1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    Rieccomi di nuovo a chiedere aiuto a questo essenziale sito! Sto vendendo il mio appartamento a Roma e ne voglio acquistare un altro con giardino in provincia. Al momento del rogito devo consegnare le chiavi. Ma se io non vendo il mio appartamento non ho i soldi per fare il rogito per il nuovo. La consegna delle chiavi sottintende che io abbia liberato l'appartamento... Nell'attesa dei 3/4 giorni che i soldi "entrino" materialmente nel mio conto, io dove vado? Non ci sono tutele legali per chi compra affinchè chi vende possa rogitare e liberare l'appartamento una settimana dopo il rogito? E se acquisto una casa dove a sua volta il venditore aspetta i miei soldi per rogitare... Insomma, mi sembra un serpente che si morde la coda! Io ho acquistato il mio appartamento direttamente dall'IMPDAI che me lo affittava, per cui sono completamente all'oscuro delle procedure che ho descritto. Per favore, aiutatemi con dei consigli e chiarimenti. Grazie!!!
     
  2. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    I tempi di consegna dell'immobile, rientrano tra le libere pattuizioni delle parti.

    Gli usi solitamente sono quelli da te descritti: stipula del rogito definitivo e contestuale consegna delle chiavi dell'immobile.

    Nulla toglie che si trovate daccordo, garantendo in qualche maniera l'acquirente (ad esempio con un deposito lasciato dal notaio che il venditore incasserà solamente all'effettiva consegna dell'immobile, con previste penali in caso di ritardata consegna), la consegna possa essere successiva al rogito.

    Se accordi non se ne trovano, l'unica possibilità che mi viene in mente è:
    "parcheggiare" la mobilia in un deposito per un paio di settimane ed andare in un residence o fare un breve affitto temporaneo fino alla consegna dell'immobile che si andrà ad acquistare.
     
    A Adriano Giacomelli piace questo elemento.
  3. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    Ti ringrazio. In effetti proprio ieri sera c'è stato l'incontro per il compromesso. E' stato un muro contro muro, addirittura si sono presentati con un avvocato che ha continuamente posto ostacoli su ostacoli, con un atteggiamento nei miei confronti come se fossi un delinquente. Non se ne è fatto nulla, abbiamo deciso di aggirnarci a domani sera. Io ho firmato solo la proposta scritta fatta all'agenzia. Quanto sono vincolato? E' un preliminare del preliminare per cui nullo, giusto? Dopo ieri la tentazione di mandarli a quel paese è forte... Il motivo per cui vendo la casa è che ho otto (8) cani. Mi ci vedi in affitto temporaneo? :risata:
     
  4. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    e' il solito vecchio ritornello.
    al rogito la casa deve essere libera, l'acquirente paga, il venditore esce. bisogna pensarci prima a come risolvere la questione.
    giustamente tu dici mi servono i soldi della vendita per acquistare il nuovo, e' il problema di tutti.
    quindi, in tempo avresti dovuto andare in affitto da qualche parte, da qualcuno che potrebbe ospitarti.
    certo tu hai 8 cani ma capisci che non e' un problema di chi compra.
    e' una questione di scelte. se il venditore e' comprensivo ti lascia dentro quella che oramai e' casa sua, se non lo e', tu sei inadempiente.
    immagina che la persona che compra casa tua a sua volta ha venduto ed e' dovuto uscire perche' il suo acquirente non ha assolutamente voluto lasciarlo dentro.
    un cane che si morde la coda.
    se davvero hai firmato un preliminare del preliminare sei salvo.
     
  5. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    Quella che ho firmato è "Proposta irrevocabile di acquisto" in cui non vengono riportate penali, modello standard di un punto affiliato Toscano. La parte da me firmata cita: "accettazione di parte venditrice della presente proposta d'acquisto. Il sottoscritto... dichiara con la presente di accettare espressamente la proposta di acquisto come sopra riportata in tutti i suoi termini e condizioni." Le condizioni riguardano: prezzo di acquisto, pagamento del prezzo ... al preliminare di compavendita, la cifra del saldo prezzo al rogito, data di stipula del preliminare, data del rogito. E' nullo o devo qualcosa all'agenzia se rifiuto la vendita non trovando l'accordo con l'acquirente?
     
  6. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    allora se tu hai firmato una proposta di acquisto dove c'e' scritto che dovete fare ancora un preliminare e' NULLO. preliminare del preliminare. sulla proposta non si deve nominare la data per l'appuntamento di un altro preliminare.
    Non vale, carta straccia se doveste andare in tribunale.
    in questo caso non dovresti nemmeno pagare la provvigione perche' essendo NULLO il contratto non si e' concluso ma dovresti ridare indietro la caparra all'acquirente.
    se non sentono ragioni, chiama un avvocato e vedi che cominciano a ragionare.
    se invece hai firmato una proposta di acquisto dove si dice solo che il prossimo appuntamento e' il rogito allora e' validissimo.
    da quello che dici c'e' sulla tua proposta un appuntamento per fare un altro preliminare quindi e' NULLA.
    Ciao
     
    A CarloC piace questo elemento.
  7. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    Grazie. E' sempre un piacere frequentare questo sito fondamentale. Adesso vedrò cosa fare, quell'avvocato mi ha fatto veramente girare... :rabbia: Capisco perfettamente le esigenze ed i diritti di tutti ma, nella mia ingenuità, resto convinto che in un mondo civile e meno egoista un accordo ragionevole che rispetti esigenze e diritti si possa trovare. P.S. I miei acquirenti non sono per strada, motivo per cui l'atteggiamento tenuto ieri mi ha urtato non poco. Grazie a tutti voi. A presto.

    Aggiunto dopo 6 minuti :

    Altro P.S. Ho firmato, ma NON ho ricevuto nessuna caparra. Quindi ancora più nullo. Giusto?
     
  8. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    il versamento o meno della caparra non significa che il contratto e' nullo ancor di piu'.
    una proposta si puo' stipulare anche senza versare la caparra, sarebbe sempre un contratto valido.
    la tua proposta e' nulla perche' rimanda ad un altro preliminare.
    vedrai che l'agenzia non ci arriva neanche in tribunale perche' se ha un buon avvocato lascia perdere dopo la sentenza di Cassazione 8038 del 2 aprile 2009.
    ciao
     
    A CarloC piace questo elemento.
  9. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto


    Ho corretto..........................
     
  10. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Purtroppo non possiamo pretendere la comprensione e, meno ancora, la collaborazione altrui. l'acquirente non è tenuto a comunicarti i problemi che potrebbero spiengerlo a trasferirsi con urgenza nella casa acquistata. e poi considera che corre un bel rischio perchè tu, a tua volta, non sei affatto sicuro che il tuo venditore ti libererà la casa al rogito. mettiamo che l'acquirente generoso e/o fiducioso nel genere umano, ti conceda di rimanere un mese dopo il pagameento. tu una volta avuti i soldi ti precipiti a rogitare con il tuo venditore che vuole i soldi ma ti chiede che, so due mesi e comunque non libera la casa. in quel caso che faresti con i tuoi otto cani? chiederesti un ulteriore proroga al tuo acquirente? faresti al tuo venditore le pressioni che il tuo acquirente sta facendo a te? o troveresti un'altra soluzione? io ti dico la mia, cani da amici compiacenti e/o in pensioni a loro dedicate, mobili da amici con garage disponibile e/o in deposito attrezzato, tu da amici generosi e/o in albergo.
    considera inoltre che se hai firmato qualcosa di nullo puoi ritirarti ma che secondo me non è facile trovare un acquirente che non voglia assicurarsi di avere l'alloggio EFFETTIVAMENTE libero. io per esempio quando penso di vender casa penso di andarmene per un periodo in affitto per lasciarla al compratore e non accetterei nemmeno l'idea di non trasferirmi subito nella nuova casa sia per smettere di pagarlo che per evitare qualsiasi problema futuro la cui risoluzione mi costerebbe tempo, soldi e stress.
     
    A fiorello64 piace questo elemento.
  11. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    Capisco benissimo quello che dici, ma bisogna anche conoscere bene tutti i particolari. Tutto giusto se io acquistassi una casa abitata ma così non è. Il mio discorso è partito dal fatto di sapere bene quanti giorni sarebbero serviti per poter accedere alla nuova casa. Mai avrei fatto richiesta in tal senso se avessi acquistato da un altro inquilino. Comunque stasera mi incontrerò nuovamente con gli acquirenti che, a detta dell'agente immobiliare che cura la mia vendita, avrebbero offerto un pagamento al rogito tramite bonifico bancario; in tal modo cadrebbero i giorni necessari all'effettiva entrata dei soldi sul mio conto, ed il mio disagio si ridurrebbe ad una sola giornata e quindi molto più risolvibile dei 5/6 giorni prima calcolati. Comunque credo che il tutto nasca dalla mancanza di regole e tutele nel campo della compravendita immobiliare. Mi sembra che la legge sia molto lacunosa e permissiva negli abusi e comportamenti scorretti da parte di persone prive di scrupoli. Per esempio, solo in questa mia esperienza ho scoperto che ci sono persone che vendono il proprio appartamento e poi, sfruttando in modo ingannevole l'eventuale accordo fatto con l'acquirente, restano in casa. Mai avrei immaginato una cosa del genere. Ma, visto il decadimento morale e l'inciviltà raggiunta da questo paese, ormai non ci si deve meravigliare più di tanto. Basterebbero solo leggi chiare e severe a tutela di tutti ed ogni ostacolo sarebbe superato. Per esempio la famosa sentenza 8038 del 2009 della Cassazione, se io non avessi frequentato questo sito non ne avrei mai saputo l'esistenza. Eppure tutte le immobiliari fanno sottoscrivere il preliminare del preliminare facendo poi pressione sul venditore perchè, secondo loro, ormai "vincolato" e ricattabile. Ripeto: regole e leggi chiare e severe ed accessibili a tutti.
     
  12. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Hai perfettamente ragione sulla chiarezza delle leggi e ti lancio un'altra idea perchè non provi a chiedere al tuo venditore se ti lascia la casa a titolo di affitto per, diciamo un mese così ti trasferisci, vendi, acquisti e diventi proprietario dell'appartamento trasformandoti da conduttore in proprietario.
     
    A CarloC piace questo elemento.
  13. CarloC

    CarloC Nuovo Iscritto

    E' una buona idea, grazie! Vediamo cosa succede.
     
  14. acquirente

    acquirente Nuovo Iscritto

    infatti. i forum servono a questo. sempre informarsi prima di comprare casa.
    io ho fatto delle lotte in passato su questo forum e su un altro proprio per la formula libero al rogito
    ricordati che se vuoi che la casa sia effettivamente libera il giorno del rogito quando compili la proposta-preliminare devi assolutamente mettere la clausola libero al rogito condizione essenziale e perentoria.
    se al rogito il venditore non esce e' inadempiente.
    se invece metti libero al rogito..........e basta, questa clausola non ti garantisce che il venditore non ti chieda di restare dentro, all'ultimo momento o nei passaggi intermedi di denaro, un mese in piu'.
    una scocciatura enorme se anch'io devo lasciare casa mia perche' sto vendendo.
    naturalmente queste cose gli A.I. non te le dicono, sono gli utenti come te che cercano di aprirti gli occhi.
    nota bene questa cosa.
    ha ragione Arianna.
    si vende, si va in affitto e poi si compra se si vuole stare tranquilli. anche se trovi un venditore che non esce subito tu un tetto sulla casa ce l'hai perche' l'affitto ovviamente si disdice solo quando entri nella casa che hai comperato.
    ho notato che hai detto che l'a.i. ti consiglia un bonifico bancario???
    Spero che sia un bonifico bancario irrevocabile altrimenti non fidarti.assolutamente no.
    pretendi, un assegno circolare. sempre.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina