1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. CARLO53

    CARLO53 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    In base al catasto mia moglie è comproprietaria di alcuni beni immobili, ereditati dai genitori.
    Al momento di dividere l'eredità è emerso che per uno di questi immobili accatastati non esiste il relativo contratto di compravendita?
    Come è possibile? In base a quale documento il catasto ha assegnato questo cespite.
    Preciso che parliamo di situazione creatasi dal 1974 in poi.
    Grazie
     
  2. condobip

    condobip Membro Storico

    Proprietario di Casa
    E' fornire dare una risposta soddisfacente, sarebbe necessario conoscere se tua moglie all'epoca ha fatto scrivere qualche atto da qualche notaio, ma comunque mi sembra molto strano, hai, meglio tua moglie, ha mai chiesto al catasto da dove prevenga questa attribuzione?
    Oppure il problema è diverso, ovvero tua moglie sa che possiede questi beni e non trova più i relativi documenti?
     
  3. CARLO53

    CARLO53 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    E' accertato che l'atto di compravendita non esiste. Avrebbe eventualmente dovuto farlo a suo tempo il babbo, mia moglie l'avrebbe ereditato ma, ripeto, il bene risulta suo solo da visura catastale.
    Prima di andare al catasto volevo sentire se, per la vostra esperienza, avevate qualche indicazione da darmi sul perchè.
    So che il catasto una volta funzionava molto male e questo è un caso. Almeno sapere da cosa può essere dipeso e di conseguenza avere un'indicazione su come sistemare la cosa.
     
  4. jac0

    jac0 Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Andate in conservatoria e fate un'ispezione per conoscere le trascrizioni.
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  5. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    L'iter da seguire per chiedere dei documenti agli uffici della Conservatoria, consiste, solitamente, nel riempire l'apposito modello con i dati della persona (cognome, nome e data di nascita) e consegnarlo al personale preposto.
    L'operatore esegue la visura a carico del nominativo e consegna l'elenco delle formalità a favore (acquisti), contro (vendite) riguardanti gli immobili del nominativo fornito.
    Fai fare due visure, a nome di tua moglie e del babbo.
    Dovrebbe saltar fuori qualcosa.
     
  6. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Credo che sia più semplice. E' probabile che il de cuius, il padre, abbia acquistato il terreno con scrittura privata e ci abbia costruito sopra. L'accatastamento viene accettato comunque con la formula: "Ciascuno per i propri diritti" fino all'anno scorso. Mentre dall'inizio dell'anno: "Proprietario dell'area e proprietario per la superficie".
     
    A alberto bianchi piace questo elemento.
  7. griz

    griz Membro Senior

    Professionista
    Non è chiara una cosa: si dice, in base al catasto tua moglie ha beni intestati ma, l'uso reale dell'immobile a chi è?
    capita che il catasto, per errore assegni proprietà a soggetti sbagliati, si corregge, comunque una visura storica del catasto potrebbe dare un'interpretazione di come sia maturata quersta intestazione, giusta o sbagliata che sia
     
  8. JERRY48

    JERRY48 Ospite

    Se questa ipotesi potesse essere valida, CARLO53 potrebbe benissimo rivolgersi all'Ufficio Tecnico Comunale dove è situato l'immobile e chiedere: da quale tecnico è stato presentato il progetto e chi è il proprietario, o è abusivo?
     
  9. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    alcuni anni fa mi sono ritrovato una proprietà di altri a me intestata.
    mi sono recato presso gli uffici del catasto e dopo le loro verifiche hanno corretto l'errore, causato da operatori dell'ufficio nella trascrizione dell'aiiornamento catastale
    saluti
     
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Altra domanda:Ma le tasse sino ad oggi chi le ha pagate? :fiore:
     
  11. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Ma, questo immobile appare nell'elenco degli immobili caduti in successione di tuo suocero? Se si, siamo nel caso da me ipotizzato. In alternativa, dalla visura ipo-catastale si può verificare la provenienza. In ultima analisi, se tua moglie ce l'ha intestao e non lo possiede, fa un'autocertificazione per essere esentata dall'IMU. In caso contrario e lo possiede, è sufficiente una ricerca per conoscerne la provenienza. Comunque è sufficiente averlo dichiarato nella denuncia di successione, per qui l'immobile fa parte dei cespiti da indicare nell'atto di divisione fra gli eredi.
     
  12. pippopeppe

    pippopeppe Membro Attivo

    Impresa
    quando si dice il caso o la divina provvidenza.
    la scoperta è avvenuta casualmente perchè per esigenze fiscali chiesi la visura di un immobile di mia proprietà e trovai una situazione leggermente diversa, per cui l'intervento fu alquanto tempestivo.
    in ogni caso portai con me i rogiti notarili delle mie effettive prorpietà.


    chi ha rotto la campana? il figlio del sacrestano - peccato mortale
    chi ha rotto la campana? il nipote dell'arciprete - pazienza
     
  13. Gianco

    Gianco Membro Storico

    Professionista
    Non ho visto la risposta di Carlo53. Probabilmente ha trovato la soluzione e non ci rende edotti. Scusate nel mio intervento precedente, "per qui" stava "per cui".
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina