1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. franzoso73

    franzoso73 Nuovo Iscritto

    Buongiorno.
    Sono il conduttore di un negozio affittato da poco.
    Ho stipulato il contratto - avvalendomi dell'agenzia immobiliare che fungeva da intermediario - senza aver avuto la possibilità di vedere bene il locale, in quanto non c'era un contratto attivo di fornitura di corrente elettrica, pertanto il buio più completo (dovuto anche al fatto che le saracinesche elettriche fossero abbassate) non mi ha permesso di fare le opportune valutazioni.
    Ho dato per scontato - nella fattispecie - che le vetrine fossero a norma (ovvero antisfondamento).
    Firmato il contratto di locazione, attivata l'energia elettrica, ho purtroppo constatato che le vetrine sono veramente sottili (e tra l'altro in alcuni punti, passa qualche spiffero d'aria).
    Sia per un fattore di sicurezza (verso il sottoscritto, dei dipendenti, dei clienti e delle persone esterne che camminano sul marciapiedi), sia per un fattore di isolamento termico (è risaputo che le vetrine antisfondamento hanno pure questo vantaggio) dovrei procedere con la sostituzione.
    Il locatore non intende accollarsi nessuna spesa.
    Posso esercitare qualche diritto? O devo sostituire le due vetrine, pagare e tacere?
    Vi ringrazio anticipatamente per il Vs prezioso consulto.
     
  2. meri56

    meri56 Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Di solito i contratti di locazione contengono una clausola che recita più o meno così "il conduttore dichiara di aver visitato i locali e di averli trovati rispondenti agli usi convenuti e pertanto li accetta nello stato di fatto in cui si trovano".
    Se è così temo che si realizzi l'opzione "pagare e tacere". Se però hai la possibilità di immagazzinare i vetri attuali, al momento della fine della locazione potrai smontare i vetri antisfondamento e rimettere in sede i vetri originali.
    Prova comunque a far presente al proprietario che i vetri antisfondamento (o meglio vetri temperati o stratificati) sono obbligatori se tali vetri possono venire a contatto con le persone, e che resteranno comunque in dote all'immobile. Magari accetta di partecipare almeno alla metà della spesa.
     
    A possessore piace questo elemento.
  3. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    La sostituzione dei vetri con quelli antisfondamento, a norma di legge, spetterebbe al proprietario.
    Fagli presente che, in caso di un incidente con danni alle persone, anche qualora tu occupassi il negozio con la tua attività sarebbe ritenuto responsabile il proprietario del locale.
     
  4. franzoso73

    franzoso73 Nuovo Iscritto

    Meri, Mapeit, io vi ringrazio tantissimo per i vostri suggerimenti preziosi.
    Ne approfitto: esiste qualche Legge o norma a cui appellarmi, visto che sto per mandare una lettera ufficiale?
    Grazie di tutto.
     
  5. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Nella lettera , dovrai comunicare al proprietario, che da una verifica fatta sulle vetrine del locale, hai trovato montati vetri non in regola con le norme di sicurezza sui luoghi di lavoro.Comunicagli pure, che copia della lettera , la inviarai per conoscenza alla ASL di competenza, e che ti sollevi da ogni responsabilità civile e penale per quanto possa verificarsi da tale situazione. Nella stessa, comunicagli ove non fosse disposto a sostituirli, che potresti fartene carico. e che la somma spesa, verrà in deroga alle norme contrattuali, da te trattenuta dal canone di locazione. Così facendo vedrai che la risposta non tarderà ad arrivare.
     
  6. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    mi ero trovato nella stessa situazione, e posso dirti una cosa = la sostituzione dei vetri non è l'unica soluzione...nel mio caso i vetri antisfondamento non ci stavano, come spessore, nei telai delle porte del negozio...così ho saputo che esistono ditte che applicano sul vetro una pellicola adesiva trasparente, che rende di fatto il vetro antisfondamento

    poi la ditta rilascia anche un certificato...comunque, spetta al proprietario rendere il negozio a norma per la legge 626, quindi i vetri deve sostituirli lui
     
  7. franzoso73

    franzoso73 Nuovo Iscritto

    Franz, Celefini, ringrazio di cuore anche voi. Provvederò ad informare immediatamente la Proprietà.
     
  8. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Le fonti normative sono il Testo Unico Sicurezza Lavoro (D.Lgs. 81/2008), nel quale è stata integrato anche il più conosciuto Dlgs 19 settembre 1994 n. 626 (Norme di sicurezza sui luoghi di lavoro).
     
  9. franzoso73

    franzoso73 Nuovo Iscritto

    Si... bisogna vedere se il rispetto delle normative citate (e di conseguenza l'adeguamento dei locali, nella fattispecie, le due vetrine) siano a carico del locatore o del conduttore...
    Questo e' il mio più grande dubbio :occhi_al_cielo:
     
  10. Franz

    Franz Membro Attivo

    Impresa
    il dubbio non c'è = è il proprietario che deve fornire un locale a norma di legge...non si tratta di una spesa voluttuaria o per sole esigenze particolari del conduttore..

    come proprietaro qualche anno fa mi sono trovato nella stessa situazione, e la spesa per la messa a norma dei vetri era a carico mio
     
  11. celefini

    celefini Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Prima di locare degli immobili ad uso commerciale, dovrebbe essere compito del proprietario metterli a norma. a meno che non si pattuisca diversamente nel contratto. Buona norma, prima di firmare un contratto, sarebbe quella di visionarli prima in modo tale che si possono verificare tutte le conformità, quale impianto elettrico, rampa di accesso per i disabili e cos' via. Quindi se non era pattuito in modo diverso, dovrebbe essere cura del proprietario.
     
  12. mapeit

    mapeit Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Il proprietario è tenuto a fornire un locale commerciale che sia conforme alle norme di legge (abitabilità regolare, impianti elettrico, idrico, del gas certificati, caldaia a norma, porte e vetrine di sicurezza, ecc.).
    Nel caso non lo faccia la responsabilità di eventuali infortuni sul lavoro (di dipendenti o clienti) causata da tali mancanze ricade su di lui.
    Se poi l'attività dell'affittuario richiede ulteriori interventi per esigenze particolari (es. uscite di sicurezza, porte particolari, modifiche all'impianto elettrico o del gas ecc.) si può pattuire nel contratto che tali modifiche siano a carico dell'inquilino (come pure le certificazioni o collaudi supplementari) e che questi, prima del rilascio dei locali, sia obbligato a ripristinare lo stato di fatto.
     
    A celefini piace questo elemento.

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina