• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Anna Charrier

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Buongiorno, ho una causa un corso per un'eredita' in primo appello vinta, in secondo persa ed ora in cassazione. Vorrei vendere in questo momento un appartamento posso farlo o devo attendere che si risolva la causa?
L'appartamento non c'entra niente con la causa
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Forse la domanda è più sottile di quello che sembra a prima vista.

IPOTIZZO.

Se la postante ha una causa in corso per un valore di 200.000 Euro, e vende un appartamento che ne vale 100.000 Euro, e poi fa sparire i soldi ritirandoli in contanti e nascondendoli in una cantina, nel caso la postante perda la causa e risulti quindi nullatenente (i 100.000 euro sono nascosti in una cantina), è possibile invalidare l'atto di vendita visto che ha sottratto soldi ai vincitori della causa che era in corso durante la compravendita?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
è possibile invalidare l'atto di vendita visto che ha sottratto soldi ai vincitori della causa che era in corso durante la compravendita?
Con azione revocatoria ex art. 2901 c.c. è possibile non "l'invalidazione", ma la dichiarazione di inefficacia dell'atto traslativo.
Ciò però presuppone che vi sia la conoscenza da parte dell’acquirente del pregiudizio che l’atto reca alle ragioni del creditore (consilium fraudis).
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
presuppone che vi sia la conoscenza da parte dell’acquirente del pregiudizio che l’atto reca alle ragioni del creditore
Eh, già, ma come si fa a essere certi che l'acquirente sapesse del pregiudizio che stava per recare acquistando?

Comunque secondo me è proprio questo l'intento della postante, capire se in caso di causa persa, qualcuno può revocare la compravendita fatta durante la causa in corso, sebbene la causa nulla c'entri con la compravendita (però l'immobile sono sempre soldi della parte in causa, che se si spoglia dei suoi beni, potrebbe non avere più nulla per soddisfare i creditori).
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
vende un appartamento che ne vale 100.000 Euro, e poi fa sparire i soldi
Se tu fossi l'acquirente di quell'appartamento, avresti timore che i creditori della venditrice possano rivalersi su di te in quanto attuale proprietario dell'immobile "sottratto" alle loro pretese?
Se l'acquisto è avvenuto in buona fede e a valore di mercato, mi pare poco probabile.

Se invece fosse possibile dimostrare che la proprietà dell'appartamento è stata trasferita (magari ad un prezzo di favore) ad una persona d'accordo con la proprietaria per danneggiare i di lei creditori, la tua osservazione è ragionevole!
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
"consilium fraudis"
Traduzione
Intento fraudolento
Spiegazione
L'espressione indica uno dei presupposti indispensabili per l'esercizio, da parte dei creditori, dell'azione revocatoria: il consilium fraudis consiste nella consapevolezza del pregiudizio che l'atto arreca alle ragioni del creditore. Questo presupposto è sufficiente, assieme all'eventus damni, se l'atto era a titolo gratuito. Se invece l'atto è a titolo oneroso, per la proponibilità dell'azione revocatoria occorre anche la participatio fraudis del terzo.
 

possessore

Membro Senior
Proprietario Casa
Se invece fosse possibile dimostrare che la proprietà dell'appartamento è stata trasferita (magari ad un prezzo di favore) ad una persona d'accordo con la proprietaria per danneggiare i di lei creditori, la tua osservazione è ragionevole!
Credo sia molto difficile da dimostrare, siamo a livello di intercettazioni telefoniche o ambientali, roba da zero zero sette.
 

GIUSEPPE DI MASSA

Nuovo Iscritto
Professionista
Buongiorno, ho una causa un corso per un'eredita' in primo appello vinta, in secondo persa ed ora in cassazione. Vorrei vendere in questo momento un appartamento posso farlo o devo attendere che si risolva la causa?
L'appartamento non c'entra niente con la causa
Puoi venderlo, se però ci fossero evidenze che l'altra causa sarà per te perdente, allora la tua contro parte potrebbe bloccare la vendita tramite sentenza urgente, ritenendo quel bene eventualmente aggredibile (pignoramento) a causa vinta. Parlo alla cieca, non conoscendo nulla della causa in corso.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa

GIUSEPPE DI MASSA

Nuovo Iscritto
Professionista
Se la vendita è avvenuta, non è (più) "bloccabile".
Non esistono sentenze urgenti.
Infatti.
Quando dico puoi venderlo, intendo addivenire ad un contratto preliminare di compravendita, che è il momento in cui si intende conclusa la vendita per Legge, ma una sentenza chiesta con procedura d'urgenza (più chiaro?) potrebbe impedire il rogito, che è il trasferimento della proprietà e non la vendita.
 

GIUSEPPE DI MASSA

Nuovo Iscritto
Professionista
Ci riprovo: la signora ha una causa in corso, chiede se può vendere un immobile, probabilmente intende a breve incassare una caparra e firmare un preliminare, almeno io lo ipotizzo. Pertanto ho ipotizzato anche che la domanda (vaga, pertanto nessuno poteva dire di averla compresa meglio di altri) si riferisse alla possibilità che la controparte nella causa, vinta la causa stessa, potesse richiedere con una procedura d'urgenza (mi dica che non esistono, la prego) un provvedimento al giudice per impedire quel rogito, che sottrarrebbe un bene pignorabile alla parte che ha perso la causa. Se confondessi vendita con rogito, comprenderei le sue perplessità.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
addivenire ad un contratto preliminare di compravendita, che è il momento in cui si intende conclusa la vendita per Legge,
Cosa significa secondo te che la vendita "si intende conclusa per legge"?

A mio parere la vendita si conclude con il passaggio di proprietà dell'immobile, quindi al rogito.

Il tuo sembra un ragionamento da agente immobiliare le cui provvigioni maturano quando le parti concludono il contratto preliminare, anche se dopo per qualche motivo non si giunge al rogito.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho un problema molto grave; ho affittato ad una persona la mia abitazione come ospite dato che c’erano da fare del lavori avrei scalato sul mensile tutto i lavori effettuati in più ha lasciato 1000€ di cauzione ma dato che è entrato da soli 15 giorni ed ancora non ha pagato nessun affitto non ha residenza ed ha spaccato dei mobili buttandoli fuori casa ora come posso fare per mandarlo via???
Buongiorno, chiedo aiuto per il 730 precompilato riguardo la cedolare secca. Il locatore ha lasciato l'appartamento a fine maggio. Ho variato il periodo di pagamento adeguandolo ai 5 mesi di possesso. Tutto ok per i 5 mesi di cedolare 2019 ma nell'esito dei calcoli è sparito il saldo della cedolare 2018.Qualcuno può aiutarmi.
Alto