1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. sisino

    sisino Membro Attivo

    Le discussioni di un'Assemblea ordinaria di un condominio è stata registrata su supporto magnetico,il segretario ascoltata la registrazione ha redatto un verbale di pagine 13,egli ha inviato al Presidente l'assemblea di firmare congiuntamente a lui il documento,questi in un primo momento da redatto un verbale di solo 6 pagine a suo dire per motivi di sintesi e lo ha inviato già firmato al segretario per l'altra firma, il segretario si è opposto e dopo alcuni giorni è riuscito farsi firmare il doc. di pagine 13,ora però il Pres. di sua iniziativa ha inviato ai condomini il doc. di pagine 6 con la sola sua firma. Si chiede se il verbale in questione è valido comunque,se nò il segretario può denunciare l'accaduto alle autorità competenti.
    Grazie e cordiali saluti.
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Mi pare che la procedura non sia stata correttamente applicata, ossia non è vietato registrare l'audio dell'assemblea, ma il verbale si scrive seduta stante (non dopo aver ascoltato il registrato), e firmato dal Segretario e Presidente, il quale consegna all'amministratore la copia che verrà inviata agli assenti e magari (ma non obbligatorio) ai presenti per conoscenza.
    Però secondo me, 13 pagine di verbale mi sembra un assurdo, infatti non è necessario scrivere tutto, parola per parola di quanto viene detto durante la riunione.

    Il processo verbale che ex art. 1136, u.c., c.c., deve essere redatto e trascritto nel registro tenuto dall'amministratore, ha la funzione di documentare la valida costituzione dell'organo, la formazione e il contenuto della volontà condominiale espressa attraverso le assunte delibere, sì che non sussiste alcun obbligo ex lege e, specularmente, alcun diritto dei condomini a veder riprodotti nel verbale ogni loro osservazione, richiesta o dichiarazione che esuli dai suddetti contenuti. --- Corte app. civ. Milano, sez. I, 18 settembre 1992, n. 1491, Visotto c. Cond. di via della Torre n. 32 di Milano, in Arch. loc. e cond. 1993, 543.

    Ma il verbale è valido ed efficace se contiene gli elementi essenziali alle delibere;

    Nel verbale dell'assemblea devono essere indicati gli elementi indispensabili per il riscontro della validità della costituzione dell'assemblea e delle sue deliberazioni, pena la nullità delle deliberazioni adottate dall'assemblea. --- Trib. Civ. Napoli, sez. X, 12 maggio 1989, n. 4923, Milano c. Condominio di Vicolo Belvedere, 1, Napoli, in Arch. loc. e cond. 1989, 716.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  3. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il verbale è valido, se non viene impugnato da uno 0 più condomini nei 30 giorni dall'assemblea per i presenti e 30 giorni dall'invio per gli assenti
     
  4. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Sono parzialmente d'accordo con Adimecasa, in quanto, SI è vero che si possa impugnare nei termini dell'art. 1137 cc, ma si impugnano le delibere se non corrispondenti al Regolamento di Condominio o contrarie alla Legge, e non il verbale per le affermazioni/dichiarazioni di ciascun condomino, che non hanno nessun effetto sul deliberato.
    Per cui il verbale potrebbe essere succinto in una od al massimo tre facciate di un foglio copiato fedelmente dall'originale manoscritto e stampato al PC e/o scritto a macchina per scrivere.
     
  5. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    il verbale deve essere firmato dal segretario, dal presidente e dai condomini, ma non necessariamente, in quanto se non viene contestato e impugnato nei 30 giorni, acquisisce la sua validità. ciao
     
  6. romrub

    romrub Membro Ordinario

    Proprietario di Casa
    A mio parere, è decisamente sbagliato il pensare che un verbale debba contenere tutto quanto detto, ma secondo logica deve essere un sintesi che riporta (come evidenziato da condobip) le parti più rilevanti di quanto attinente le varie delibere.
    Nella tua fattispecie pero, sempre a mio parere vale quanto scritto da adimecasa, quindi l'unico verbale valido è quello di 13 pagine, firmato da presidente e segretario; l'altro è solo più intelligente, ma non ha crismi della validità, in quanto non firmato dal segretario che oltrettutto dovrebbe esserne il redattore. Ciao.
     
  7. adimecasa

    adimecasa Membro Storico

    Professionista
    non c'è nessuna sintesi in un verbale di assemblea condominiale, che deve deliberare o non deliberare quanto sui punti all'ordine del giorno e nient'altro salvo nelle varie ed eventuali, riportare le proposte dei condomini da inserire se non urgenti nel prossimo o.d.g. è tutto qui, ora chi la mena in un modo chi nell'altro, pur di inserire le proprie idee ma nulla cambia ciao
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina