• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Oruam29

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Salve, avrei una domanda da farvi. All'interno di un comune,caso di realizzazione degli oneri di urbanizzazione, chi ha il compito di verificarne l'esecuzione?
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Forse volevi dire: "Caso di realizzazione di urbanizzazioni". In tal caso, va dapprima presentata una proposta che superi l'importo degli oneri dovuti. L'ufficio tecnico concorda. Il tuo direttore dei lavori segue l'esecuzione dei lavori ed infine il comune procede, direttamente o tramite un tecnico esterno all'uopo incaricato, al collaudo dei lavori, rilasciandoti una liberatoria.
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
chi ha il compito di verificarne l'esecuzione
il Direttore dei Lavori nominato dal committente e, anche, l'ufficio tecnico del comune.
Bisogna presentare il progetto in comune, i lavori partiranno dopo l'approvazione, periodicamente i tecnici comunali, se avranno tempo e disponibilità, potranno fare dei sopralluoghi per controllare che l' esecuzione delle opere di urbanizzazione siano conformi al progetto presentato. Ad ogni buon conto il Direttore dei lavori, a fine lavori, rilascerà al Committente una dichiarazione di conformità di esecuzione dei lavori come da capitolato.
 

navol

Membro Junior
Proprietario Casa
cari signori
io ho un'altro problema il comune di Olbia afferma che non ha più il piano di lottizzazione del 1973, quindi molti proprietari si sono inglobati pezzi di strade e non esiste più alcuna area di verde ad uso pubblico. Cosa posso fare
grazie della vostra esperienza.
navol
 

navol

Membro Junior
Proprietario Casa
grazie Griz
io li ho un piccolo appartamento che fa parte di un consorzio privato che ha il compito della gestione di tutti gli spazi dal verde alle strade alla depurazione. Ora ci vogliono far spendere un sacco di soldi per sistemare un depuratore perchè il vecchio costruttore rivuole in dietro il terreno sul quale è stato costruito forse per costruirci, io sostengo che quel depuratore faceva parte degli oneri di urbanizzazione ma nessuno mi vuole dare le carte Comune compreso affermano che un incendio ha distrutto tutto!!! e non so come fare.
navol
 

griz

Membro Storico
Professionista
se il depuratore è lì, non ci sarà finito perchè precipitato dal cielo :D, mi sembra una cosa paradossale, il terreno è ancora del costruttore?
Il comune comunque dovrebbe prendere posizione, il progettista dell'insediamento non c'è più?
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
la depurazione consortile degli scarichi dovrebbe essere una pratica seguita dalla Provincia.
Poi se il depuratore è stato costruito su un terreno di proprietà privata ci deve essere un documento di esproprio per pubblica utilità e comunque se il manufatto giace per più di 20 anni sul terreno privato ed il proprietario non ha mai preteso un indennizzo penso che il consorzio, se esiste ancora, possa chiedere l'usucapione.
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Probabilmente siamo in presenza di un complesso edilizio, progettato e iniziato da oltre 50 anni quando lo studio urbanistico del complesso era soggetto ad un accordo fra privati e comune e non esistevano cessioni e/o urbanizzazioni. Tutti servizi venivano realizzati dai privati ed in catasto venivano registrati i frazionamenti per la viabilità ed i lotti. Se fosse stata una lottizzazione regolare le aree da destinare ad uso pubblico, strade, parcheggi, verde e servizi, oltre a quelle per i servizi, sarebbero stati frazionati e ceduti al comune con la stipula della convenzione. Ovviamente un depuratore, oltre alle autorizzazioni ed i periodici controlli deve essere accatastato ed il comune lo deve autorizzare. Trovo assurdo che parlino di documenti spariti a causa di un incendio. Per giunta Olbia ed il circondario, specie se inferiore al km dal mare era ed è sottoposta a vincolo paesaggistico, quindi la documentazione potresti trovarla anche alla sovrintendenza regionale. Se iniziata dopo gli anni 70 dovrebbe essere una lottizzazione regolarmente progettata con tutto ciò che ne consegue e tutte le autorizzazioni che troverai negli uffici preposti.
 

navol

Membro Junior
Proprietario Casa
siete veramente gentili e ho sempre sostenuto quanto voi dite. cercando di documentarmi:
cerco di riassumere costruzioni anni 63 legge ponte poche case scaricavano a mare e poche ville a perdita o con fosse imoff.
nel 1973 ho trovato una planimetria della zona del Comprensorio dove avviene una variante nel piano di lottizzazione.
Dal 1973 ,aumento delle costruzioni e costruzione dei depuratori 1974 il primo a seguire un'altro nel 1984 il più grosso, tutti su terreni privati, ma costruiti con i denari dei consorziati (premetto che quando abbiamo comprato negli atti erano compresi gli oneri di urbanizzazione).
nel 1988 convenzione urbanistica del villaggio scadente ad agosto 1998 e passaggio dell'indice di fabbricabilità da 0.75 a 1.25 solo nelle costruzioni parte mare. Quella che insistevano in quella che ora è definita zona F . In quest'area insistono i depuratori.
Nessuno mostra gli atti come vi avevo citato nella mia precedente.
il più grosso depuratore quello del 1984 attorno all'anno 2000 dal Consorzio (cioè noi) è stato comprato il terreno con sopra l'impianto, .
Guardando i documenti del Comune nel nuovo piano paesistico nelle osservazioni sono segnati i 4 impianti comprese le aree di rispetto. Ma il comune non ha corretto le aree quindi dal documento ufficiale sembra che gli impianti non esistano.
Come suggerisce Gianco provvederò a cercare qualche persona che possa cercarli presso la sovrintendenza regionale.
ogni suggerimento è ben accetto

navol
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Dirò di più: se l'impianto esiste da più di vent'anni potrebbe essere usucapito.
 

navol

Membro Junior
Proprietario Casa
Gianco ha perfettamente ragione ma sembra che non lo vogliono fare ma poi come possiamo passare questi oneri (depuratori) al comune visto che dovrebbero essere ceduti gratuitamente?
Non potrebbe essere un'operazione che fa direttamente il comune
 

Luigi Criscuolo

Membro Storico
Proprietario Casa
sembra che non lo vogliono fare ma poi come possiamo passare questi oneri (depuratori) al comune
se il comune non li vuole non puoi obbligarlo ad accettare,anche gratuitamente, un qualcosa che poi costituirà una voce di spesa per il comune.
Se il comune invece lo vuole tutti i componenti della lottizzazione andranno con il sindaco o un suo facente funzioni da un notaio per sancire con un atto il passaggio di proprietà del depuratore nelle competenze comunali.
 

navol

Membro Junior
Proprietario Casa
Luigi ma il comune con la sua società preposta e attraverso l'ultima legge salva italia ha l'obbligo di gestirli considerando che sono opere a scomputo oneri di urbanizzazione del Comune
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Tutti gli atti che hanno per controparte il Comune vengono stipulati dal Segretario Comunale. E qualora il beneficiario sia il privato, il costo sarà notevolmente inferiore al costo che si dovrebbe sopportare presso un notaio.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto