1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mletiziam

    mletiziam Nuovo Iscritto

    Professionista
    Buongiorno, sono un architetto e mi trovo di fronte ad una situazione un po' "particolare": un cliente mi chiede come deve comportarsi il tutore legale di una persona incapace di intendere e di volere, nel momento in cui ritiene opportuna la vendita di un immobile inutilizzato di proprietà dell'interdetto (ancora in vita), nei confronti degli eventuali eredi.
    Vanno obbligatoriamente messi al corrente dell'intenzione di vendita?
    Possono, questi, invalidare la vendita, una volta avvenuta?
    Nello specifico, il tutore legale ha provveduto alla vendita delle proprietà immobiliari (edificio e terreni circostanti) senza aver mai messo al corrente gli eredi dell'interdetto. La vendita è stata fatta alla figlia del tutore stesso, ad un prezzo probabilmente molto basso e risale a circa 5 anni fa. La cosa è stata tenuta nascosta ed è stata scoperta "per caso" da uno degli eredi.
    Vi ringrazio in anticipo per i vostri gentili consigli, sperando di aver scritto nella sezione giusta.
     
  2. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    No. Si presume che il tutore abbia preventivamente ottenuto l'autorizzazione del tribunale, su parere favorevole espresso dal giudice tutelare.
    Eventualmente, dopo la morte dell'interdetto, i suoi legittimari potranno agire per ottenere la loro quota di legittima, nel caso che questa fosse stata lesa dalle disposizioni fatte dal de cuius (dimostrando che la vendita fosse una donazione dissimulata).
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  3. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    Il tutore potrebbe aver tenuto nascosto al giudice tutelare la vendita o è tecnicamente impossibile? (Non ne so niente: chiedo per imparare). Gli eredi potrebbero avere accesso diretto al giudice per controllare? E' un po' sospetta una vendita a un familiare...
     
  4. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Il notaio non avrebbe rogitato senza l'autorizzazione del tribunale.
     
    A mletiziam e Elisabetta48 piace questo messaggio.
  5. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

  6. mletiziam

    mletiziam Nuovo Iscritto

    Professionista
    Grazie per le risposte. Quindi in nessun modo sarebbe possibile dimostrare che il tutore si stia "approfittando" dei beni dell'interdetto? Non c'è modo di fermarlo?
     
  7. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Perché il tutore si starebbe approfittando dei beni dell'interdetto? Non li sta vendendo a sé stesso.
    Il ricorso per ottenere l'autorizzazione del tribunale alla vendita dei beni dell'interdetto deve essere accompagnata da perizia di stima dei beni asseverata con giuramento.
    L’autorizzazione è concessa previo parere del giudice tutelare e con l’intervento del pubblico ministero.
    È ammesso reclamo davanti alla Corte di Appello.
     
    A mletiziam piace questo elemento.
  8. mletiziam

    mletiziam Nuovo Iscritto

    Professionista
    Beh, li ha venduti alla figlia, cambia poco... e poi conosco bene quelle proprietà e ti assicuro che non valgono il prezzo pagato.
    In ogni modo consiglierò ai "beffati" di rivolgersi ad un buon legale per cercare di salvare il salvabile.
     
  9. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Hai ragione. Avevo rimosso che la "figlia" di cui parlavi non era dell'interdetto, ma del tutore! Concordo che la condotta del tutore non sia stata appropriata, per non dire altro. Sarebbe interessante scoprire quali motivi abbia esposto nel ricorso per ottenere l'autorizzazione alla vendita. E come mai sia stata concessa.
     
    A mletiziam piace questo elemento.
  10. mletiziam

    mletiziam Nuovo Iscritto

    Professionista
    ehhh sì, la cosa incuriosisce molto anche me...:shock:
     
  11. Elisabetta48

    Elisabetta48 Membro Assiduo

    A occhio direi che un giudice dà l'OK alla vendita di un immobile solo se il contante sta finendo... oppure se si dimostra che l'immobile causa spese eccessive di mantenimento senza fruttare entrate (ma come spiegare allora la vendita alla propria figlia????). Chissà...
     
  12. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Ossia il prezzo pagato è inferiore al loro valore di mercato? Se è così, si potrebbe parlare di 'conflitto di interessi'.
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Dovendo o volendo vendere un immobile di persona interdetta è necessario che il tutore faccia la richiesta al giudice tutelare dimostrando la necessità/convenienza dell'operazione ed il conseguente utilizzo della cifra ricavata. Non occorre indicare l'acquirente. Deve essere allegata una perizia di stima giurata dell'immobile firmata da un professionista abilitato.
    Sicuramente la vendita fatta a favore della figlia del tutore non è un'azione cristallina, anche se non perseguibile. L'unica irregolarità che si potrebbe riscontrare è la perizia addomesticata, firmata da un tecnico irresponsabile, quando non anche connivente.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Beh, è una cosa strana, molto strana.
     
  15. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Se sono stati rispettati i canoni come evidenziati da Gianco, non vedo il problema, chiunque avrebbe potuto esercitare il diritto all'acquisto dei beni dell'interdetto.
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non c'era un'offerta d'acquisto più alta? Grazie.
     
  17. mletiziam

    mletiziam Nuovo Iscritto

    Professionista
    La vendita è stata fatta in totale silenzio, nessuno è stato avvertito della cosa, tant'è vero che uno degli "eredi" (io li chiamo così, ma mi rendo conto che non sia il termine giusto) ha continuato a prendersi cura del giardino dell'immobile (che dista poche centinaia di metri da casa sua) fino alla scorsa estate.
    Le offerte più alte ci sarebbero state sicuramente, visto che stiamo parlando di una porzione di colonica in buone condizioni con vista panoramica sulle colline toscane, un piccolo pagliaio adattabile ad abitazione, diversi ettari di terreno coltivato ad oliveti, altri a bosco e altri con possibilità di diventare edificabili, il tutto situato in zona di grande pregio (lì attorno ci sono solo ville).
    Prezzo di vendita: poco più di 100.000€
     
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Insomma, Cicero pro domo sua, questo tutor! Una trasparenza da seppia.
     
  19. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    I fratelli potrebbero far verificare la stima, che si riscontrasse che la perizia fosse addomesticata porterebbe all'apertura di un'azione penale nei confronti del tecnico sottoscrittore ed eventualmente del tutore, che verrebbe immediatamente estromesso e sostituito. Se fosse riscontrato il vizio nella compravendita, l'atto sarebbe annullato.
     
  20. moralista

    moralista Membro Attivo

    Professionista
    Qualè il professionista che riceve un incarico dal giudice di valutare un immobile si presta ad addomesticare una valutazione, sapendo di incorrere in sanzioni e interdizioni perpetue
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina