• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mario_80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
salve a tutti, sono compropietario al 50% di un immobile con mia moglie in regime di separazione dei beni (gia' ipotecato da equitalia nel 2007) e per il quale aspetto il pignoramento non avendo la possibilita' di pagare il debito troppo alto, chiedo : equitalia per vendere la mia quota parte dovra' chiedere al tribunale lo scioglimento della comunione del bene ed in quel caso il comproprietario potra' chiedere al giudice di riscattare il mio 50% facendo valere magari un diritto di prelazione ed evitando che il bene vada all'asta? grazie
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
sono compropietario al 50% di un immobile con mia moglie in regime di separazione dei beni (gia' ipotecato da equitalia nel 2007) e per il quale aspetto il pignoramento non avendo la possibilita' di pagare il debito troppo alto, chiedo : equitalia per vendere la mia quota parte...
È l’unico immobile da te posseduto, adibito a uso abitativo, in cui hai l'iscrizione anagrafica?
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
non e' la mia prima casa in quanto trattasi di un sottotetto C2
L'agente della riscossione può procedere all'espropriazione immobiliare se l'importo complessivo del credito per cui procede supera 120.000 euro.
Ciò premesso, se non è possibile vendere la quota indivisa dell'immobile, il giudice verificherà se l’immobile può essere facilmente diviso in natura. Il tribunale dovrà favorire un eventuale accordo tra l'agente della riscossione procedente e tua moglie contitolare dell’immobile. Se la separazione in natura della quota non dovesse essere possibile, il giudice dell’esecuzione venderà all’asta l’intero immobile e, all’esito dell’esecuzione forzata, suddividerà il ricavato tra voi due comproprietari, in ragione delle rispettive quote.
 

mario_80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Il comproprietario, quindi mia moglie è disposta ad acquistare il 50% prima che si vada all'asta, credo che a questo punto non ci sia pericolo di una vendita per l intero immobile
 

griz

Membro Storico
Professionista
non è così semplice. il pignoramento è per garantire il debito, per acquistare la tua parte tua moglie dovrà esaurire in debito, non e detto che basti acquistare al prezzo di perizia se tu già dici che il debito è elevato, l'alternativa potrebbe essre aspettare che la procedura evolva e proporre un acquisto a saldo e stralcio del debito, se però, l'immobile risulterà non divisibile e andrà alla vendita intero, non so se l'operazione a saldo e stralcio con tua moglie acqurente sarà praticabile
 

mario_80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
buongiorno ma non credo che sia cosi come scrivi Griz, ho specificato che si tratta di equitalia e non di una banca o finanziaria;
equitalia non vende a prezzo di perizia ossia per immobile di mia proprieta'del tipo C2 si moltiplica la rendita catastale aumentata del 5% per 120;
quando equitalia decidera' di vendere non credo che possa sopravvalutare un immobile in proporzione al mio debito e poi e' risaputo che all'asta si acquista sottoprezzo,
comunque non e' il comproprietario che chiede di vendere o acquistare, quando l'ente di riscossione procedera' alla vendita dovra' rivolgersi al tribunale ( non potendo vendere la quota indivisa), il giudice dovra' favorire un accordo tra equitalia ed il comproprietario, che credo prima di vedersi vendere anche la sua quota sara' privilegiato nell'acquisto dell'altra quota "indivisibile" (ma di certo non sara' disposto ad accollarsi un debito che non gli appartiene) nel caso in cui non si raggiunge l accordo si procedera' alla vendita all'asta dell intero immobile ed il ricavato sara' suddiviso tra i due comproprietari in base alle quote di proprieta',
infine credo che mandare tutto l immobile all asta (ammesso che sia possibile) non credo che ne aumenti il valore anzi il contrario..
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Equitalia non vende, se non è soddisfatta del credito per l'incarico ricevuto, manda in asta al prezzo che sarà aggiudicato
 

mario_80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
non è così semplice. il pignoramento è per garantire il debito, per acquistare la tua parte tua moglie dovrà esaurire in debito, non e detto che basti acquistare al prezzo di perizia se tu già dici che il debito è elevato, l'alternativa potrebbe essre aspettare che la procedura evolva e proporre un acquisto a saldo e stralcio del debito, se però, l'immobile risulterà non divisibile e andrà alla vendita intero, non so se l'operazione a saldo e stralcio con tua moglie acqurente sarà praticabile
Fosse come sperato da @mario_80 sarebbe assai semplice l'aggirare le leggi fiscali...
o semplicemente solo perche' non ho nessuna intenzione di fare sciocchezze non riuscendo a pagare equitalia.... ho avuto problemi lavorativi che non mi permettono piu' di pagare tasse non pagate e triplicate, quindi non posso far altro che ridurre il danno e salvare il salvabile senza sicuramente essere giudicato da lei che non mi conosce
 

moralista

Membro Senior
Professionista
Si quando sarà non si sa, ma srà messo in vendita al miglior offerente, e verrà aggiudicato, (assegnato al miglior offerente)
 

griz

Membro Storico
Professionista
o semplicemente solo perche' non ho nessuna intenzione di fare sciocchezze non riuscendo a pagare equitalia.... ho avuto problemi lavorativi che non mi permettono piu' di pagare tasse non pagate e triplicate, quindi non posso far altro che ridurre il danno e salvare il salvabile senza sicuramente essere giudicato da lei che non mi conosce
nessuno credo dubiti della tua onoestà e che quanto è capitato non sia una scelta, però se fosse semplice come tu stai ipotizzando, molti ne approfitterebbero per decidere deliberatamente di non pagare e poi uscirne fregando il fisco
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto