• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Sto partecipando per una controversia in materia di successione da oltre 8 mesi ad incontri con il mediatore della camera di commercio. Ora non riusciamo a trovare un accordo, manca una perizia o una valutazione degli immobili ed non si trova accordo nemmeno sul farli periziare. É possibile chiedere la fine di questi incontri inutili? Nel verbale di fallimento della mediazione che cosa verra scritto? Ce un addebito di responsabilità a chi chiede la fine della mediazione? Non vorrei che dopo aver partecipato tutti questi mesi in modo proattivo sia colpa mia che chiedo di finire.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Visto che non si riesce a nominare un CTU, produci una tua ctp, il mediatore dovrà prenderne atto e decidere se proseguire con l'interlocuzione o nominare un tecnico che lo assista.
 

griz

Membro Storico
Professionista
il mediatore ci prova ma 8 mesi sono oggettivamente tanti, prova ad imporre un termine e minaccia di ricorrere al tribunale, il problema sarà poi che non tutti sanno cosa significa e quanto costa una causa, se però dovessero prenderne coscienza sarebbero tutti disponibili ad un accordo stragiudiziale
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Il sistema giudiziario, sebbene interessato da interventi migliorativi, fa sempre acqua da tutte le parti.
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
l'assistenza di un legale in mediazione è obbligatoria.... sembrerebbe che lei stia gestendo la procedura da solo... con le conseguenze che descrive.
 

Francesco Brunetti

Membro Ordinario
Proprietario Casa
Come CTP vale anche una valutazione di una agente immobiliare oppure é necessario un perito riconosciuto dal tribunale.
Il mio avvocato fa quello che puo. Di fatto sono io in prima persona.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
L'agente immobiliare deve essere abilitato a quella prestazione. Di certo lo è un iscritto all'Albo professionale tecnico.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Non so se sia cambiato, ma all'inizio quando si è passati alla mediazione, personalmente, in qualità di geometra, professionista, ho assistito un cliente che aveva una contestazione di confini con il suo vicino.
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
egregio Gianco quello che scrive non è esatto nè ammissibile di diritto.
Quella che definisce sua assistenza non era certamente formale stante il chiaro dettato delle norma istitutiva della mediazione che ha da sempre previsto l'assistenza di un avvocato alla parte, vertendosi in questioni che richiedono adeguata preparazione giuridica e non tecnica.
La parte può a sue spese farsi assistere da un tecnico ma non è d'obbligo come viceversa l'assistenza di un legale.
Un geometra non potrà mai assistere ex lege una parte ma solo se abilitato e iscritto negli organismi autorizzati può svolgere attività di mediatore che peraltro richiederebbe anche una adeguata preparazione giuridica.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Tu non sarai d'accordo, ma il mio è un caso vissuto! L'avvocato, nel caso specifico, probabilmente, era superfluo. Altrimenti la normativa dava questa possibilità, essendo un problema chiaramente tecnico.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
L’assistenza degli avvocati è obbligatoria esclusivamente nelle ipotesi di cosiddetta "mediazione obbligatoria", oppure nelle ipotesi in cui la mediazione sia disposta dal giudice (cosiddetta "mediazione delegata"). Non è obbligatoria nelle mediazioni facoltative.
 

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
questo è ovvio e la parte può in tal caso recarsi in mediazione da sola, ma le mediazioni facoltative non sono ricorrenti e anche in tal caso è opportuna la presenza del legale visto che le parti in genere non sono in grado di valutare le conseguenze dell'eventuale accordo proposto dal mediatore.
Non ci sono problemi tecnici che non abbiano riflessi giuridici che il cosiddetto tecnico o geometra che sia non può gestire non avendo, ripeto, la preparazione idonea acquisita in anni di studio universitario ed esercizio della professione legale.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Come già scritto, è un'esperienza che ho vissuto in prima persona: la presenza dell'avvocato non è stata richiesta.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho un problema molto grave; ho affittato ad una persona la mia abitazione come ospite dato che c’erano da fare del lavori avrei scalato sul mensile tutto i lavori effettuati in più ha lasciato 1000€ di cauzione ma dato che è entrato da soli 15 giorni ed ancora non ha pagato nessun affitto non ha residenza ed ha spaccato dei mobili buttandoli fuori casa ora come posso fare per mandarlo via???
Buongiorno, chiedo aiuto per il 730 precompilato riguardo la cedolare secca. Il locatore ha lasciato l'appartamento a fine maggio. Ho variato il periodo di pagamento adeguandolo ai 5 mesi di possesso. Tutto ok per i 5 mesi di cedolare 2019 ma nell'esito dei calcoli è sparito il saldo della cedolare 2018.Qualcuno può aiutarmi.
Alto