1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Riccardo Biava

    Riccardo Biava Nuovo Iscritto

    Dopo 25 anni vorrei vendere la mia casa costruita in edilizia convenzionata a Milano. Sul rogito è scritto chiaramente che occorre fare richiesta al C.I.M.E.P. via Pirelli 2. Ho consegnato tutti i documenti e la valutazione è stata del 25 % in meno della valutazione di altri appartamenti con le stesse caratteristiche, non solo,occorre che il compratore abbia le caratteristiche specificate nel regolamento del CIMEP. Faccio presente che dei 73 assegnatari dell' origine ne sono rimasti 20/25 e non credo che chi abbia venduto abbia regalato l 'appartamento. In pratica: avrei trovato un compratore con le caratteristiche richieste dal CIMEP e sarebbe d' accordo di acquistare l' appartamento per 330.000 euro, solo che la valutazione dei signori di via Pirelli è di 240.000 cifra che naturalmente non mi soddisfa.
    Anche l' aquirente si è trovato spiazzato e mi ha chiesto di trovare una soluzione. QUALE???????? Sapete se è possibile un ricorso? Proprio in questo momento mi dicono che riscattare il diritto di proprietà (vincolo di 90 anni) sembra che vogliano dai 30 ai 40.000 euro con vincolo di 30 anni.
    Dall'inizio lavori o dalla assegnazione? Grazie
     
  2. Gian Luigi Cristina

    Gian Luigi Cristina Nuovo Iscritto

    Chi acquista in edilizia convenzionata conosce, all'inizio i vantaggi economici, pur troppo è quando si vende che emergono i problemi sulle differenti valutazioni di mercato/ rispetto ai valori del convenzionato,.
     
  3. Riccardo Biava

    Riccardo Biava Nuovo Iscritto

    i vantaggi economici sono stati ampiamente ripagati, dopo solo 25 anni si deve già mettere a norma le canne fumarie,
    rifare le facciate,intonaci, cambiare i motori delle ascensori ecc. evidentemente il palazzo è stato costruito con materiali scadenti. Al prezzo imposto ci sarebbe una fila kilometrica per l' acquisto (circa 100.000 meno dei prezzi di mercato). Come altri inquilini del mio palazzo ho ricevuto dal tribunale fallimentare di Milano una lettera dove si comunica che nello stabile, a settembre verrà messo in vendita un appartamento come il mio ad un prezzo ribassato del
    25% e se fossimo interessati a partecipare all' asta.....omissis. Bene! il prezzo di stima è di 404.000 euro e la base d' asta 303.300 euro. Sapete qual'è la valutazione del mio appartamento? 238.000 euro!!!!! Allora?
     
  4. Gian Luigi Cristina

    Gian Luigi Cristina Nuovo Iscritto

    pur troppo queste sono le geole di leggi fatte a suo tempo che non hanno tenuto conto del degrado annuo di un edificio, ti posso anche dire che ad Arona ( Novara) non avevano mai definito il prezzo di esproprio dell'area ed in convenzione avevano espressamente scritto che il valore dell'area era simbolico ( venta'anni fà) e che sarebbe stato ridefinito a causa d'esprorio conclusa, or bene a causa conclusa hanno tutti dovuto versare per l'indenizzo dell'area una somma pari all'acquisto !!!
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina