1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    devo vendere un'appartamento di circa 30 mq quanto mi prende l'agenzia immobiliare per la vendita se lo voglio vendere a 50000 euro?
     
  2. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Mediamente la provvigione per le agenzie immobiliari si aggira intorno al 3% + IVA,
    salvo contrattazione, per le vendite modeste.
    Quindi 3 x 50.000,00 = 1.550,00 + 22% = 330,00 + 1.550.00 = 1.880,00 Totale
     
    A meri56 piace questo elemento.
  3. archimede56

    archimede56 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Ho venduto più volte e all'agenzia che ha preso il mandato non gli ho dato mai nulla, gli dicevo che se non accettavano mi sarei rivolto alla concorrenza. Nessuna ha mai lasciato la preda. :ok:
     
  4. StLegaleDeValeriRoma

    StLegaleDeValeriRoma Membro Assiduo

    Professionista
    La provvigione del mediatore può essere concordata tra le parti per cui nessuna regola fissa al 3 o 4% del prezzo tale importo.
     
    A Daniele 78 piace questo elemento.
  5. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non dimentichiamoci che la stessa percentuale la deve pagare anche l'acquirente.
     
  6. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    rispondo in special modo a Archimede, in un momento di crisi economica, purtroppo si accetta qualsiasi "ricatto" questo denigra il lavoro serio . se vorrei fare una metafora è come acquisire manovalanza a basso costo e poi ci si lamenta dell'operato . saluti a tutti
     
  7. arciera

    arciera Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Sig. Pellizzoni, almeno a Roma la provvigione viene presa da colui che compra, generalmente e' così. Questo fa si che si può vendere a prezzi più bassi. Io capisco che fuori dalle metropoli dove i prezzi sono più bassi vi sia una commissione alta e valida per tutti e due i concorrenti, a Roma la vendita di una casa, di una sola casa, può portare facilmente nelle casse Dell' intermediario 50.000 euro, abitazione medio borghese, che pesa tutta sul prezzo finale, questa pretesa e' uno dei tanti motivi Dell' allegra amministrazione oggi in crisi
     
  8. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    :^^::^^:
    Scusa JERRY48 : il 3% di 5o.ooo corrisponde a 1.500,00 e non a 1.550,00=.
    Per quanto riguarda la percentuale essa varia dal 3% al 4% ed è basata su trattativa privata; questa percentuale deve essere corrisposta all'agente sia da parte del venditore che da parte dell'acquirente.
    Può verificarsi il caso che, nel mentre dal venditore (ricattatore o sfruttatore) può accettare di non percepire alcuna provvigione, dal compratore può farsi pagare il 4% dell'importo di vendita.
     
  9. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Immediatissima risposta, e la mancia:domanda:
    Ero in****to per l'inter ieri notte e non mi rendevo conto di quel che scrivevo.:pollice_verso:
     
  10. archimede56

    archimede56 Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buongiorno Sig. Giuseppe, i miei non sono stati ricatti perché non ho puntato la pistola alla tempia a nessuno. Il problema è che, purtroppo, in questo campo, si vuole guadagnare tanto e subito alle spalle di chi può avere, anche, problemi economici. Il volere la provvigione da ambo le parti mi pare, quella, una forma di ricatto, comunque ci sono tante società di mediazione che si accontentano di averla solo dalla parte acquirente senza che nessuno lo chieda.
     
    A arciera piace questo elemento.
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Nessuno ha detto che per tutelare l'esosità delle agenzie di mediazione a tutela dell'acquirente, si potrebbe attendere la scadenza dell'esclusiva dell'agenzia per poi concludere con l'acquirente che evidentemente non dovrebbe essere passato per la stessa, altrimenti sarebbe un'azione, chiamiamola così, poco seria.
     
  12. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    Potremmo andare avanti fino all'infinito , ogniuno dice la sua e tutte le verità sono valide. Io intendo che una professione fatta con serietà e scrupolo abbia il fine di tutelare entrambe le parti e quindi la mediazione, provvigione , compenso o qual si dica sia sempre corrisposta da ambo le parti . perchè il concetto della mediazione è quella di far sì che la parti siano tutelate e protette entrambe senza privilegiare nessuno .
     
    A MagoMerlino piace questo elemento.
  13. Jrogin

    Jrogin Fondatore Membro dello Staff

    Professionista
    L'entità della mediazaione come già scritto da alcuni rientra nella libera pattuizione delle parti. In mancanza di patti ci si riferisce agli usi deposiatati presso la CCIAA della provincia ove è ubicato l'immobile, in mancanza anche di questi, in caso di controversia, decide il giudice secondo equità.
    Per quanto riguarda chi la paga, personalmente trovo sensato che lo facciano entrambe le parti. In questo modo il mediatore avrà modo di essere imparziale nella conduzione della trattativa. Ad ogni modo, anche in questo caso, la libera pattuizione è il primo "step".:)
     
    A Ennio Alessandro Rossi piace questo elemento.
  14. pellizzoni giuseppe

    pellizzoni giuseppe Membro Attivo

    Professionista
    grazie Jrogin , le tue parole sono come il " Vangelo " del professionista . Alla faccia degli accattoni e di chi fa fare il lavoro agli altri godendosi dei frutti maturi ..........
     
  15. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Trovatemi un'altro professionista che si fa pagare due volte per una mediazione, vendita, rappresentante di commercio, agente di commercio, avvocato, medico, notaio.
    Possibile che solo gli agenti immobiliari, per la vendita di una casa di 200.000,00
    debbano incassare la bellezza di 6.000,00 € (come minimo) dal venditore e altrettanti dall'acquirente, a me sembra un po troppino!!!
    Tu agente immobiliare hai ricevuto l'incarico a vendere, ritieniti soddisfatto di quello che incassi, secondo pattuizione del compenso, uso del luogo, dal venditore, perchè deve cacciar fuori i soldi anche il compratore ?
    Il mediatore deve professionalmente concludere la trattativa senza creare vantaggi per l'uno o svantaggiare l'altro.
    Io la penso così, per non parlare poi dei mediatori improvvisati o truffaldini (ce ne sono, ce ne sono) e senza abilitazione.
    Tanto di cappello, comunque ai professionisti del settore, la mia prendetela come un'annotazioncella, considerazione, di essere notata.
     
    A MagoMerlino piace questo elemento.
  16. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Come in tutte le professioni esistono le persone serie e quelle non. Concordo con chi opera con serietà e professionalità cui va riconosciuto il suo giusto diritto, purtroppo allo stato abbiamo a che fare con dei profittatori che senza esperienza e conoscenza specifica della materia si improvvisano mediatori immobiliari. Sovente questi individui, avventurieri, rifilano dei pacchi incredibili, pur di avere degli utili. Il mio intervento precedente si riferiva esclusivamente a contatti fra venditori ed acquirenti esterni al contratto con l'agenzia immobiliare. E' evidente che se esiste un contratto, esso va rispettato.
     
  17. Luca M.

    Luca M. Nuovo Iscritto

    Inquilino/Conduttore
    Allora, un ingegnere chiede circa 2'000,00 euro per lo studio e il deposito dei calcoli strutturali di una modesta villetta di 100 mq.
    In percentuale un mediatore, ( che non fa niente rispetto al lavoraccio di un ingegnere ) si appropria di una parte decisamente più cospicua ?
     
  18. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ci sono prestazioni professionali che vanno valutate per il tempo impiegato nel loro svolgimento, altre a percentuale ed infine quelle a discrezione.
    La prima, non ha bisogno di spiegazioni, la seconda si applica alle stime in genere, l'ultima, non altrimenti computabile, si applica alle perizie per le quali è determinante l'esperienza professionale.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina