1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Due anni fa ho acceso un prestito bancario (o mutuo) dando in garanzia un appartamento, (per il 50% del suo valore ipotetico) Ora avrei l'esigenza di mettere in vendita tale immobile. Potrei essere in grado di estinguere il debito (e l'ipoteca) con la banca solo ed esclusivamente con un eventuale acconto (es. 50%) da parte dell'acquirente. Se l'acquirente non accetta questo accordo preliminare come si potrebbe fare? E' tassativo che la vendita di un' immobile debba essere esente da qualsiasi ipoteca?
    Grazie
     
  2. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Penso sia un'ipotesi abbastanza comune che si estingua l'ipoteca con il ricavato della vendita e contestualmente alla stessa ma vedo difficile che qualcuno ti anticipi il 50 % come acconto, specie in periodi di scarsa liquidità.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    normalmente avviene che si procede con tutta la trattativa per la vendita, poi all'atto interviene un rappresentante della banca creditrice che incassa quanto gli spetta e rilascia una liberatoria davanti al notaio, poi si perfezionano tutte le trascrizioni
    un problema potrebbe sussistere se l'acquirente deve a sua volta stipulare un mutuo per l'acquisto, ma con un po' di buona volontà si riesce a gestire anche questo
     
    A Jrogin e alberto bianchi piace questo messaggio.
  4. Brian

    Brian Nuovo Iscritto

    Grazie. Penso anch'io che sara' molto difficile trov are l'acquirente che mi anticipa il 50% per farmi estinguere il prestito bancario. Perche' dovrebbe farlo? E' probabile che anche il compratore chieda mutuo per acquistare l'immobile. Percio' "contestualmente" non si verificherebbe la mia intenzione. "Con un po' di buona volonta'".... da parte di chi?
    Grazie
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista

    di solito chi fa storie in situazioni del ganere sono le banche, in particolare sarà la banca del tuo acquirente che potrebbe avere da dire sull'ipoteca a suo favore ed i tempi, però con un po' di buona volontà appunto, il notatio potrà farsi garante dei passaggi
     
  6. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    Quanto indicato dall'amico griz nel post n° 3 corrisponde al vero.
    L'importante è che in un eventuale preliminare venga indicato che il mutuo verrà estinto con il ricavato del saldo contestualmente al rogito definitivo di vendita e che la relativa ipoteca sarà cancellata successivamente, esistendo solo formalmente ma non sostanzialmente.:)
     
  7. piola75

    piola75 Membro Junior

    Professionista
    Esatto!! Quanto affermato da griz è giusto, questa è la prassi.
     
    A Jrogin piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina