monica Riso Nuovo Iscritto

    Perchè in italia è tutto così complicato???? Comunque bisogna verificare subito se il box ha un suo estremo catastale a se stante, altrimenti non può essere veduto separatamente dalla casa.
     
  14. bolognaprogramme

    bolognaprogramme Membro Assiduo

    Professionista
    Il box ha il suo estremo catastale separato.
     
  15. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Quindi, se non vi sono vincoli pertinenziali o servitù, il box e il posto auto scoperto si possono acquistare e vendere indipendentemente senza alcun problema, basta reperire i rispettivi atti di provenienza per verificare appunto quanto sopra.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina