1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

  1. Gatta

    Gatta Membro Attivo

    Sentite questa,cari Amici.
    Sino a qualche tempo fa si sosteneva che le onde elettromagnetiche dei cellulari potessero procurare gravi danni al cervello.
    Ed ora:
    "Venerdì, 8 gennaio 2010
    CONTRO L’ALZHEIMER UN AIUTO ARRIVA DAI CELLULARI
    Basta demonizzare l’uso del telefonino. Secondo un gruppo di ricercatori del Florida Alzheimer's Disease Research Center della University of South, infatti, parlare al cellulare aiuterebbe a prevenire l’Alzheimer. Gli scienziati sarebbero giunti alla conclusione analizzando l’influenza delle onde elettromagnetiche su 96 topi di laboratorio, la maggior parte di questi modificati geneticamente per sviluppare il morbo di Alzheimer. Gli animali sono stati sottoposti alle onde proprio per verificare l’incidenza del morbo. I topi sono stati irradiati con frequenze di 918-megaHerz di frequenza per 7/9 mesi, un’ora due volte al giorno. Ed è stata questa frequente irradiazione e la reazione dei topi che ha consentito di scoprire un rallentamento dei parametri che indicano lo sviluppo del morbo. La causa di questi miglioramenti – ad oggi non ancora chiarita – potrebbe essere addebitata all’effetto delle onde di migliorare la circolazione nel sangue nel cervello (e incrementare il suo metabolismo). Lo studio è stato coordinato da Garu Arendash e pubblicato sul Journal of Alzheimer's Disease."
    Va a capire...
    Gatta
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina