1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. ragiona

    ragiona Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Buonasera a tutti, torno a riproporre l’ennesimo quesito sulla normativa riguardante la vendita di un appartamento acquistato in proprietà (non in diritto di superficie) tramite una Cooperativa che ha costruito in edilizia convenzionata:

    • L’art. 5 comma 3bis della legge 106/2011 aggiunge l’art 49 bis alla legge 448/98, modificando la modalità di calcolo del prezzo di vendita degli immobili di cui all’art. 35 della Legge 865/71 (modificativa della legge 167), riguardante le convenzioni di immobili costruiti su aree concesse in diritto di superfice ex legge 167:
    49-bis. I vincoli relativi alla determinazione del prezzo massimo di cessione delle singole unità abitative e loro pertinenze nonché del canone massimo di locazione delle stesse, contenuti nelle convenzioni di cui all'articolo 35 della legge 22 ottobre 1971, n. 865, e successive modificazioni, per la cessione del diritto dì proprietà, stipulate precedentemente alla data di entrata in vigore della legge 17 febbraio 1992, n. 179, ovvero per la cessione del diritto di superficie, possono essere rimossi, dopo che siano trascorsi almeno cinque anni dalla data del primo trasferimento, con convenzione in forma pubblica stipulata a richiesta del singolo proprietario e soggetta a trascrizione per un corrispettivo proporzionale alla corrispondente quota millesimale, determinato, anche per le unità in diritto di superficie, in misura pari ad una percentuale del corrispettivo risultante dall'applicazione del comma 48. La percentuale di cui al presente comma è stabilita, anche con l'applicazione di eventuali riduzioni in relazione alla durata residua del vincolo, con decreto di natura non regolamentare del Ministro dell'economia e delle finanze, previa intesa con la Conferenza unificata ai sensi dell'articolo 3 del decreto legislativo 28 agosto 1997, n. 281.
    (comma introdotto dall'articolo 5, comma 3-bis, legge n. 106 del 2011)

    Qualcuno sa dirmi se questo benedetto decreto che – se non ho capito male – dovrebbe rendere operativa la possibilità di vendere a prezzo di mercato le unità acquistate da almeno cinque anni a prescindere dalle previsioni della Convenzione, è stato emanato? Ringrazio per una risposta
     
  2. fpsoft

    fpsoft Nuovo Iscritto

    Non so rispondere alla tua domanda, ma ritengo che la nuova legge si riferisca solo agli immobili in diritto di superficie: ossia sembrerebbe sia stata data la possibilità di rimuovere i vincoli anche senza trasformazione da diritto di superficie in diritto di proprietà, applicando comunque il calcolo del comma 48. Nel tuo caso sei già in diritto di proprietà, quindi si dovrebbe applicare la 179/92 (Ferrarini-Botta) che di fatto rimuove i vincoli più importanti (prezzo, acquirente, tempo da agibilità).
     
  3. ragiona

    ragiona Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    Grazie per la risposta fpsoft, se le cose stanno come dici tu però non mi spiego la ragione per la quale nel 2002 è stata stipulata tra il Comune e la mia Cooperativa una Convenzione che – ignorando completamente la 179/92 e richiamando invece gli artt 7 e 8 della L. 10/77 ( che se non sbaglio all’epoca erano stati già abrogati dal DPR 380/2001) - stabilisce un vincolo decennale alla libera vendita a decorrere dalla data di consegna degli appartamenti (2007, quindi siamo in altissimo mare!!!)… Il mistero si infittisce sempre più….attendiamo nuovi contributi ciao
     
  4. fpsoft

    fpsoft Nuovo Iscritto

    A quanto ho inteso, la convenzione è stata fatta non secondo la 865/71 ma secondo la 10/77 (Bucalossi). Se nella convenzione non è richiamata la 865/71 non si applicano le normative della 448/98 (che si riferiscono alle convenzioni basate sulla 865/71 modificativa della 167/62, ossia quella che consentiva le espropriazioni). Sarebbe opportuno consultare un notaio.
     
  5. MagoMerlino

    MagoMerlino Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Poichè sono in trattativa con il Comune per la trasformazione del diritto di superficie in diritto di proprietà, sono interessato all'argomento; così come Ragiona, tutte le notizie in materia mi interessano. Grazie per la collaborazione.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina