• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
salve a tutti, da maggio avro' dei nuovi inquilini per un appartamento a Roma che affitto regolarmente e, direi, fortunatamente da ormai 10 anni. Ho avuto diversi inquilini ed ad un certo punto, credo nel 2014, visto il crollo dei prezzi, ho trovato vantaggioso affittare con canone concordato. la prima volta mi sono rivolta alla "proprieta' edilizia" perche' avevo timore di sbagliare qualcosa. Il successivo, capito come funzionava, ce lo siamo fatti da soli anche per risparmiare un po'. Ora leggo che la legge e' cambiata ancora e che per farsi riconoscere i benefici bisogna o farsi assistere da un'associazione oppure avere un attestato dalla stessa. ieri sono andata alla UPPI e mi hanno detto che devo PER FORZA farlo fare a loro. Mi sono fatta dire quanto ci costa e francamente, seppur diviso con l'inquilino, costa davvero tanto. Avendo ormai capito esattamente come si fa, essendo molto pignola, avvalendomi spesso dell'aiuto degli operatori dell'Agenzia delle Entrate e registrando ormai comodamente on-line preferirei, risparmiando su queste spese vive, farmi fare un'attestazione, ma purtroppo tra le risposte che mi hanno dato alla UPPI e le poche informazioni che reperisco su internet ci sto capendo poco. Qualcuno sa chiarirmi come funziona, a chi mi posso rivolgere per l'attestazione e di che costi si parla? grazie sempre per i vostri preziosissimi consigli...
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Se l'Accordo Territoriale del Comune dove si trova l'immobile ha recepito il D.M. 16/01/2017 Ministero infrastrutture e trasporti, l'attestazione (cosiddetta bollinatura) di una Associazione di categoria è obbligatoria per i contratti concordati.
L'Associazione controlla ed attesta che il canone sia stato calcolato esattamente, seguendo tutti i parametri previsti dall'Accordo in vigore.

Puoi rivolgerti a qualsiasi Associazione, anche ad un Sindacato inquilini, e chiedere qual è il costo richiesto per questo servizio.
 

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
Si ma l'accordo prevede che si può fare il contratto da soli e facoltativamente farsi fare un'attestazione di legittimita' che ti da' diritto alle agevolazioni fiscali.... Addirittura puoi scegliere di non allegare l'attestazione al contratto ma chiaramente potresti essere soggetti a cantrolli... Ma le associazioni furbetta x guadagnare di piu non li dicono!
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
l'accordo prevede che si può fare il contratto da soli e facoltativamente farsi fare un'attestazione di legittimita' che ti da' diritto alle agevolazioni fiscali..
Si può fare il contratto da soli (senza l'intervento dei Sindacati dei proprietari e degli inquilini); ma per avere diritto alle agevolazioni fiscali l'attestazione (da parte di un solo Sindacato: quello dei proprietari oppure quello degli inquilini) è obbligatoria!

Non è obbligatorio registrare l'attestazione allegata al contratto di locazione, questo è vero.
Ma se non hai l'attestazione non hai diritto alle agevolazioni. Nel senso che in caso di controllo la devi esibire.
Non penso convenga rischiare; cioè usufruire delle agevolazioni anche se il contratto concordato è privo di attestazione.

Inoltre generalmente i regolamenti dei Comuni prevedono che si possa applicare l'aliquota IMU agevolata solo se si presenta copia del contratto di locazione concordato regolarmente registrato all'Agenzia delle Entrate, e anche copia dell'attestazione.
A Torino il Comune si regola così, non so a Roma, prova ad informarti.
 

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
Scusami ma forse mi sono espressa male... Stiamo dicendo esattamente la stessa cosa! Io non intendo fare nulla di illegale e non intendo rischiare proprio niente.. Chiaro? Ho sempre fatto contratti regolarissimi e pagato TUTTE le tasse fino all'ultimo centesimo. Forse non hai ben compreso che c'è una netta differenza tra farsi assistere da un"associazione x redigere e registrare il contratto e farsi fare la sola attestazione....la seconda opzione.. Farsi fare solo l'attestazione prevede che il contratto lo facciamo noi e pur non registrando l'attestazione sei perfettamente nella legalità... Leggi bene la norma e vedrai che le opzioni sono 3:
1) assistenza totale da parte delle associazioni
2) farsi fare, ovviamente pagando e previo controlli del contratto, l'attestazione
3l fare un concordato senza assistenza e senza attestazione perdendo le agevolazioni
Io vorrei solo capire xche' da un'associazione proprietari accreditata come la uppi mi viene detto che non esiste la 2 opzione facendoci spendere solo x farci assistere 210 euro... Lo trovo davvero disonesto sopratutto xche' sono perfettamente in grado... forse meglio di quelli che ho incontrato ieri, di farmi il contratto e di registrarlo rispettando tutte le leggi alla virgola. Questo atteggiamento furbetto mi da davvero noia e mi spiace che tu abbia completamente frainteso... O forse lavori x una associazione?... Comunque lunedì andrò all'Agenzia delle Entrate e se é come dico io alla Uppi mi dovranno spiegazioni..
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
Da guida fisco:

Le parti, locatore e locatario, al fine di stabilire il canone effettivo, possono farsi assistere dalle rispettive organizzazioni.

Per le parti che non ricorrono all'assistenza, i contratti devono essere sottoposti all’attestazione di conformità da parte di almeno una delle organizzazioni firmatarie dell’accordo, secondo la procedura ad hoc fissata con lo stesso accordo, verosimilmente, quindi può essere richiesto anche il pagamento per l’attività prestata.
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Stiamo dicendo esattamente la stessa cosa!
Infatti stiamo dicendo la stessa cosa, e io non ho mai espresso il dubbio che tu non sia in regola con le tasse!

Qui a Torino l'Uppi eroga entrambi i servizi.
1) Redazione del contratto (se il locatore è socio Uppi) e sottoscrizione di concerto col Sunia;
2) Rilascio dell' attestazione (bollinatura) per chiunque prepari autonomamente il contratto, previo controllo della regolarità e conformità ai parametri dell'Accordo Territoriale.
Entrambe le opzioni hanno un costo; non ti so dire quale sia perché negli ultimi anni non ho stipulato contratti concordati.

Se il costo richiesto dall'Uppi a cui ti sei rivolta è eccessivo, perché non chiedi ad un'altra Associazione?
Puoi rivolgerti a Confedilizia, oppure ad un Sindacato inquilini, come ho scritto nel mio post n.# 2. Facendo presente che provvedi tu alla redazione del contratto, e chiedi solo la bollinatura.

Su questo Forum un locatore ha scritto di essersi rivolto all'Unione Inquilini, dopo aver predisposto lui il contratto e provveduto poi autonomamente alla registrazione. Ha pagato 15 euro per l'attestazione da parte dell'Unione Inquilini.

La discussione a cui mi riferisco è questa (vedi post n. # 4. #7 e #9):
 
Ultima modifica:

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
O forse lavori x una associazione?
No, io non lavoro né sono iscritta ad alcuna Associazione o Sindacato.
Mi occupo personalmente delle pratiche relative ai contratti di locazione (miei e di altri componenti della mia famiglia); dalla redazione, alla registrazione, a tutti gli adempimenti civilistici e fiscali.
 

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
Infatti domani mi rechero' in altre associazioni.... Quello che mi fa indispettire è che alla Uppi mi hanno categoricamente escluso la bollinatura evidentemente per farci pagare di più prendendomi x una sprovveduta ma lo farò presente a chi di dovere!
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
alla Uppi mi hanno categoricamente escluso la bollinatura evidentemente per farci pagare di più
Hai ragione ad essere contrariata, specialmente se ti hanno trattata come se fossi una sprovveduta!

Forse in quella Uppi rilasciano la bollinatura solo agli iscritti alla Uppi stessa.

Ti faccio un esempio: conosco un agente immobiliare torinese che, tramite la sua associazione di categoria, ha stipulato un accordo con l'Uppi di Torino.
La quale gli rilascia l'attestazione per i contratti stipulati da locatori suoi clienti, anche se i locatori non sono iscritti all'Uppi. Ad un costo ragionevole (non so dirti quanto).
Se quegli stessi locatori si presentassero all'Uppi personalmente, forse gli verrebbe chiesto di fare la tessera.
Senza la tessera associativa, è possibile che l'Uppi non eroghi il servizio della bollinatura.
 

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
guarda il fatto e' che non mi hanno proprio dato possibilita' di scelta ....appena ho citato l'attestazione la tizia mi ha risposto assolutamente che l'unica cosa da fare era tessera e assistenza x entrambi!
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
l'unica cosa da fare era tessera e assistenza x entrambi!
Quindi è meglio rivolgersi altrove.

Non so se la Legge prevede che i vari Sindacati Uppi, Confedilizia, Sunia, ecc. possano decidere autonomamente di non erogare il servizio di bollinatura, e prestare (ovviamente solo ai loro associati) il servizio completo di redazione del contratto.

Se nei prossimi giorni vai all'Agenzia delle Entrate a chiedere spiegazioni, magari scrivi qui cosa ti rispondono!
 

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
In quel caso avrebbero dovuto dirmi che la legge prevede che loro non eroghino questo tipo di servizio... Mi dispiace ma sono indifendibile e non intendo lasciar correre
 
Ultima modifica:

mega

Membro Attivo
Proprietario Casa
anche perche' se si comportano in modo disonesto con i loro associati va denunciato
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Oltre che la malafede, si potrebbe anche prendere in considerazione l'ignoranza.....
Di questi tempi ho il sospetto che prevalga la seconda...
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
da me addirittura è prevista una doppia attestazione, nel senso che una delle associazioni degli inquilini prepara l'attestazione e poi la fa firmare anche a una delle associazioni dei proprietari
costi: che io sappia dagli 80 ai 120 euro, dipende dalle associazioni, tuttavia meno di 40 euro per ciascuna, da me no :triste:
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
è prevista una doppia attestazione, nel senso che una delle associazioni degli inquilini prepara l'attestazione e poi la fa firmare anche a una delle associazioni dei proprietari
Questa mi pare una procedura non richiesta espressamente dalla legge.

Il D.M. 16/01/2017 recita:

"...Gli accordi definiscono, per i contratti non assistiti, le modalita' di attestazione, da eseguirsi, sulla base degli elementi oggettivi dichiarati dalle parti contrattuali a cura e con assunzione di responsabilita', da parte di almeno una organizzazione firmataria dell'accordo, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso, anche con riguardo alle agevolazioni fiscali."

Per cui se si stipula il contratto concordato senza l'assistenza dei due Sindacati (quello dei proprietari e quello degli inquilini), è sufficiente l'attestazione di una sola organizzazione.
Mi sembra logico che l'organizzazione a cui il locatore chiede la bollinatura, la rilasci senza farla firmare da un'altra che rappresenta la controparte.
Indipendentemente dal fatto che ci si rivolga ad un Sindacato di proprietari o ad un Sindacato di inquilini.
 

gattaccia

Membro Attivo
Proprietario Casa
Questa mi pare una procedura non richiesta espressamente dalla legge.

Il D.M. 16/01/2017 recita:

"...Gli accordi definiscono, per i contratti non assistiti, le modalita' di attestazione, da eseguirsi, sulla base degli elementi oggettivi dichiarati dalle parti contrattuali a cura e con assunzione di responsabilita', da parte di almeno una organizzazione firmataria dell'accordo, della rispondenza del contenuto economico e normativo del contratto all'accordo stesso, anche con riguardo alle agevolazioni fiscali."

Per cui se si stipula il contratto concordato senza l'assistenza dei due Sindacati (quello dei proprietari e quello degli inquilini), è sufficiente l'attestazione di una sola organizzazione.
Mi sembra logico che l'organizzazione a cui il locatore chiede la bollinatura, la rilasci senza farla firmare da un'altra che rappresenta la controparte.
Indipendentemente dal fatto che ci si rivolga ad un Sindacato di proprietari o ad un Sindacato di inquilini.
ma infatti anch'io avevo capito così
invece la prima associazione firma e porta l'attestazione alla seconda per controfirmare (con relativa ulteriore perdita di tempo), e infatti ci sono entrambi i timbri in calce
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Alto