1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Tonino salvatori

    Tonino salvatori Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Sono coerede di un unico immobile unitamente ad altre persone e la maggioranza di esse è d'accordo a vendere tale cespite, ma una coerede non è assolutamente d'accordo a tale atto.
    Come dobbiamo comportarci? Nessuno di noi è disponibile a provare a fare un'offerta per l'acquisizione della quota parte, pertanto quale modalità dobbiamo adottare per venderlo in quanto l'immobile attualmente comporta spese correnti ed ha inoltre bisogno di essere ristrutturato.
     
  2. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Divisione giudiziale.
     
  3. Tonino salvatori

    Tonino salvatori Nuovo Iscritto

    Proprietario di Casa
    Se ho compreso bene, non ci sono alternative a quanto esposto ed allora potresti approfondire l'argomento è le eventuali conseguenze?
     
  4. rita dedè

    rita dedè Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Costi,nervi,tempo........ Perizie,controperizie,il erede testardo può rimanere testardo quanto è come vuole, fino a che il giudice mette l immobile all asta e li poi il erede testardo, accetterà per forza la vendita all asta.Faccenda poco piacevole, cercate di accordarvi in sede di mediazione,che in ogni caso dovete fare prima di iniziare la causa per la divisione giudiziale, auguri.
     
    A Gianco piace questo elemento.
  5. 1giggi1

    1giggi1 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ognuno ha i suoi diritti, ma questi non devono prevaricare quelli degli altri.
    Lettera di un legale in cui si chiede di trovare un accordo, [acquisto io ad ( € x) o cedo a te (sempre ad € x) o cediamo e dividiamo].
    Si attende risposta entro la data del xx/xx/xxxx, in caso di risposta negativa o non risposta si procede per la divisione giudiziale.
    Sarà l'erede (ma prima anche voi) a valutare se vuole spendere per avvocati e periti o trarre il maggiomo guadagno senza spendere.
    In ultima analisi, anche facendo la divisione giudiziale, non c'è certezza che all'asta ci siano compratori che acquistino, quindi si ritorna alla situazione di comunione iniziale "alleggeriti" di tutte le spese sostenute.
    In bocca al lupo.
    Luigi
     
    A rita dedè piace questo elemento.
  6. smoker

    smoker Membro Attivo

    prima bisogna esperire la mediazione obbligatoria.......

    Smoker
     
  7. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Se la prima asta dovesse andare deserta, se ne farà un'altra con un ribasso, credo previsto per legge. Sarà più preciso il nostro esperto Nemesis.
     
    A rita dedè piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina