1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Ho venduto un alloggio il notaio mi ha rilasciato il certificato di rogito devo richiedere una copia autentica dell'atto in quali occasioni può servirmi?
     
  2. ogpls

    ogpls Membro Attivo

    Quanto può venire a costare dal notaio la copia autentica
     
  3. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Il notaio deve farti pervenite l'atto di rogito in originale.
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Art. 70 dell'Ordinamento del notariato e degli archivi notarili (Legge 16 febbraio 1913, n. 89):
    "Oltre i casi determinati da altre leggi, il notaro può rilasciare in originale alle parti soltanto gli atti che contengono procure alle liti, o procure o consensi od autorizzazioni riguardanti gli atti necessari alla esecuzione di un solo affare, o delegazioni per l'esercizio del diritto di elettorato, nei casi determinati dalle leggi politiche od amministrative.
    Rilascerà pure i ricorsi di volontaria giurisdizione, le dichiarazioni e gli atti, i certificati di vita di cui ai numeri 1, 2, 3 e 5 dell'art. 1°, e gli atti di autenticazione di cui agli articoli 47 e 72".
     
  5. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    diciamo che il titolo attuale spetta all'attuale proprietario, il notaio quindi gli fa avere una copia autentica dell'atto stipulato
    normalmente lo fa avere anche al venditore
     
  6. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ho venduto un negozio ed il notaio mi ha fatto pervenire una copia autentica dell'atto senza costo aggiuntivo (ovviamente era già compreso nell'onorario).
     
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    infatti, un tempo non avveniva sempre, oggi è normale, non so se sia dovuto
     
  8. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    L'avere la copia dell'atto non da la garanzia della proprietà di un immobile o della cessione della stessa. Quello che conta è la trascrizione dell'atto pubblico che lo rende pubblico, che per legge da il diritto acquisito.
     
  9. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    tempo fa poteva capitare che qualcuno potesse pensarlo, oggi siamo tutti un po' più sgamati:)
     
  10. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Forse non ho capito, ma legalmente la proprietà la dimostri con la trascrizione dell'atto pubblico nell'uffici dei RR.II., altrimenti detta conservatoria o ufficio delle ipoteche.
     
  11. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Gianco, capiamoci, sappiamo come funziona ma il notaio, quando invia la copia autentica dell'atto vi riporta i termini di trascrizione quindi il tutto è già avvenuto, chi apre il post chiede se il notaio gli deve una copia autentica dell'atto, tutti abbiamo scritto che di solito la da, io ho specificato che non so se al venditore è dovuta per legge in quanto non deve dimostrare a nessuno di avere venduto
     
  12. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Scusa, ma non avevo capito. Comunque, la copia al venditore non è dovuta: non ha necessità di dimostrare a nessuno di avere stipulato l'atto di compravendita. Contrariamente all'acquirente che ha necessità di produrla nei rapporti con la P.A..
     
  13. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Non siamo in Austria. Nel nostro ordinamento vige il principio consensualistico ex art. 1376 c.c.
    La trascrizione dell'atto di vendita non incide sulla validità, né è requisito di efficacia del contratto, in cui l'effetto traslativo della proprietà si verifica immediatamente a seguito del mero consenso delle parti.
    La trascrizione è preordinata al solo fine di regolare i conflitti tra pretese contrastanti sullo stesso immobile da parte di coloro che abbiano avuto causa dal medesimo venditore.
    La trascrizione non può attribuire né attestare di fronte ai terzi la validità e l’efficacia del negozio trascritto, di cui pertanto può esser sempre provata la nullità o l'invalidità.
     
    Ultima modifica: 22 Giugno 2014
  14. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Anche il venditore ne avrebbe necessità per dimostrare la cessione del fabbricato al Comune (caso mai venisse richiesto ) e non avere più l'IMU su quell'immobile. Io una copia degli atti degli immobili che costruisco e vendo c'è l'ho sempre.
     
  15. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Come Imprenditore, impresario, sei obbligato perchè devi tenere una contabilità regolare che deve essere conforme alla documentazione e che servirà alla stesura del bilancio e della dichiarazione dei redditi. Le fatture inoltre vanno a finire nei Libri IVA e nella relativa dichiarazione. un privato non ha tute queste esigenze/incombenze.
     
  16. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Le scritture contabili sono una cosa. L'atto è una cosa diversa. Essendo un documento pubblico, in qualunque momento si può risalire a tutto con le note di trascrizione. Le scritture contabili non sono un atto pubblico.
     
  17. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    @daniele78, d'accordo. Non avevo letto il quesito originario.
    Saluti.
     
  18. Daniele 78

    Daniele 78 Membro Storico

    Professionista
    Saluti anche a te, buona giornata...alla prossima.:stretta_di_mano:
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Solo l'atto trascritto è opponibile a terzi accampano gli stessi diritti. Tant'è che se la stessa vendita dovesse essere stipulata ripetutamente, la sola prima trascritta ha produce i suoi effetti. Inoltre la ricerca per conoscere la titolarità la puoi fare solo alla conservatoria dei RR.II.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina