1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. lanati

    lanati Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Buona sera,

    una domanda per molti di voi banale, ma non per me:
    una votazione-approvazione assembleare all'unanimità è tale perché tutti i Condòmini sono presenti fisicamente
    o anche perché tutti gli assenti sono rappresentatati per delega?
    Grazie.
     
  2. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    I deleganti sono rappresentati dai delegati....quindi come fossero presenti essi stessi.

    La dizione "unanimità2 è indipendnete dalla presenza o meno di delegati...condizione imprescindibile è che siano favorevoli 1000/1000....quindi giocoforza non vi è alcun assente (chi ha dato delega non è assente).

    Suvvia Lanati...non mi cadere sulle banalità.:ok:
     
    A lanati piace questo elemento.
  3. lanati

    lanati Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Grazie Dimaraz, chiedo sempre conferme per "mia mancanza di esperienza e per dimostrare che è verbo professionale" non mio...
    Grazie per la Tua sempre immediata presenza e disponibilità, buona serata.
     
  4. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Comunque l'unanimità è dei presenti fisicamente o per delega. Se poi alla assemblea sono presenti tutti gli aventi diritto si parla di 1000/1000.
     
  5. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    ???
    Presenti per delega o tutti presenti personalmente presenti sarà sempre 1000/1000 quando il voto sarà identico per tutti. (o tutti favorevoli o tutti contrari).
     
  6. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Occorre distinguere tra:
    - unanimità dei presenti (presenti almeno delle teste e 334 m/m su 1.000)
    - unanimità dei partecipanti al condominio (totalità delle teste e 1.000 m/m su 1.000)
     
  7. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non fatevi influenzare dall'uso distorto del "volgo".

    Giuridicamente in ambito Condominiale/Assembleare una "votazione all'unanimità" significa sempre e solo un argomento oggetto di delibera approvato o bocciato con 1000/1000.
     
  8. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    Per l’assemblea di prima convocazione rimane invece invariato il quorum deliberativo, continuandosi a richiedere per la validità delle relative deliberazioni un numero di suffragi che rappresenti il 50% + 1 degli intervenuti e almeno 1/2 del valore dell’edificio (art. 1136, co. 2, c.c.).
    L’assemblea di seconda convocazione è regolarmente costituita con l’intervento di 1/3 dei partecipanti al condominio i quali rappresentino almeno 1/3 del valore dell’edificio. Modificato rispetto alla previgente disciplina risulta il quorum deliberativo, essendo disposto che le deliberazioni, per essere valide, devono essere approvate dal 50% + 1 degli intervenuti con un numero di voti che rappresenti almeno 1/3 del valore dell’edificio (anziché 1/3 dei partecipantial condominio e almeno 1/3 del valore dell'edificio).
    Devono essere sempre approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti e almeno la metà del valore dell’edificio le deliberazioni che hanno per oggetto (art. 1136, co. 2, c.c.):
    a) la nomina e la revoca dell’amministratore;
    b) le liti attive e passive relative a materie che esorbitano dalle attribuzioni dell’amministratore medesimo;
    c) la ricostruzione dell’edificio o le riparazioni straordinarie di notevole entità;
    d) la tutela delle destinazioni d’uso delle parti comuni (art. 1117quater, c.c.);
    e) le innovazioni introdotte dal riformulato comma 2 dell’art. art. 1120 (opere per la sicurezza e la salubrità, per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per il contenimento del consumo energetico, per la realizzazione di parcheggi da destinare a pertinenza, per la produzione di energia rinnovabile, per l’installazione di impianti centralizzati radiotelevisivi, satellitari e informatici via cavo);
    f) l’installazione di impianti di videosorveglianza sulle parti comuni (art. 1122ter c.c.);
    g) l’autorizzazione data all’amministratore a partecipare e collaborare a progetti, programmi e iniziative territoriali promossi dalle istituzioni locali o da soggetti privati qualificati (art. 1135, co. 3, c.c.).
    Devono essere approvate con un numero di voti che rappresenti la maggioranza degli intervenuti ed almeno 2/3 del valore dell’edificio le deliberazioni aventi ad oggetto:
    a) le innovazioni dirette al miglioramento o all’uso più comodo o al maggior rendimento delle cose comuni ai sensi dell’art. 1120, co. 1, c.c. (nel precedente regime tali deliberazioni dovevano essere sempre approvate con un numero di voti che rappresentasse il 50% + 1 dei partecipanti al condominio e i 2/3 del valore dell’edificio);
    b) l’installazione di impianti non centralizzati di ricezione radiotelevisiva e di produzione di energia da fonti rinnovabili conformemente alle prescrizioni di cui all’art. 1122bis, co. 3, c.c.

    Quindi se all'assemblea sono presenti 8/15 dei condomini che rappresentano 675/1000 di proprietà l'unanimità della delibera non è 1000/1000.
     
  9. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Tutto 'sto papiro per dire una cosa ovvia e che mai ho contestato?

    Rileggi bene questo e gli altri articoli del Codice Civile che riguardano le assemblee ...mai troverai in uno di essi la parola "unanimità dei presenti"....ed io questo contestavo:
    giuridicamente non si "parla" di unanimità riferendosi ai presenti ma solo qualora uttti gli aventi dirittto votino un modo univoco.
     
    Ultima modifica: 18 Dicembre 2015
  10. Camillo49

    Camillo49 Membro Attivo

    Proprietario di Casa
    Io la penso come Criscuolo, nel senso che "unanimità" o "voto unanime" è riferito solo ai presenti (compreso eventuali delegati) e, ovviamente, è diverso dalla "totalità dei partecipanti al condominio".
    Saluti.
     
  11. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Libero di pensare e di parlare ...ma in un procedimento legale devi farti capire e se non specifiche che intendevi "unanimità dei presenti" ... non ti fai capire.

    Unanimità=1000/1000=tutti i partecipanti al Condominio
    Qualsiasi altro risultato inferiore al rapporto 1000/1000 indica una maggioranza (relativa, semplice, assoluta, qualifcata).

    L'unanimità è, naturalmente, quel consenso di tutti i condomini, che comporta conseguentemente la totalità delle teste e dei millesimi.
    Quando e come si determina la maggioranza in un'assemblea condominiale - Professionisti.it
     
  12. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Se non fosse così si creerebbe una situazione di ingovernabilità di qualsiasi organo collegiale.
    Tornando al Condominio se per un'unanimità si intendesse "totalità, nessuno escluso" degli aventi diritto e cioè dei 1000/1000, l'assenza di un solo condomino che non intende partecipare all'assemblea, né fisicamente né per delega, creerebbe uno stato di ricatto e ostruzionismo permanente dell'infima minoranza nei confronti della maggioranza, con impossibilità di deliberare. Ne consegue che il significato di "unanimità" si riferisca, nel rispetto dei quorum previsti dalla legge e/o dal Regolamento, ai "presenti".
     
  13. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Senza offesa...ma qualcuno non si rende conto di ciò che sta dicendo (ops...scrivendo o pensando:^^:)
     
  14. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    E' sempre meglio precisare l'insieme a cui riferire l'unanimità. Questo insieme può essere:
    1. La totalità dei partecipanti al condominio
    2. La totalità dei presenti, fisicamente o per delega, all'assemblea
    Ah, l'insiemistica, questa sconosciuta!
     
  15. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Mi pare che anche i meno edotti dovrebbero conoscere quali sono le maggiroanze previste, per Legge, in funzione degli argomenti su cui deliberare.
    Infatti il Codice Civile impone l'unanimità solo per pochi argomenti ...in primis quelli in cui si "dispone" sui diritti del singolo.

    Suvvia non mi casete così in basso da avvalorare il diritto di un singolo ad opporsi a che gli "rubiate" l'uso della sua proprietà.

    Quello è un privilegio che spetta solo allo Stato:disappunto:
     
  16. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Non caseremo così in basso.
     
  17. alberto bianchi

    alberto bianchi Membro Senior

    Proprietario di Casa
    Va bene, la questione è stata chiarita. Panettone per tutti:
     

    Files Allegati:

    A Luigi Criscuolo piace questo elemento.
  18. Luigi Criscuolo

    Luigi Criscuolo Membro Storico

    Proprietario di Casa
    @Dimaraz allora quando in una assemblea condominiale tutti i presenti (8/15 aventi diritto) che rappresentano 675/1000 di proprietà votano a favoro di una delibera il segretario sbaglia a scrivere sul verbale che tale delibera è stata approvata all'unanimità, indipendentemente dal fatto che poi ci aggiunga, dei presenti. Allora il verbale può essere impugnato perché l'unanimità significa solo 1000/1000? Per me l'unanimità è il 100% dei presenti che discutono.
     
  19. Un giocatore

    Un giocatore Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Il Presidente (non il segretario) non sbaglia il verbale perché è chiaro che chi non era presente, né di persona né per delega, non poteva aver votato.
     
  20. Dimaraz

    Dimaraz Membro Assiduo

    Proprietario di Casa
    Sbaglierebbe non "indipendentemente"...ma qualora non precisasse.

    Poi a che pro usare termini che non servono?
    Perchè dichiarare l'unanimità dei presenti quando dalla cosa non deriva alcun "vantaggio" o miglior comprensione?

    Per assurdo qulaora siano presenti 1/4 degli aventi diritto con 200 millesimi e tutti votassero a favore sarebbe lecito scrivere "delibera approvata all'unanimità dei presenti" ?
    Ritieni che basterebbe per render effettivamente valida e inoppugnabile tale delibera?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina