1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Albe

    Albe Nuovo Iscritto

    Buongiorno,

    Io e la mia ex-moglie nel 2003 avevamo comprato assieme in regime di comunione
    dei beni un appartamento, con il relativo mutuo.

    Nel 2007 ci siamo separati, e io decidendo di provvedere a nostro figlio, ho
    avuto con decreto l'assegnazione dell'abitazione.

    Successivamente sono entrato in un periodo di forte ristrettezze finanziarie
    che non mi ha permesso di pagare ne il mutuo ne le spese condominiali.
    Inoltre non ho potuto neanche chiedere aiuto alla mia ex-moglie perchè è senza
    lavoro e nulla tenente.

    Nel 2008 l'appartamento menzionato (come detto prima intestato in comunione
    dei beni pro-indiviso per l'intero sia a me che alla mia ex-moglie) è stato
    pignorato ed ora è messo all'asta.

    La mia domanda è se un terzo compra l'immobile può riuscire a sfrattarmi
    facilemente risultanto uno degli esecutati o debba ugualmente rispettare la
    sentenza di separazione e assegnazione dell'alloggio (e quindi non riuscire a
    sfrattarmi).

    Cordiali saluti,
    Alberto
     
  2. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Salve, I titoli di utilizzo vengono elencati e chiariti nella PERIZIA del Tecnico incaricato dal Tribunale nel punto in cui il giudice gli chiede di verificare in base a quale titolo avviene l'occupazione dell'immobile e se lo si puo' considerare libero.

    La mia piccola esperienza mi fa' scrivere che nella tua situazione potrai restare nell'immobile sino alla maggiore eta' dei tuoi figli (o indipendenza economica) oppure sino a quando la tua situazione economica/lavorativa ti permettera' di trasferirti in una nuova casa

    Molto probabilmente le aste relative al tuo immobile andranno deserte ed il prezzo di base d'asta scendera' sino a toccare livelli ridicoli, anche perche' solo a prezzi ridicoli alcune persone diventano disposte ad investire nell'acquisto di un'immobile senza sapere quando ne entreranno in possesso, che quando ne entreranno in possesso avra' una situazione interna scadente(dato che non penso tu ti dedicherai alla sua regolare manutenzione) che sicuramente andranno in conflitto con Amministratore e Condomini in quanto in qualita' di nuovi proprietari dovranno rispondere personalmente delle spese condominiali e riscaldamento al posto tuo.

    Quindi la tua e' una situazione veramente delicata, complicata e di difficile risoluzione in cui solo investitori molto decisi, con pochi scrupoli e gia' avezzi a tali situazioni si possono permettere di insinuarsi

    Forse si e' decisamente in ritardo , ma non era possibile richiedere una dilazione del debito da parte della Banca ? ? cercare di vendere personalmente l'alloggio estinguendo cosi' il mutuo, e cmq trovare una situazione abitativa (magari piu' economica e piu' piccola) che non portasse a tale situazione estrema ? ? magari anche con l'aiuto degli assistenti sociali ? ?

    Saluti ed un in bocca al lupo per una tua migliore situazione che si avveri nell'immediato futuro .... Marco :basito:
     
  3. Albe

    Albe Nuovo Iscritto

    Anch'io ho consultato un mio amico che si occupa saltuariamente di aste immobiliari, e mi ha detto piu o meno le tue stesse considerazioni.

    Il dubbio principale è che, essendo io esecutato allo stesso modo della mia ex-moglie, e quindi non terzo, chi eventualmente compra l'alloggio all'asta non so se debba rispettare il decreto di assegnazione dell'alloggio familiare (in seguito a separazione), e quindi riuscirmi a sfrattare immediatamente (come esecutato) o meno.

    Grazie mille del tuo interessamento
     
  4. Marco Costa

    Marco Costa Membro dello Staff

    Ciao,
    come ripeto la cosa migliore e' prendere visione della perizia depositata in tribunale alla cancelleria civile , dove chiunque puo' prenderne visione, per verificare cosa ha dichiarato il Perito nominato dal Tribunale
    saluti

    PS a Torino nel tribunale nuovo .... se non sbaglio e' al secondo piano della scala B per ottenere il fascicolo devi avere il relativo numero di esecuzione immobiliare e devi munirti di fotocopia della tua carta d'identita' altrimenti ti fanno girare mezzo tribunale , fare code interminabili e pagare usceri per ottenenrne una
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina