• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve. sto vendendo il mio appartamento datato e da ristrutturare (1964 anno di costruzione) ad una cifra inferiore al debito residuo sul mutuo stipulato con la mia banca;con perizia eseguita da geometra della parte acquirente avrei un debito residuo che corrisponde circa ad 1/3 del debito totale rimanente(25000 euro più o meno) ;in più ho avviato pratiche per surroga del mutuo esistente con altra banca per poter abbassare la rata .
Vi chiedo come devo procedere per effettuare comunque la vendita per necessità economiche immediate , con che modalità procedere e quali escludere
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
sto vendendo il mio appartamento ...ad una cifra inferiore al debito residuo sul mutuo stipulato con la mia banca;
Pensi che esista qualcuno in grado di dirti come fare la moltiplicazione dei pani e dei pesci?
Forse non ti hanno informato che l'unico che pare ci sia riuscito l'abbiano crocifisso millenni orsono.

Se vendi ad un prezzo inferiore di ciò che avanza la banca come pensi di saldare il resto?
Sei conscio di cosa significa "ipoteca"?
 

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
ovvio , ma lasciando stare Gesù Cristo , la situazione è questa . ho scritto appunto per avere più informazioni e soluzioni possibili . se ero al corrente di ciò che ho chiesto non avrei postato qui.!cmq per la rimanenza proverò a chiedere un finanziamento .consigliatemi ed illuminatemi . grazie☺
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Quindi vorresti aprire un nuovo fianziamento per potere vendere la tua casa girando tutto il ricavato alla Banca.
E sulla base di quali garanzie ritieni che ti si possa dare il nuovo finanziamento?

NON ESISTE che tu riesca a trovare una formula di finanziamento con condizioni più favorevoli di quelli concesse per i mutui prima casa.

Nella malaugurata ipotesi che tu abbia contratto un mutuo a rata fissa non hai altra soluzione che una "surroga"...ma non puoi vendere casa.
Oltre tutto andresti incontro a spese che probabilmente non hai considerato.

Se hai un lavoro che ti permette di pagare un finanziamento...allora tanto vale che continui a tenerti la casa.

O devi trovare qualcuno che ti paghi ben più del prezzo che ti hanno proposto.
 

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
purtroppo no . è l'unica soluzione quella del finanziamento . optavo per rinegoziare il mutuo in corso e mi sto muovendo per questo .
domanda maligna:tralasciando la vendita,non avendo garanti sul mutuo stipulato , se non dovessi pagare più le rate di quest'ultimo , la banca come e fino a quale punto può rivalersi ?
purtroppo l'immobile è completamente da ristrutturare , me ne voglio liberare
grazie .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Puo concordare con la banca una sospensione delle rate ma ovviamente dovrai corrispondere gli interessi per la dilazione ulteriore.
Se non paghi ti tolgono la casa...ma se il controvalore non soddisfa il debito ...non è che poi si "dimenticano"...come minimo vieni segnalato e in futuro avrai difficoltà ad ottenere credito.
Precisa alcuni punti perchè non riesco a comprendere come tu abbia ancora un debito residuo superiore al valore commerciale attuale.

Quando hai sottoscritto il mutuo e per quale importo?
Tasso fisso o variabile?
 
Ultima modifica:

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Allora . mutuo contratto nel 2006 su un valore periziato di 143000(b.......),25 anni richiesti 100000, con tasso variabile al 4.7 con rata costante .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
Come può essere che nel 2006 valesse 143.000 e adesso solo 25.000?
Ho capito male o il perito ha dato tale misera valutazione?
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
I conti non tornano
Forse hai messo troppi zeri e l'ultima valutazione è di 46.000 Euro?

Va bene la crisi...ma da 146 a 46 ci passa comunque una bella differenza.

O è stato sopravvalutato l'immobile nel 2006 o adesso il perito dell'acquirente "gioca" al ribasso approfittando di una tua necessità a vendere.

Se queste sono le cifre in gioco...non si possono fare miracoli.
 

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
credimi , il perito dell'altra parte è un conoscente , quindi non l'ha sottovalutato . propenso per la prima ipotesi.chiesto mutuo per 100000cmq .
grazie comunque
 

griz

Membro Storico
Professionista
se te ne vuoi liberare, l'opzione di non pagare più il mutuo potrebbe esseere ma devi considerare tutti gli altri problemi che ne scaturiranno (citazione in CRIF ecc.). Questo potrebbe portarti in futuro a poter trattare con la banca, portando un acquirente, un saldo e stralcio ma non è facile. E' evidente la sopravvalutazione dell'immobile nel 2006 che andava nebe per poter avere il mutuo ma oggi salta all'occhio: Porcate fatte dalle nostre banche che oggi piangono per gli NPL
 

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
La penso esattamente come lei, ed ho fatto presente il fatto alla banca .cmq da correntista storico ed , essendo la banca "di famiglia"mihanno proposto un finanziamento per la copertura del debito residuo . ora vedrò se la cosa abbia effettivamente riscontro .
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
E' evidente la sopravvalutazione dell'immobile nel 2006 che andava nebe per poter avere il mutuo ma oggi salta all'occhio: Porcate fatte dalle nostre banche che oggi piangono per gli NPL
Non diamo tutte le colpe alle banche...è più che evidente che anche chi sottoscriveva il mutuo cercava di trarre vantaggio dalla prassi.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Non diamo tutte le colpe alle banche...è più che evidente che anche chi sottoscriveva il mutuo cercava di trarre vantaggio dalla prassi.
insomma, vero quanto sostieni ma molto relativamente: se tu a una persona metti davanti la realizzazione di un sogno (comprare la casa) dicendole che hai la soluzione, questa ovviamente ci starà e ti ringrazierà. Salvo che il meccanismo perverso incontrollato dei finanziamenti a tutti porta all'innalzamento dei prezzi delle case perchè c'è sempre chi pur di avere la casa è disposto a spendere di più, tanto la banca ti da i soldi, lo stesso meccanismo che porta ad avere finanziamenti relativamente ad immobili dal valore discutibile: ora la domanda che ti pongo è questa: chi doveva capire o anche solo immaginare che un giorno la macchina si sarebbe inceppata? Non certo chi vedeva realizzarsi un sogno, non certo il mediatore del mutuo. Secondo me verificare un po' meglio cosa si finanziava e a chi, avrebbe giovato
 

Paolo 80

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
concordo con te, i prezzi e le valutazioni sono relativi a quel periodo . personalmente mi sono mosso in ritardo per la vendita , causa altre incombenze dal punto di vista immobiliare . ritenevo in quel periodo che il rapporto con la banca fosse stato "amichevole "al netto dei propri interessi,ovviamente .
sarebbe più giusto e curioso far riperiziare la casa dal perito della banca e mettere davanti quest'ultima al fatto di tale discrepanza di valutazione , procedendo se possibile nei vari campi giuridici/legali , ma non ne uscirei vivo immagino . ritengo inoltre che casi come i miei ce ne siano molti
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
chi doveva capire o anche solo immaginare che un giorno la macchina si sarebbe inceppata? Non certo chi vedeva realizzarsi un sogno,
Perdonerai...ma se uno Stato di prodiga nell'imporre l'istruzione non comprendo perchè poi si cerchino scuse come "non mi rendevo conto, non sapevo, non immaginavo".

Se chiedi un mutuo per un valore superiore a quello che dovrai sborsare per il solo immobile non puoi poi lamentarti che hai troppo capitale da restituire.

e mettere davanti quest'ultima al fatto di tale discrepanza di valutazione , procedendo se possibile nei vari campi giuridici/legali , ma non ne uscirei vivo immagino
Togli pure "immagino". Aggiungeresti ulteriori esborsi di denaro a quelli che già non vorresti avere.
 

griz

Membro Storico
Professionista
Perdonerai...ma se uno Stato
se intendi lo Stato come tale, non entra e non entrarà mai inqueste cose, erano i vertici delle banche che avrebbero dovuto immaginare che erogando in quel modo un giorno sarebbe stato possibile il tracollo, io, nel mio piccolo, avevo percepito la cosa, non avevo idea perà della dimensione che il fenomeno avesse
 

griz

Membro Storico
Professionista
Non ho chiesto un mutuo superiore al valore dell'immobile
ragionando: se l'immobile allora (2006) è stato stimato 146.000 € e oggi ne vale 46.000, o è crollato, o si è incendiato, o allora è stato abbondantemente sovrastimato, il mutuo di 100.000, probabilmente era piuttosto al di sopra del valore, anche se di poco
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
Mi auguro che tutto questo un giorno finirà e che ci butteremo alle spalle questa triste vicenda.
Sognatrice '80
Alto