1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. sharon

    sharon Membro Junior

    Proprietario di Casa
    buongiorno, ecco il mio quesito: faccio parte di un'associazione onlus che aiuta persone svantaggiate in difficoltà. Abbiamo un ufficio, per il quale paghiamo regolarmente un affitto, al piano terra di un grande condominio. C'è un portone (senza chiave) dal quale si accede ad un atrio, dove c'è il nostro ufficio di accoglienza e due portoni (con serratura) che danno sugli scaloni per gli appartamenti. I condomini (piuttosto rognosi...) hanno posizionato una telecamera di videosorveglianza che riprende l'atrio e la nostra porta di ingresso.
    Ovviamente non ci sembra giusto che le persone che vengono a chiederci aiuti, e che talvolta vogliono, addirittura anche con noi, mantenere l'anonimato, possano venir riprese. Hanno la loro dignità ed il diritto di non far sapere che chiedono aiuti.
    Purtroppo siamo in affitto, non siamo i proprietari dell'ufficio di accoglienza.
    Ci hanno detto che l'installazone della telecamera è stata decisa dai condomini (non so se con la maggioranza o all'unanimità). E' legale che possano riprendere chi si rivolge a noi? Come possiamo tutelarli?
    grazie a chi ci vorrà aiutare
     
  2. Certificatore

    Certificatore Membro Attivo

    Professionista
    rivolgiti al comando di polizia locale per il rispetto della privacy ... soltanto voi per questioni di sicurezza potete installare telecamere che controllano i vostri accessi e nessun altro ... gli unici che possono intervenire per eventuali controlli sulle registrazioni sono le autorità (autorizzate dal magistrato) ... ecco dunque che commettono palese violazione della privacy ...;)
     
    A sharon e meri56 piace questo messaggio.
  3. sharon

    sharon Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie arckitect, sei gentilissimo, anche per la velocità di risposta!
    Mi sono accorta però di essermi spiegata male: leggendo sembra che abbiamo l'ufficio direttamente nell'atrio. Non è così fortunatamente, ma oltrepassato il portone sulla strada (senza serratura) si accede all'atrio, dove c'è la porta con serratura che dà accesso al nostro ufficio, e due porte con serratura per i due scaloni.
    Navigando su questo splendido sito e sulla rete ho visto che solo se ci sono stati ripetuti problemi di agressioni, vandalismi ecc. è possibile far mettere la videosorveglianza sulle parti comuni sempre però che non sia possibile installare altri sistemi (barre, inferriate, ecc.)
    Ho visto però anche la sentenza della corte di cassazione n. 71 del 3 gennaio 2013 (relativa però a parcheggi condominiali, non all'atrio del condominio)
    Tengo a precisare che non si sono mai verificati episodi sgradevoli (i nostri assistiti sono poveri ma bravissime persone che non hanno mai arrecato danni o creato problemi)
    Come possiamo allora tutelare la loro dignità e riservatezza? Chiaramente nessuno avrebbe piacere di essere ripreso mentre va a chiedere aiuti...)
    grazie
     
  4. arianna26

    arianna26 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    secondo me il problema non è esser ripresi ma esser visti. mi spiego meglio se io vengo da te e mi riprendono ma dopo nessuno guarda perchè non è successo nulla di rilevante io non ne ho alcun danno. se poi succede qualcosa allora l'incaricato porta tutto alla polizia e questa vede anche me penso sia cosa trascurabile se non ho fatto nulla di rilevante.
     
  5. sharon

    sharon Membro Junior

    Proprietario di Casa
    grazie arianna per avermi risposto, ma, vedi, bisogna immedesimarsi in persone che magari per la prima volta nella vita si vedono costrette a rivolgersi ad un'associazione perchè non hanno più lavoro e non possono pagare le bollette o l'affitto o fare una spesa.
    E' molto umiliante, e certamente non vogliono farlo sapere. Possono anche avere problemi magari intimi o personali che decisamente devono rimanere nel segreto della loro privacy.
    Sapere che c'è una telecamera che ti riprende, pur avendo la coscienza a posto, credimi che può farti scappare...

    Ma non c'è qualche tutela per loro o comunque in genere per gli inquilini (che non sono proprietari degli appartamenti nel condominio)? Sapete se il garante della privacy si è mai preoccupato per loro? Sapete se ci sono sentenze o altro in questo senso?
    Cosa si può fare?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina