1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Buonasera,
    vorrei sottoporre la seguente questione:
    mio zio (unico fratello di mio padre) ha un unico figlio,autistico dalla nascita, che vive serenamente in un astruttura di accoglienza.
    Mio zio possiede un’immobile residenziale di sua piena proprietà dove vive.
    Mi ha comunicato di volerne vendere la nuda proprietà per ricavare un pò di soldi e perchè comunque - a suo dire - la casa andrà al comune come garanzia per suo figlio quando lui non ci sarà più.
    La mia domanda è questa:
    un’immobile diventa proprità comunale alla morte del tutore legale per tutelare un portatore di handicap in base a una legge oppure occorre sottoscrivere un preciso accordo con il comune?
    In entrambi i casi la nuda proprietà non può essere ceduta o mi sbaglio?

    Grazie dell’attenzione.
    Cordiali saluti.
     
  2. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    Allora mettiamo ordine:
    1-lo zio vorrebbe vendere la nuda proprieta', godendo quindi del diritto di usufrutto sulla casa. Ok! Ma al comune allora cosa restera' se la casa è venduta ed il diritto d'usufrutto si estingue con la morte del proprietario?
    2-il comune ha già ipotecato il bene a garanzia del mantenimento del cugino? Mi pare non sia vendibile un bene gravato da ipoteca.
    3-non conosco la legge in questione e mi pare sia comunque abbastanza strana, credo che tuttavia senza nulla di scritto il bene rientri nell'asse ereditario alla morte di tuo zio
     
  3. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Grazie della risposta.
    Questa storia del bene al comune non è chiara nemmeno a me.
    Cmq come prevedevo la situazione è parecchio strana.
     
  4. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Probabilmente il padre vorrà costituire l'usufrutto in capo al figlio affinchè possa avere come garanzia il godimento dell'immobile, o in alternativa dare l'usufrutto al Comune affinchè utilizzando l'immobile a sua volta garantisca assistenza al figlio.
     
  5. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Dando l'usufrutto al Comune, si estingue al momento della morte di mio cugino? In caso contrario la vendita della nuda proprietà a terzi non può avvenire!
     
  6. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    ma quale comune si va a cercare una grana del genere? non credo sia possibile
     
  7. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Infatti voglio vederci chiaro. Ci sono in ballo altre questioni per cui occorrono liquidi e non vorrei venisse fuori un bel patatrac.Cmq qualunque patto successorio può essere impugnato se lesivo della legittima quindi sono abbastanza tranquilla.
    Consideriamo anche che l'immobile si trova in un Comune piuttosto infelice, non adeguato a investimenti di questo tipo e a certi prezzi ( forse 30 anni fa si facevano affari cosi) considerando anche che mio zio ha un'aspettativa di vita di altri 15/20 anni!!!
    Grazie infinite delle risposte.Molto cortese.
     
  8. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Se usufruttuaria è una persona giuridica, il limite massimo di durata è invece di 30 anni.
    Non solo le persona fisiche possono diventare usufruttuarie!
    Comunque affinchè non si vada fuori dal seminato è bene che "toostordy" sia più chiaro ed analitico nella sua esposizione dei fatti.
     
  9. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Settimana prossima vedrò di dare una versione corretta e chiara dopo aver parlato con la mia famiglia.
    Sempre che mio zio sia chiaro...grazie
     
  10. toostordy

    toostordy Nuovo Iscritto

    Chiarita la situazione.
    Mio zio ha venduto la nuda proprietà al Comune mantenendo per sè l'usufrutto.
     
  11. geomarchini

    geomarchini Nuovo Iscritto

    ok tutto torna, allora non c'è nulla da fare!
     
  12. raflomb

    raflomb Membro Assiduo

    Ritornando alla tua domanda originaria abbiamo accertato che tuo zio ha venduto la nuda proprietà al Comune, ma non dici in capo a chi ha costituito l'usufrutto.
    Ritengo verosimile che l'usufrutto l'abbia costituito in capo al figlio al fine di garantirgli il pieno godimento dell'immobile vita natural durante.
    Solo con il venir meno di tuo cugino (o per rinuncia) il Comune diventerà pieno proprietario.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina