• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

nikitaus

Membro Junior
Proprietario Casa
ciao a tutti , una coppia di amici si trova in una situazione veramente assurda , dalla quale non se ne viene a capo,hanno acquistato un immobile sito al piano terra, il vicino di casa che abita al piano superiore , ha un infiltrazione nel muro, che ha creato dei danni alla loro parete appena ristrutturata, imbiancata , andati dall' avvocato hanno chiamato un perito , che ha quantificato il danno, però le cose sono in stallo , perché questo vicino, non vuole pagare, e crea in continuazione danni , dicendo che li hanno fatti loro , in modo che il danno sia alla pari, come si può agire per obbligarlo a pagare, è un signore testardo e ignorante.... che fa in continuazione dispetti , hanno già avuto dei litigi pesanti.... loro vogliono agire legalmente, e velocemente, c'è una situazione che tuteli veramente il proprietario di una casa ? come si potrebbe agire, l avvocato non fa niente, grazie a chi mi aiuterà a dare un buon consiglio
 

Franci63

Membro Assiduo
Proprietario Casa
come si potrebbe agire, l avvocato non fa niente
Se c'è la certezza che la responsabilità del danno sia del vicino ( e non condominiale, ad esempio), è necessario fare a lui formale richiesta di risarcimento, e , ancora più importante, di eliminazione della causa del danno, perché il problema non si ripeta.
Se l'avvocato non fa niente...forse meglio cambiare avvocato.
E' vero però che con i "pazzoidi" è difficile trattare, e solo le persone coinvolte conoscono la situazione e possono valutala correttamente.
 

nikitaus

Membro Junior
Proprietario Casa
ciao Francy ,ma non esiste una legge dove lo obbligano ad aggiustare il danno, lui non fa niente anzi provoca in continuazione combina altri danni...... è una situazione assurda
 

Marco Antoniolli

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Se è infiltrazione d’acqua e non viene gestita subito può causare danni ben più seri di una semplice incrostazione o umidità. Dove finisce l’acqua? Si ferma al piano di sotto o prosegue?. Da inesperti dai possibili rischi sulla sicurezza, chiamate i vigili del fuoco o scrivete all’amministatore..... ciao
 

nikitaus

Membro Junior
Proprietario Casa
sto leggendo tutto , e riporterò tutto, quello che mi dite, ho visto la legge, però non mette dei limiti, del tipo se entro un mese non risarcisci, veniamo a pignorarti i beni per obbligarti a risarcire il danno!!cioè in sostanza di concreto e immediato si possono mandare solo letteree e comunicazioni,lui ha rotto appositamente delle tegole del tetto chiedendo anche lui un risarcimento a loro perché li entra l acqua in casa😂😂😂 so che la situazione sembra un po' surreale , però purtroppo è così, e voi pensate che queste persone hanno un mutuo sulla schiena e devono subire anche queste ingiustizie
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Se le tegole sono state rotte appositamente si può verificare analizzando le tegole rotte, se contigue, la posizione della rottura e la vetustà della lesione. Magari si nota anche il punto in cui è stato inferto il colpo di martello.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Il tetto di norma è bene condominiale quindi della rottura delle tegole e di chi l'avesse (volutamente o meno) provocata l'amministratore è tenuto ad occuparsi. Su questo in teoria non ci piove (in pratica sembrerebbe però che...avvenga il contrario).
 

carlo pierantozzi

Membro Attivo
Professionista
Buongiorno,
devi scrivere al condominio, in persona dell'amministratore, chiedendo di verificare l'origine delle infiltrazioni... cambia avvocato!
 

Rompiballe

Membro Junior
Professionista
Ma se avete un amministratore, come mai non avete aperto il sinistro con l'assicurazione del condominio per le ricerca guasti?
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Se le tegole sono state rotte appositamente si può verificare analizzando le tegole rotte, se contigue, la posizione della rottura e la vetustà della lesione. Magari si nota anche il punto in cui è stato inferto il colpo di martello.
Sarai @Gianco, come non dubito, un'ottimo tecnico della materia, ma neppure scherzi come...investigatore!
 

Gianco

Membro Storico
Professionista
Sarai @Gianco, come non dubito, un'ottimo tecnico della materia, ma neppure scherzi come...investigatore!
Purtroppo convivo con dispetti e ripicche di ogni genere e quindi mi sono fatto un po di esperienza. Ricordo un fatto che avevo vissuto in prima persona, quando ancora allievo, accompagnavo mio padre, anche lui geometra, iscritto n. 9 del Collegio della provincia di Cagliari, uno dei pochi veri Consulenti tecnici del Tribunale di Cagliari. Fra padre e figlio proprietari confinanti in un paese della Trexenta non correva buon sangue. Il lotto del figlio godeva di una scolina che intubata, attraversava il cortile del padre per raggiungere una cunetta più a valle. Il vecchio diabolico, cliente, in corrispondenza del confine comune aveva intercettato il tubo sotto terra di circa 50 cm sotto un'aiuola e l'aveva rotto, ostruendolo con degli stracci. Per fare apparire che il problema fosse datato, per ripristinare l'aiuola sovrastante con il relativo cordolo, aveva fatto l'impasto utilizzando l'acqua di cottura di cardi e carciofi che faceva apparire il cemento molto scuro come se fosse un'opera risalente a tanti anni addietro. Il consulente inviato dal Giudice, dopo avere individuato il punto di ostruzione ha fatto scavare per raggiungere il tappo. Purtroppo ha ritrovato gli stracci utilizzati per l'occlusione, evidentemente di fattura recente. La furbizia del vecchio si è persa in un bicchiere d'acqua.
 

Antonio Abiuso

Membro Attivo
Proprietario Casa
Purtroppo convivo con dispetti e ripicche di ogni genere e quindi mi sono fatto un po di esperienza. Ricordo un fatto che avevo vissuto in prima persona, quando ancora allievo, accompagnavo mio padre, anche lui geometra, iscritto n. 9 del Collegio della provincia di Cagliari, uno dei pochi veri Consulenti tecnici del Tribunale di Cagliari. Fra padre e figlio proprietari confinanti in un paese della Trexenta non correva buon sangue. Il lotto del figlio godeva di una scolina che intubata, attraversava il cortile del padre per raggiungere una cunetta più a valle. Il vecchio diabolico, cliente, in corrispondenza del confine comune aveva intercettato il tubo sotto terra di circa 50 cm sotto un'aiuola e l'aveva rotto, ostruendolo con degli stracci. Per fare apparire che il problema fosse datato, per ripristinare l'aiuola sovrastante con il relativo cordolo, aveva fatto l'impasto utilizzando l'acqua di cottura di cardi e carciofi che faceva apparire il cemento molto scuro come se fosse un'opera risalente a tanti anni addietro. Il consulente inviato dal Giudice, dopo avere individuato il punto di ostruzione ha fatto scavare per raggiungere il tappo. Purtroppo ha ritrovato gli stracci utilizzati per l'occlusione, evidentemente di fattura recente. La furbizia del vecchio si è persa in un bicchiere d'acqua.
Ti prego stempera la mia ignoranza: 'Trexsenta' cos'è? Sul momento ho pensato ad un esame audiometrico da parte di un otorino! Anche sulla "scolina intubata" ho avuto un sussulto ma poi l'ho capita dal contesto della narrativa. E che mi ha fatto immaginare da quali esperienze hai maturato le ottime qualità investigative. Certo il vecchio padre era stato abile con i cardi e carciofi ma pure un po cog**ione se per il tappo aveva usato una maglietta della Juventus campione d'Italia di quell'anno. Posso immaginare, date le tendenze locali (absit injuria verbis), che dopo la sentenza il "buon sangue" possa essere corso tra le parti pure per...davvero. Saluti
 

nikitaus

Membro Junior
Proprietario Casa
eccomi ragazzi, ho letto tutto, guardate non stiamo parlando di un condominio, ma di una casa singola a due piani, il piano di sopra abitato dal pazzoide, e quello di giu abitato da chi ha sfortunatamente acquistato la casa ignaro di chi ci abitava al piano di sopra, la situazione e molto difficile, rischia di degenerare quasi tutti i giorni, per i continui dispetti e rumori notturni inferti a dispetto, gianco la situazione che descrivi , e come questa... fortunatamente questo periziatore è stato molto acuto a immaginarsi cosa avesse potuto fare il pazzo!! in teoria concretamente non si puo fare molto, perche sono tutte cose difficili da dimostrare..... a colpi di periziatori , e di soldi ..... lui in sostanza ha fatto mandare una lettera a sua volta dove richiede anche lui un risarcimento per il tetto .... ma in realta questo la rotto lui per ripicca.....è un casino , io venderei la casa... ma dubito riescano
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Salve ho un problema molto grave; ho affittato ad una persona la mia abitazione come ospite dato che c’erano da fare del lavori avrei scalato sul mensile tutto i lavori effettuati in più ha lasciato 1000€ di cauzione ma dato che è entrato da soli 15 giorni ed ancora non ha pagato nessun affitto non ha residenza ed ha spaccato dei mobili buttandoli fuori casa ora come posso fare per mandarlo via???
Buongiorno, chiedo aiuto per il 730 precompilato riguardo la cedolare secca. Il locatore ha lasciato l'appartamento a fine maggio. Ho variato il periodo di pagamento adeguandolo ai 5 mesi di possesso. Tutto ok per i 5 mesi di cedolare 2019 ma nell'esito dei calcoli è sparito il saldo della cedolare 2018.Qualcuno può aiutarmi.
Alto