1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. nonnabelarda

    nonnabelarda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Sono anziana e a volte incomincio a pensare al dopo.................... sperando il più tardi possibile.

    Io vorrei lasciare quel poco che ho in parti uguali alle figlie ma vorrei anche predisporre qualcosa per i miei nipoti (ancora minorenni) . Domanda ma che cosa ?
    In banca ho chiesto ma a parte qualche polizza assicurativa non hanno proposto nulla di interessante.
    Avete qualche suggerimento ?. Grazie ancora
     
  2. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Più che la banca dovresti rivolgerti ad una grande compagnia di assicurazioni e chiedere una polizza
    cadauna a premio unico, con capitale elargibile al raggiungimento dei 18 anni dei due nipoti minorenni.
    Non costerà poco...sarà proporzionato alla tua speranza di vita (rif.Istat)...
    Diverso sarebbe se adottassi la formula "testamento", prevedendo dei legati a termine (???)...Il testamento,però, sarebbe soggetto alla pubblicazione da parte del notaio con relativa parcellona
    (1.200 + IVA ed altri ammannicoli di rito..). Vi potrebbe essere una terza via: Un libretto di risparmio
    congiunto e ai due cointestato...ma sembra ci voglia l'autorizzazione del magistrato...una delle tante
    porcherie liberticida fra migliaia che il porcone ci ha ammannito da secoli. La culla del diritto infame.
    E qui mi fermo altrimenti ...quiproquo.
     
  3. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    Io le suggerirei di iscrivere i suoi nipoti, ancorchè minorenni, ad un Fondo Pensione Complementare con una grossa compagnia, che si suppone possa esistere e operare ancora fra 40-50 anni, come Allianz, Generali, etc... Non si rivolga a Poste Italiane. Probabilmente ora ai suoi nipoti ed ai loro genitori potrà sembrare una sciocchezza, ma, quando andranno in pensione, i suoi nipoti la penseranno e la ringrazieranno a lungo per il bene che ha fatto loro (in fondo è proprio questo che i nonni desiderano). In base alle sue possibilità, potrebbe versare una somma iniziale discretamente consistente e, successivamente, finchè potrà, delle somme periodiche. I suoi nipoti, quando entreranno nel mondo del lavoro, potranno continuare a versare con la stessa Compagnia o con un'altra di loro gradimento o convenienza (il passaggio è sempre gratuito e senza alcun problema). Inoltre, anche se a versare è lei, i genitori dei ragazzi potranno scalare dal reddito quanto verrà versato fino ad un massino di 5.164,00 euro/anno.
    Deve fare attenzione a 3 cose:
    1 - che la Compagnia (come tenta di fare SEMPRE) non le "rifili" non un Fondo di Previdenza Complementare ma un PIP (Piano Individuale di Previdenza), che è, in realtà, una polizza assicurativa, con costi, caricamenti, retrocessioni e investimenti diversi e svantaggiosi (per il cliente, ovviamente);
    2 - scegliere una linea di investimento azionaria;
    3 - comunicare annualmente al Fondo se quanto versato è stato detratto o no dalle tasse (da parte dei genitori): è molto importante perchè, al momento dell'erogazione della pensione, la tassazione sarà notevolmente diversa per le somme detratte e quelle non detratte.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  4. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Altra soluzione sperimentata direttamente, i miei nonni ogni mese che prendevano la pensione e facevano un buono fruttifero intestato a loro e a me e un'altro a a loro e mia sorella, semplice economico e pratico, cosi o uno dei nonni o mia sorella/io lo si poteva cambiare quando si voleva, all'epoca il buono fruttifero dopo 20 anni di giacenza diventava il doppio e infatti cosi è stato, il buono per essere fruttifero deve rimanere in giacenza almeno un anno altrimenti ti restituiscono solo i soldi tuoi, non ci sono limiti se non dopo il 20° anno che non si rivaluta più e al 30° anno se non ritirato perdi i soldi, si possono cambiare in tutti gli uffici e se di piccola taglia e dello stesso ufficio si fa il giorno stesso altrimenti aspetti qualche giorno, non si dichiarano, commissioni niente sotterfugi niente clausole niente, meglio di cosi c'è solo il comprare i lingotti di oro da 10 grammi, perché 10 grammi perché al disotto di questo peso si paga la manodopera, essendo di piccolo valore qualunque gioielliere li può cambiare e sono al portatore di tutti...anche dei ladri purtroppo :)
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  5. Nemesis

    Nemesis Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Eh? Quelli sono oneri deducibili se le spese sono sostenute dal contribuente nell’interesse proprio o dei propri familiari fiscalmente a carico.
     
  6. nonnabelarda

    nonnabelarda Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Ringrazio tutti quelli che mi hanno dato spunti per questa mia idea. Andrò sicuramente ad informarmi e così i miei neuroni faranno più fatica ad annullarsi (a una certa età dicono che bisogna tenere la mente sempre in allenamento e io faccio del mio meglio....) ma non è cosa facile. Ancora grazie!!!!!!!!!!!!!
     
  7. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Perfetto per avere i Neurini impegnati rimani tra noi avrai sicuramente anche tu un bagaglio culturale che potrai trasmettere.
    Ciao
     
  8. Gagarin

    Gagarin Membro Attivo

    Professionista
    ..i buoni fruttiferi...non fruttano più e, in secondo luogo, delle Poste non c'è più da fidarsi per ogni cosa, in modo particolare per i prodotti di tipo bancario e assicurativo. Ho da poco "cambiato" un buono fruttifero scaduto che mio padre aveva lasciato ai miei figli e ho avuto un'amara delusione....

    Nemesis, è evidente che il versamento lo farebbero ufficialmente i genitori che, poi, potrebbero beneficiare della detrazione, anche se, per esperienza diretta, l'AdE vede solo la certificazione rilasciata a nome del soggetto a carico intestatario della previdenza (da cui, comunque, non risulta chi ha effettivamente versato) e, forse, solo in casi particolari (in oltre 8 anni mai accaduto), potrebbe chiedere di risalire a chi materialmente ha eseguito il versamento.
     
  9. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Contribuisco col mio vissuto. Due figlie, due generi, due nipoti + quiproquo+
    sua moglie fanno Otto polizze vita con varie scadenze decennali, quindicinnali e ventennali. Solo due ancora in corso. Tutte le sei residue nessuna esclusa ha visto
    restituito tutto l'ammontare dei premi + un piccolo interesse (mediamente il 2-3%). L'ammontare in lire era di 2.500.000 cadauna tutte coperte dai miei risparmi. Siccome per più di una, la belva non ti concedeva la detrazione (19%?),
    io facevo figurare come contraente il singolo beneficiario per cui lui o lei,
    alla fine, incassava il capitale relativo a ciascuna polizza (oltre alla detrazione). Capitale
    sempre differente relazionato all'età del "protetto" (cosiddetto assicurato).
    I propisti furbacchioni, saccenti fuori misura, mi verranno a dire che non ho
    tenuto conto della svalutazione...risponderò mestamente che la "cosa" è coperta
    e ampiamente pareggiata dalla copertura del rischio assicurativo ( il sinistro)
    che dopo appena sei mesi ( o un anno) dalla stipula vede incassare dal beneficiario
    ( ...i...) tutto il capitale alla morte (qualsiasi causa compreso il suicidio) dell'assicurato. Che poi statisticamente le compagnie ci guadagnano e non falliscono a me, amatore delle polizze vita, non mi tange neanche un FradJACOno
    di bronzo greco...Essendo alla base delle mie scelte, pronto a ripeterle e consigliarle
    a chicchessia, il celebre motto: "Ti assicuri affinchè l'evento non si compi" ...
    Per darvi un'idea di cosa significhi...è come se alla fine dell'anno RC Auto,
    in mancanza di sinistri, ti restituissero quanto pagato con anche gli interessi.
    Chi parla male di queste polizze evidenziando solo l'aspetto investitore e risparmiatore, escludendo quello basilare della copertura del rischio vita,
    commette un grossolano errore...E a nulla vale che vi siano altre forme
    di investimento più lucrose, nel momento che quest'ultime non coprono
    il rischio vita. Fido nel ritorno del buon senso ai dispregiatori del "Cosone"
    postato da Quiproquo.
     
    Ultima modifica: 23 Luglio 2016
  10. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ossia facci sapere altrimenti cosa tramandiamo ai posteri.
    Forse abbiamo perso di vista la domanda,
    pertanto l'assicurazione anche se buona non è da contemplare forse si può consigliare a:
    Forse in questo caso si ma si avrebbe l'obbligo di fare dei versamenti constanti e per lunghi periodi... e se mi girano le scatole e voglio farmi un viaggetto? andare al casinò? no, non lo posso fare perché ho preso un impegno con l'assicurazione? anzi le assicurazioni? sono vari nipotini, secondo me i buoni postali ti lasciano libero ti togli i soldi di dosso ( i ladri non li possono cambiare ) ti mantengono il valore dei soldi nel tempo ( + o - ) e non sei obbligato a fare versamenti sempre e nel tempo, un mese lo fai a uno e l'altro mese all'altro e se non vuoi fare più niente sei libera/o....... visto Nonna
    come è difficile fare del bene? :) forse è meglio Nonna_papera + torta.gif qui_quo_qua bis.gif
     
  11. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Tutto dipende dall'età del "benefattore". A partire da una certa età, mediamente,
    inizia il distacco dai beni materiali e successivamente anche da quelli immateriali.
    Se tu sei ancora nell'età godereccia, il tuo ultimo post non fa una grinza...
    Quando raggiungerai, tu casertano senza età, quella presumibile di nonna belarda
    e quella di qpq, allora farai una giravolta in senso contrario e ti allinerai su quello
    della nostra indomita vegliarda ( che potrebbe anche confermare...) e del nostro
    orfanello di FradJACOno...Cappito mi hai???
     
  12. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Io giovincello non ci sono da parecchio tempo, e ti rivolgo una domanda: quale, è l'età da raggiungere per non vivere più o avere distrazioni, soddisfazioni ecc. proprie
     
  13. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Grazie della domanda...Capirai da te che non è possibile stabilirla con un codice
    ad hoc...E' un pò come il giorno del giudizio che prescinde da qualunque calcolo
    individuale, collettivo, statistico (???)...Quindi la domanda potrebbe essere corretta
    e confrontata con il proprio vissuto personale. E, ancora una volta, con il mio.
    Già 5 anni prima della pensione (avevo 62 anni), avendo ben sistemate le mie due figlie, iniziai col dire a destra e a manca: "Il mio compito su questa terra è
    esaurito, tutto quello che mi sarà dato e un di più che sento di dover vivere
    riducendo la componente egoistica per aumentare quella altruistica sia pure limitata al nuclo familiare, amicale e sociale". Nella corsa al ritardo del
    traguardo mortale l'obiettivo era di raggiungere i 78 anni indicati dalla statistica...Da quel momento iniziò il mio distacco dai beni materiali, escludendo
    l'assistenza medica che non discuto...All'arrivo degli 82 anni iniziò anche quella dei beni, meglio valori, immateriali come la socialità, l'amicizia e per ultimo la stessa famiglia...Predisponendosi alla "nullità" della dipartita. Unica certezza
    nel mare magnum delle incertezze. Tutto questo, ripeto, è personale e non deve
    fare da modello. Ciascuno di noi segua la propria inclinazione...e se esistono,
    e ce ne sono, persone goderecce fino all'ultimo periodo della propria vita ben gli sta
    e non sarò certo io a criticarli...anzi...L'unica differenza è la presenza o meno
    di figli...ma anche questo è personale...Sarò contento se ciò sarà valso ad una
    approfondita riflessione anche di altri compagni propisti...in quiescenza...!
    Di nuovo grazie. qpq.
     
  14. chiacchia

    chiacchia Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Ti meriti un applauso :applauso: anzi più di uno :applauso::applauso::applauso:
     
  15. quiproquo

    quiproquo Membro Senior

    Proprietario di Casa
    :stretta_di_mano:
    Grazie di cuore chiacchia...:stretta_di_mano:
     
  16. ACTARUS

    ACTARUS Membro Attivo

    Una soluzione potrebbe essere un Fondo di Investimento obbligazionario (o azionario) intestato ai nipoti: il versamento potrebbe essere mensile, con una formula senza obbligo di un importo prestabilito (uno versa ogni volta quanto ha).
    Scegliendo un Fondo internazionale potrebbe avere i benefici della diversificazione su varie nazioni (e relativi tassi), effettuato da esperti di volta in volta. Ovviamente ci sono dei costi di gestione.
    Sul link che riporto c'é una analisi completa di tutti i Fondi di investimento e soprattutto di quanto hanno reso e della loro classificazione:
    Fondi Quotazioni | Fondi Rischi | Fondi Rendimento | Fondi Online
    Ovviamente all'inizio bisogna impostare la categoria prescelta, obbligazionari a breve, globali ecc. Cliccando poi sul Fondo appaiono tutte le informazioni relative.
    Non so però se si può intestare solo a minori, andrebbe studiato questo aspetto.
    Auguri.
     
    A quiproquo piace questo elemento.
  17. basty

    basty Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Non so come siano i rapporti tra le figlie e come siano presenti i nipoti, se in egual numero (pwr le rispettive figlie).
    Ma potrebbe essetci anche una forma più semplice anche se formalmente imperfeta.

    Dici che un bigliettino con le tue volontà sarebbe disatteso e non onorato?
    Se il lascito fosse sulla disponibilità in contanti, non dovrebbero sorgere problemi.

    Mica per queste piccole cose la gente comune ricorre alla pubblicazione di queste volontà.
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina