lavoratore

  1. StLegaleDeValeriRoma

    Licenziamento nel periodo di prova e capacità lavorativa. Cass. lavoro 31159/2018

    Nel periodo di prova il lavoratore può essere oggetto di LICENZIAMENTO DISCREZIONALE senza che la volontà del datore possa essere contestata in alcun modo ? La Suprema Corte si è pronunciata di recente su questa circostanza ribadendo che "il recesso del datore di lavoro nel corso del periodo di...
  2. masagu

    Il lavoratore svolge servizio continuato e fruisce di vitto e alloggio

    Servizi INPS Se metto il flag sul "si "anche se ho una colf part-time che vuole avere la residenza a casa mia ci sono problemi? Chi può consigliarmi? Grazie a tutti....
  3. StLegaleDeValeriRoma

    Il controllo difensivo del datore mediante l'agenzia investigativa. Cass. lavoro 17723.2017

    La Cassazione sezione lavoro ha ribadito il principio per cui, in tema di rapporto di lavoro subordinato, le norme degli artt. 3, 4 e 8 della L. 20 maggio 1970, n. 300, il cd. Statuto dei lavoratori, non sono applicabili all'attività investigativa svolta da un'agenzia privata e connessa ad una...
  4. StLegaleDeValeriRoma

    Licenziamento e termini per impugnarlo e adire il Giudice del lavoro

    La Corte di Cassazione sezione Lavoro con la sentenza 19 gennaio - 17 maggio 2017 n. 12352 è intervenuta per ribadire la tempistica con cui il lavoratore deve impugnare a pena di decadenza il suo licenziamento e poi proporre il ricorso al Tribunale in funzione di Giudice del Lavoro affinchè...
  5. StLegaleDeValeriRoma

    Doveri di fedeltà del lavoratore e sottrazione di documenti aziendali

    Buon anno a tutti gli amici lettori di propit.it L'art. 2105 del codice civile regola l'obbligo di fedeltà del prestatore di lavoro nei confronti dell'imprenditore datore di lavoro facendo riferimento a comportamenti del dipendente rilevanti in materia di concorrenza, la divulgazione o l'uso di...

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
Alto