1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buon pomeriggio,
    per un problema di muffa causa condensa in un appartamento locato, il vetraio mi propone di provare a montare sul vetro di ogni ambiente una ventolina che aiuti l'aerazione.
    Mi ha preventivato € 90,00 cadauna.
    Mi sembra un costo esagerato.............ma non ho termini di paragone.
    Grazie a chi vorrà replicare.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di al vetraio di adeguarsi o di limitarsi a fare il suo mestiere.

    Il costo di 90 Euro se su vetrocamera può anche essere adeguato...ma montare ventole su ogni finestra equivale a buttare il riscaldamento per lo stesso foro.

    Tanto vale che apri le finetre e crei una bella corrente...ma non so cosa ne pensi l'inquilino.
     
  3. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Se la muffa è causata dal ponte termico (non adeguato isolamento termico) o fai come ti consiglia Dimaraz o fai un cappotto termico esterno o interno. La favola che corre è quella che non sono sufficientemente arieggiati i locali. Dove si forma la muffa?
     
    A Newbie2015 piace questo elemento.
  4. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Perché? Non è vero? Grazie.
     
  5. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    La muffa si forma a seguito di un deposito sistematico di condensa(H2o) sulle pareti fredde (ponte termico), certo che se apro la finestra e faccio entrare aria calda e secca dall'esterno la condensa interna viene eliminata (stagione calda), ma se faccio entrare aria fredda e umida (stagione fredda) non elimino certo la condensa. Possibile che nessuno si domanda perchè solo con la stagione fredda si formano le muffe? Perchè in cantinati con muri spessi ho le muffe anche nella stagione calda? perchè più sono spessi i muri,più tempo impiegano a riscaldarsi mantenendosi più freddi dell'aria circostante, in questo caso se la stagione calda porta all'interno aria umida questa non fa che condensarsi sui muri.
     
  6. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Un "fondo" di verità esiste in tutte le cose.
    I vecchi serramenti (quelli privi di guarnizioni e/o costruiti con troppa tolleranza) permettevano un continuo ricambio di aria che nei fatti si traduceva in una minor insorgenza di fenomeni di condensa.
    Passando da vecchi serramenti a nuovi è pressochè scontata un aumento delle muffe (perlomeno per le prime stagioni).
    Molto poi è funzione dei materiali che si usavano e si usano.
    Se le pareti, come una volta, venissero rifinite in calce (grassello) è pressochè impossibile assistere a muffe.

    Ma sarebbe un controsenso perseguire la minor "perdita" di calore ...e aprire fori sui vetrocamera.
     
    A Elisabetta48 piace questo elemento.
  7. tumultuoso

    tumultuoso Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Non è vero. Nella stagione fredda l'aria ha un'umidità ASSOLUTA minore di quella che sia ha nella stagione calda. Se faccio entrare aria fredda in casa, questa si riscalda facendo scendere la sua umidità relativa ed "asciuga" l'ambiente. Niente di più giusto è arieggiare il più possibile l'ambiente nella stagione fredda, ovviamente si penalizza il riscaldamento dell'ambiente.
    La muffa si forma nella stagione fredda perchè solo in tale periodo le zone dell'involucro, interessate da ponte termico, raggiungono la temperatura di rugiada facendo condensare l'immancabile umidità interna della casa, dove l'aria può avere anche un'umidità relativa bassa, ma comunque contiene sempre umidità che a contatto con il materiale freddo condensa, bagnando il muro e favorendo la prolificazione di muffe.
    Per risolvere i problemi si deve o riscaldare l'ambiente maggiormente in modo da riscaldare tutte le parti dell'involucro in modo che non raggiungano la temperatura di rugiada, o arieggiare maggiormente in modo da abbassare il più possibile l'umidità relativa, ma comunque è neccessario riscaldare molto per non soffrire il freddo, oppure, metodo più invasivo ma più sensato, eliminare i ponti termici, isolando bene l'involucro, in modo tale che spariscano tutti i punti freddi.
    Saluti.
     
    A Camillo49 e Gianco piace questo messaggio.
  8. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buongiorno,
    spiego meglio la situazione.
    La muffa.....al momento trattata con antimuffa, interessa il muro perimetrale della finestra per circa dieci centimetri dall'infisso in legno.
    Da specificare che riguarda solo una delle due finestre presenti nella camera da letto( poste nella stessa parete e distanti fra loro di qualche centimetro) e la finestra del bagno.
    Oltre a questo sul vetro doppio delle finestre interessate si forma una notevole condensa nella parte interna.
    Ho letto i vostri post............la proposta del vetraio la scarterei..........ho provveduto ad aumentare di due gradi il riscaldamento centralizzato ed invitato i conduttori ad arieggiare maggiormente l'ambiente, anche se credo non lo facciano sufficientemente in quanto genitori novelli.
    Grazie
     
  9. raffaelemaria

    raffaelemaria Membro Assiduo

    Professionista
    Probabilmente è sufficiente togliere il coprifilo del serramento e inserire schiuma o materassino isolante tra il falsotelaio e il serramento. Quegli spazi se lasciati liberi infiltrano aria che raffreddano il muro, magari anche l'eventuale vuoto tra i tavolati (s enon in muro pieno)
     
    A Dimaraz piace questo elemento.
  10. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Consiglia di evitare qualsiasi "creazione" di umidità eccessiva.
    Niente piante e asciugatura di panni all'interno, arieggiare bagni dopo docce stile sauna turca, cappa aspirante (e non filtante) sempre accesa quando si cuoce...etc etc.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Potrebbero esserci anche problemi di tenuta della guarnizioni (se presenti).
     
  12. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Cos'è nello specifico il coprifilo del serramento?
    Grazie
     
  13. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    infatti in inverno c'é il fenomeno della nebbia: nuvola a livello del suolo.
    La nuvola è la testimonianza che la massa d'aria ha superato la sua capacità di immagazzinare vapore acqueo: detta capacità di immagazzinare è direttamente proporzionale alla temperatura della massa d'aria. Più alta è la temperatura più vapore acque può essere immagazzinato. L'aria calda essendo più leggera sale ma salendo si raffredda e raffreddandosi raggiunge prima la temperatura di rugiada e poi, come nelle soluzioni sovrassature che depositano il soluto in eccesso, formano le nuvole.
    In una stanza quando la massa d'aria circolante arriva a contatto con una superficie più fredda della sua temperatura di rugiada condensa il vapore acqueo che conteneva.
    Ergo bisogna scaldare i muri.
     
  14. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' quella cornice in legno che copre il bordo più esterno del serramento...serve a mascherare l'inevitabile "bruttura" dello spazio fra finestra e muro e/o falsa cassa.
     
  15. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non raggiungono nel senso che non scendano alla temperatura di rugiada.
     
  17. giangau

    giangau Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ciao, io ho risolto definitivamente installando un (solo) Apparecchio di ventilazione con recupero energetico; il problema era veramente grosso, perchè esteso a tutti i locali.
    Si tratta di prodotto MELTEM mod. M-WRG-S/Z-T con tastiera separata. Ma ce ne sono tanti, di molte marche, italiane e tedesche per esempio.
    Auguri!
     
  18. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Come si fa questo recupero? Grazie.
     
  19. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    troppa fatica andarsela a leggere?
     
  20. eleonora buda

    eleonora buda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio per la segnalazione sul prodotto Meltem.
    Ho analizzato il prodotto.............ma decisamente troppo costoso.
    Preciso che il problemino muffa/condensa, peraltro presente solo nei mesi più rigidi dell'anno, si trova in appartamento locato ad € 330,00 mensili.....quindi dovrei investire almeno 6/7 mesi di locazione.
    Mediterò.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina