Il Custode

Messaggi del profilo Ultime Attività Messaggi e Discussioni Info

  • Buongiorno , sono nuovo del Forum , e visto che lo ritengo molto valido , Vi propongo il mio problema.
    Abito in un paese della Lombardia .
    In data 1990 sono diventato proprietario di un appezzamento di terreno agricolo di circa 1200 mq.
    Nel 2002 , ho saputo solo ora, il Comune aveva passato edificabile questo appezzamento ma non me ne aveva dato comunicazione così che , ritenendolo sempre agricolo , non ho mai pagato la relativa ICI.
    Il 14 luglio 2010 mi sono stati recapitati due "accertamenti d'ufficio" relativi :
    - anno 2004 860,00 Euro ( omessa denuncia ed omesso pagamento)
    - anno 2005 843,00 Euro ( omessa denuncia ed omesso pagamento)
    In merito a quanto sopra Vi chiedo se è corretta la tempistica degli accertamenti ( mi sembra di aver letto che cadono in prescrizione dopo 5 anni) e/o se posso fare ricorso in quanto non ho mai avuto comunicazione da parte del Comune del cambio di destinazione d'uso del mio terreno agricolo.
    Grazie
    Smith
    Mia moglie ed io siamo proprietari della 1a casa al 50%, io non ho altre proprietà.
    Mia moglie è comproprietaria di altri immobili tra i quali la villetta a schiera confinante con la nostra (prorietaria al 30% con le sorelle). Vengo al quesito.
    Tralasciando l'acquisto come casa contigua alla 1a casa (che non interessa), io posso acquistare da mia moglie il 50% della casa in cui viviamo e, lei può acquistare le restanti quote (60%) dalle sorelle come prima casa trasferendo il proprio domicilio?
    Ho firmato un incarico per la vendita del mio appartamento i primi giorni del mese di maggio con scadenza la fine di ottobre, sono passati tre mese senza ricevere nessun offerta di acquisto, adesso non voglio piu vendere l'appartamento cosa devo fare?
    devo rogitare fra poco e oggi l'agente mi h detto che dal 1/7/2010 è obbligatoria l'accettazione dell'eredità, 2 atti (prima il ppà e poi la mama) e quindi 350€ più 350€. non ho trovato niente su questa obbligatorietà.
    posso chiedere la vostra consulenza/esperienza su questo? grazie cristina
    Salve sono comproprietario di un appartamento con mio fratello che lo abita da più di venti anni, egli dopo aver perso la causa per usucapire,non vuole abbandonare l'appartamento. Io chiedo se posso pretendere un regolare contratto di locazione per la quota di mia comproprietà. A chi posso rivolgermi per far valere i miei diritti ?
    Grazie , cordiali saluti
    salve sono in possesso di 605 mq di terreno edificabile cat. B2 dal quale si possono rica-
    vare ben 6 appartamenti di 70 mq più sottotetto. Volendo effettuare una permuta con
    costruttore, cosa posso chiedere in cambio?.
    Cordiali saluti
    Buongiorno, e gli interessi legali
    vorrei sapere se al termine del contratto di affitto, il proprietario deve restituire la cauzione con capitalizzazione degli interessi legali o senza.

    ALSTIRAL
    vorrei sapere dopo avere accettato una proposta di acquisto del mio immobile
    con caparra confirmatoria mezzo assegno, l'agenzia dopo quanto tempo è tenuta a consegnare a me proprietario dell'immobile l'assegno consegnato dal proponente?
    salve a tutti, ho ereditato un locale al piano terra di 45 mq.ho rogitato e messo a posto.qui nascono i problemi: mi accingo a realizzare un piedaterre ma entra acqua dal piano superiore disabitato e i cui eredi sembrano siano 30 persone.vorrei comprarlo visto il prezzo irrisorio ma non so a chi rivolgermi. se dovessi avere infiltrazioni d'acqua come potrò difendermi legalmente? grazie di cuore ..un saluto valerio
    salve di seguito faccio copia incolla per una dichiarazione che trovo decisamente fuori luogo e priva di veridicità. vero ci sono agenti immobiliari balordi, ma non si puo scrivere di stare alla larga da tutti e di rivolgersi ad avvcati per i preliminari!!!!!!!!!!!!!!!!

    ritengo che farò regolare denuincia di diffida per quanto detto da tal Marsal66

    Poichè in mancanza di normative legali è fondamentale tutelarsi da soli, invito tutti i proprietari di casa a dare un'occhiata al sito sotto indicato
    Bolla immobiliare sulla casa - TRUFFE e RAGGIRI degli Agenti Immobiliari - Parte 1°
    Nel 1987 i miei genitori hanno donato, tramite atto pubblico stipulato da un notaio, un appartamento a mio fratello ed uno a me dalle medesime caratteristiche in quanto inseritii in unica palazzina. Mio padre si è riservato un appartamento per lui e alcuni garage e cantine poste al piano terra. Nel 2007 mio padre è deceduto.Mia madre è rimasta sola nell'appartamento proprietaria al 67% circa del suo appartamento e dei reltivi garage e cantine.
    Il mio quesito è questo:
    considerato che sono passati circa 24 anni dall'atto di donazione e mio fratello non vuole fare nessun atto di compravendita, posso mettere in vendita il mio appartamento?.
    Grazie anticipatamente per l'eventuale risposta.
    Vorrei chiedere pareri circa la necessità, alla luce delle nuove norme di semplificazione burocratica, di presentare progetto e allegare campionatura del materiale con cui si intendono eseguire della "capottine" apribili in zona soggetta a vincolo paesaggistico come da R.E. comunale risalente all'anno 2000. Grazie
    abito in un appartamento concesso in uso gratuito da mio padre; l'appartamento ha come pertinenza un garage; ai fini dell'ICI 2010 si deve pagare per il garage oppure anche il garage e' inteso come pertinenza di un immobile dato in uso gratuito e pertanto esente??
    Ciao, sono domus75, ho letto il tuo messaggio.
    Non ho capito quale serebbe ora il nuovo titolo del messaggio inserito nel forum, dopo la tua modifica.
    Ciao
    ciao a tutti sono nuova del forum e avrei bisogno di un chiarimento.
    vi spiego la mia situazione.....
    mia suocera ci sta lasciando una casa per poter cominciare una vita insieme...soltanto che questa casa è una mansarda adibita a lavatoio, ma che abbiamo scoperto non essere mai stata accatastata..quindi non è mai esistita!!:shock:

    ora il geometra ha detto di aver messo tutto in regola , sulla visura che ci ha dato c'è scritto in corso di costruzione...adesso per poter fare i lavori ci ha detto che dobbiamo richiedere una dia e poi possiamo fare il cambio d'uso ad appartamento.

    ma tutto questo quanto ci costa?dia + cambio d'uso? sono 78 mq di casa completamente grezza...volevo avere più o meno un idea visto che da ora dobbiamo occuparci noi di tutto!

    grazie a chiunque possa aiutarmi.;)
    Titolo: cambio d'uso da C2 a C6
    Ho effettuato cambio d'uso di un laboratorio che insiste su una strada privata richiedendo permesso al condominio ricevendo benestare verbale ho effetuando tutte le pratiche nel comune di Genova alla consegna fine lavori il catasto mi ha consegnato trascrizione,reddita catastale.
    Ho venduto i box ma all'atto del rogito mi è stato richiesto verbale del condominio in cui viene specificato che mi è stato concesso il permesso per effettuare la modifica. Il condominio in assemblea si rifiuta di darmi il permesso dicendo che è necessaria l'unanimità dei condomini.
    Mi è stato detto che nel mio caso, visto che non sono state fatte opere sulla facciata, non sono stati lesi i privilegi di nessun condomino praticamente tutto è rimasto come prima. alla trasformazione effettuata non serve il benestare del condominio.
    E' giusto quanto mi è stato riferito? e se la risposta è positiva esiste una legge o una sentenza in proposito?
    cordiali saluti
    antonio scali
    scusa guardiano...sono jonnyb...è la prima volta che partecipo ad un forum...saresti cosi gentile da spiegarmi perchè mi hai censurato...grazie
    ecco....è raro che io entri in forum e vedo che ci sono termini che non capisco . Credevo di avere inserito un argomento di discussione ...ma non riesco a vederlo. Caro guardiano...ho seguito il mini corso per inserire una discussione....ma si vede che non sono un fulmine e non capisco come devo fare...se riesci a dirmi come...mille grazie(1000)
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…
  • Sto caricando…

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Disapprovo ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo.
Buonasera. Avrei una domanda. Sono nuda proprietaria di una casa di cui mia madre detiene l'usufrutto ma che mia madre non utilizza in quanto é in campagna. É rimasta vuota x dieci anni ed ora che mi sono separata ho portato la residenza. É ugualmente dovuto l'IMU che in questi anni ha pagato mia madre visto che non ha ricevuto bollettino come gli altri anni?
Alto