1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Maggiu

    Maggiu Nuovo Iscritto

    Buongiorno a Tutti,

    scrivo per conto di mio padre uno dei 7 eredi dell'immobile dei defunti genitori.

    Mio padre sarebbe interessato all'acquisto totale di tutte le quote ereditarie, 4 fratelli sono d'accordo mentre altri 2 fin ora contrarie hanno dato il loro assenso a patto che la casa venga venduta a una cifra ben specificata da loro.

    Specifico che attualmente non esiste nessuna valutazione ufficiale della casa ma il prezzo stabilito è frutto di una convenzione tra tutti gli eredi fissata a € 40.000 (o meglio hanno provato a mettere il cartello Vendesi e un acquirente esterno ha offerto 40.000€) mentre i due eredi firmerebbero solo se la acquista a € 50.000. E' legittimo questo comportamento? Quali strade si possono percorrere?

    Grazie Mille a chi mi risponderà!
     
  2. salves

    salves Membro Assiduo

    Professionista
    Se questa persona avesse fatto una proposta scritta, tuo padre o chi ne aveva interesse interveniva allo stesso prezzo per efetto del diritto di prelazione, bloccando il prezzo, in quanto qualora erano daccordo a vendere a terzi gli zii dovevano osservare il diritto di prelazione che tuo padre poteva esercitare.

    Una curiosità se vuoi darla, € 50.000 è la quota che andrebbero a dividersi eventualmente tutti gli zii?

    Ciao salves
     
  3. FrancescoRoma

    FrancescoRoma Nuovo Iscritto

    Ma i due zii contrari hanno considerato che 10.000 euro in più significherebbe una quota di spettanza di circa 1000 euro in più?
    Dategli se sono cosi "attaccati" .
     
  4. Maggiu

    Maggiu Nuovo Iscritto

    è una questione di principio non esiste nessuna valutazione se non un acquirente esterno che ci ha offerto 40.000€ 6 anni fà. ora la casa, non avendo avuto nessun tipo di manutenzione da 10 anni a questa parte potrebbe valerne molti meno..loro invece sostengono che nel corso dà egli anni la casa acquisisce valore... manco fosse un vino pregiato :risata:
    Abbiamo noi la facoltà di richiedere una perizia per valutare il valore dell'immobile?
     
  5. Maggiu

    Maggiu Nuovo Iscritto

    si andrebbero a dividersi tra tutti gli zii
     
  6. filippo1944

    filippo1944 Membro Junior

    da sei anni potrebbe essere aumentato il valore, comunque sarebbe opportuno chiamare un'agenzia per una valutazione.....poi le parti possono accordarsi su quel prezzo!
     
    A Jrogin piace questo elemento.
  7. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    In linea generale, considerando una prima fase di aumento fino al 2008 circa e successivamente una discesa, direi che il prezzo di prezzo di 6 anni fa potrebbe corrispondere a quello di oggi.
    Ottimo comunque il consiglio di filippo1944 di far valutare nuovamente lì'immobile da un agenzia immobiliare della zona.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina