investimento

  1. G

    Società di leasing o investitore per immobile all'asta già in locazione

    Salve, sono nuovo nel mondo dell'immobiliare e vorrei iniziare a fare i miei primi investimenti. Ho trovato un' opportunità che ritengo ottima per iniziare, si tratta di un ufficio e magazzino entrambi all'asta per i 2/3 di proprietà.. Conosco bene la zona, è centrale per il comune in cui si...
  2. StLegaleDeValeriRoma

    Investe il cane, il proprietario non ha diritto al risarcimento del danno non patrimoniale

    Un automobilista investe e provoca il ferimento di un cane e il proprietario chiede il risarcimento del danno "affettivo", oltre al rimborso delle spese sostenute per curare l'animale, alla compagnia di assicurazione obbligata che non accoglie la richiesta. La controversia è approdata e decisa...
  3. StLegaleDeValeriRoma

    Investito fuori le strisce pedonali ? corresponsabile in quale percentuale ?

    Di recente la Cassazione, IV sezione penale, sentenza n. 8112 pubblicata il 20 febbraio 2017, ha definito un caso in cui una signora assai anziana era stata investita ed era deceduta a seguito delle lesioni riportate, dopo che aveva iniziato l’attraversamento della sede stradale alla distanza di...
  4. Hug

    Fondi e polizze: aderire o non aderire?

    Salve. Un impiegato della banca ove ho il conto mi ha proposto degli investimenti proponendomi dei fondi e una polizza. Non essendo ferrato nel campo finanziario vorrei chiedere a voi come valutare questi investimenti e quindi che domande porre all'impiegato. Grazie per le risposte.

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto