1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. masdam43

    masdam43 Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Vedovo e con due figli, sto pensando a un nuovo matrimonio.
    Prima però, per evitare problemi ereditari e dato che la donazione non pare rispondere allo scopo, vorrei vendere ai miei figli (che sono essi pure in parte proprietari) la parte di mia proprietà dell'appartamento in cui vivo mantenendone ancora l'usufrutto.
    Il fatto è che i figli non hanno, come spesso accade oggi, redditi sufficienti.
    Posso prestare loro del denaro a questo scopo? Come formalizzare tale prestito, ammesso che ciò debba essere fatto?
    Grazie per la risposta.
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Puoi benissimo fare dei tuoi soldi in vita quel che vuoi, quindi anche donarli, cioè regalarli. Nessuno ti può impedire di fare un bonifico ai tuoi figli di qualsiasi somma con la causale: regalo.
    Successivamente i tuoi figli acquistano le quote della nuda proprietà dell'appartamento in questione.
    saluti
    jerry48
     
    A chiariglione piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    :daccordo::ok:ciao
     
  4. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    La donazione di una consistente somma di denaro prevede un atto notarile con relativo pagamento di imposte.....
     
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Non sono soggette al rigoroso requisito di forma di atto
    pubblico le donazioni di modico valore, ovvero le donazioni
    di cose mobili aventi scarsa incidenza sulle condizioni
    economiche di chi dona; la modicità del valore va pertanto
    valutata non in maniera assoluta, ma in relazione alle condizioni
    economiche del donante.
    Le donazioni di beni immobili,
    invece, richiedono sempre l’atto pubblico a prescindere dal
    valore del bene donato.
    saluti
    jerry48
     
  6. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ciao Jerry48, mi sembra che il denaro donato per acquistare un appartamento non sia proprio di modico valore... non so se si tratta del Berlusca che per lui 100000 euro al giorno sono modico valore....
     
  7. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Ciao essezeta67, poniamo che l'appartamento costi 150.000 €, i figli hanno ereditato dalla mamma ciascuno il 25% del valore (32,500), conseguentemente il padre deve donare a ciscun figlio una cifra uguale.
    Non mi sembra che sia proprio spropositata, o no?
    L'importante è che ci sia il bonifico (tracciabilità) da parte del padre e quando avverrà l'acquisto da parte dei figli, la disponibilità effettiva in banca dei soldi, in modo che il notaio nell'atto trascriva che il pagamento è stato effettuato tramite assegno (magari da non strappare poi), poichè in tal caso si tratterebbe di una vendita fittizia.
    saluti
    jerry48
     
  8. essezeta67

    essezeta67 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sì, sì concordo...bisogna vedere il valore dell'appartamento...
    si tratta comunque della vendita della sola nuda proprietà...
     
  9. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    chi usa il sostantivo prestito vuol dire che prima o poi la cosa prestata la rivuole indietro (in questo caso sono soldi).
    La donazione è un atto con il quale il proprietario di un bene aliena in toto o la sua parte di proprietà sul bene senza ricevere alcun corrispettivo.
    Se doni dei soldi e non ci voui pagare le imposte e le spese dell'atto pubblico puoi solo donare cifre al di sotto dei 900 euro.
    Berlusconi dall'allto dei suoi milioni se dona 20,000 euro, che a lui non gli spostano neanche uno dei peli delle sue sopraciglia (cifra ampiamente modica per il cavaliere), dovrebbe farlo con atto pubblico inquanto i 20.000 euro rappresentano la retribuzione annua netta di moltissimi italiani per non parlare dei pensionati.
     
  10. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Gli atti di liberalità che abbiano ad oggetto beni mobili, siano essi soggetti o meno alla registrazione
    nei pubblici registri, devono essere formati per atto pubblico, a pena di nullità, fatte salve le donazioni
    di modico valore.
    Sotto il profilo fiscale, anche per le donazioni di tutti i beni mobili a favore del coniuge, di parenti in
    linea retta o di altri parenti fino al quarto grado, trova applicazione la disposizione normativa che
    prevede l’esenzione dall’imposta di donazione.

    saluti
    jerry48
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina