• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
EXPOCASA 2010: da sabato 27 febbraio a domenica 7 marzo torna la 47ma edizione della manifestazione più importante dell’arredamento del nord-ovest dedicata al grande pubblico.

Il grande successo ottenuto dall’edizione 2009 conferma la rassegna torinese come una delle più importanti e storiche manifestazioni dell’arredo a livello nazionale rivolte al grande pubblico. Durante i dieci giorni di manifestazione hanno partecipato 438 espositori, tra aziende produttrici e rivenditori, per un totale di 38.000 mq di esposizione. Expocasa ha quindi rappresentato, per le molte aziende espositrici, l’occasione di incontro con oltre 51.000 visitatori provenienti da tutta l’area del nord-ovest, un successo di pubblico ottenuto anche grazie ai numerosi eventi collaterali: la collaborazione con IED Istituto Europeo del Design, con l’A.D.I. Piemonte, che ha curato “Il Villaggio del Design” con numerose proposte di eccellenza del design piemontese.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto