1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. akillea

    akillea Ospite

    salve,sempre per il mio problema,sento parlare di vendita forzata di un'immobile diviso tra coeredi se gli stessi non si mettono d'accordo per la vendita ecc, qualcuno saprebbe indicarmi più o meno a quanto ammonterebbero le spese per fare la richiesta in tribunale? sento dire che le cifre sono cospicue e se la stessa la può presentare chiunque degli eredi ? grazie
     
  2. ccc1956

    ccc1956 Nuovo Iscritto

    si, qualsiasi erede puo' presentare tramite avvocato la richiesta di divisione giudiziale.
    quanto costa????
    Dipende da cio' che viene messo all'asta.
    bisogna pagare la parcella all'avvocato e quella la puoi gia' sapere con un colloquio informativo dal legale durante le spiegazioni ch ti dara'. di solito un colloquio costa mediamente sui 400 euro per un'ora ed un'ora basta ed avanza per capire la procedura
    ed i prezzi di tutta l'operazione.
     
  3. akillea

    akillea Ospite

    le quote dell'immobile sono già state assegnate,qui si tratta di vendere l'immobile un appartamento per cercare almeno di recuperare quanto speso finora ,dato che l'altro coerede non intende verso in alcun senso....ho letto che i tempi sono lunghi ma in questi casi non c'è altra soluzione
     
  4. tovrm

    tovrm Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Vorrei rettificare alcune informazioni.
    Le tariffe forensi sono determinate in base al valore della pratica. Per le consultazioni con il cliente (che, vorrei precisare, NON sono tariffate in base al numero di ore) gli importi sono più modesti di quelli segnalati.
    Per riferimento http://www.ordineavvocati.roma.it/Documenti/Tariffe.pdf
    pagg. 14-15 rigo 21 per trovare l'importo esatto
     
  5. akillea

    akillea Ospite

    sì ho avuto modo purtroppo di consultare legali per altro,talora le consultazioni sono gratuite,mi soffermo sul fatto che invece sono reticenti nel definire le parcelle anche se richiesto dal cliente ma non si può affrontare una causa senza sapere a che spesa si va incontro....comunque stasera ho appuntamento vedremo...
     
  6. paolo2011

    paolo2011 Nuovo Iscritto

    salve oggi è cambiato quasi tutto in base alle controversie di erdità ipoteca divisione successioni e tanto altro ancora propri ieri il 20 marzo è entrara in vigore la legge la conciliazione obbligatoria come spese si va dalle 40 € per aprire la pratica diciamo che l'immobile valga una cifra tra 50.000,00 € e 250.000,00 la spesa non supera i 1.000 € spero che vada tutto bene
    perche sono nella stessa situazionne ci sentiremo piu in la per sapere come è andata per sapere qualche cosa in più
    basta digitare conciliazione stragiudiziale (obbligatoria) :daccordo: saluti
     
    A cosmoss piace questo elemento.
  7. akillea

    akillea Ospite

    sì ma scusa l'ignoranza, ho sentito di questa nuova normativa ma come si fa a far da soli? mica è semplice.........
     
  8. paolo2011

    paolo2011 Nuovo Iscritto

    non si deve agire da soli bisogna andare alla camera di comercio della della tua citta e li ti diranno come e con chi bisogna agire come ho gia detto ci sono tutti i chiarimenti digitando la pagina web arriva la conciliazione obbligatoria
     
  9. akillea

    akillea Ospite

    no, grazie, sono stata dal legale ed agirò con il professionista,credo sia la strada migliore , trovo un pò complicata la mia faccenda ed è meglio delegare spendo ma spero che quando sarà mi saranno rimoborsate le spese trattandosi di immobile che andrà all'asta..........
     
  10. akillea

    akillea Ospite

    ....a proposito di vendita all'asta, di quanto vengono svalutati gli immobili quando vendono venduti in questo modo?
     
  11. MORGAN

    MORGAN Membro Attivo

    Premetto che non sono ...nè avvocato ..nè tecnico di nessun genere...posso solo portare quanto so ...per esssere coinvolta in una situazione di divisione giudiziale...
    Nel mio caso : l'azione giudiziale non è stata intrappresa da me, una qualsiasi delle persone interessate alla comunione del bene può intrapprendere la causa per lo scioglimento della comunione.
    Gli avvocati premettono subito che la causa è lunga con continui aggiornamenti e rinvii...difficile preventivare quindi costi e sviluppi etc etc....alla fine se non c'è possibilità di divisione e di accordo il bene va all'asta ...e le cifre si abbattono in fretta se le aste vanno deserte (proprio per far abbassare i valori.)
    La mia sta andando avanti da cinque / sei anni.
    Io tramite avvocato ho cercato proposte e soluzioni, mai accettate dagli altri.
    Finchè possibile meglio cercare di raggiungere un accordo, senza gli avvocati perchè i costi sono alti .Purtroppo non sempre tutti lo capiscono e ...si è costretti ad andare avanti con avvocati e periti...(ci sono anche i periti da pagare)
    Ringrazio questo forum che mi ha informato di questa nuova normativa ...di cui ora andrò ad informarmi...sperando che possa aiutarmi a risolvere questa annosa vicenda.
     
  12. akillea

    akillea Ospite

    mah,guarda io credo che anche in questo caso ci voglia la fortuna di imbroccare il legale giusto,quello che ho interpellato io non mi ha dato tempi lunghi,bisogna vedere come intessere la causa,ma se non si trovano accordi niente altro si può fare,almeno va all'asta e finisce la questione,a me basta recuperare le spese legali e sostenute sull'immobile,per quanto riguarda la nuova normativa ho letto ma a parer mio non mi sembra tanto una soluzione migliore,c'è da darsi da fare e poi mi pare ci voglia un legale sempre nonchè prima si deve tentare di raggiungere un'accordo ma se si va da un legale vuol dire che l'accordo è già saltato quindi inutile perdita di tempo...bah,vedremo io non potevo più continuare sono già passati 3 anni di disaccordi
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina