• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

StLegaleDeValeriRoma

Membro Assiduo
Professionista
Quando si acquista in condominio è sempre consigliabile informarsi su eventuali pendenze per oneri condominiali dell'immobile non saldate e, mio consiglio abituale in fase di assistenza legale contrattuale, scrivere all'amministratore p.t. e ottenere una risposta formale in tal senso precisando la natura degli eventuali crediti condominiali.... Questo è da farsi, sottolineo, prima di sottoscrivere proposte di acquisto o preliminari, anche prima di quelle presentate dai mediatori che spesso non dedicano attenzione a questo particolare.

La Corte di Appello di Torino, in una controversia in materia, decideva positivamente pro regolamento sul presupposto espressamente affermato: "il regolamento condominiale di natura contrattuale può disporre a carico dell’acquirente condomino l’accollo di debiti maturati, costituenti "obligationes propter rem", da parte del condomino dante causa in esercizio precedenti" all’acquisto.
La Cassazione, diversamente dal giudice di merito, con la sentenza del 12 aprile 2019 n. 10346 della II sezione civile ha confermato i principi per cui "in tema di condominio negli edifici, la responsabilità solidale dell’acquirente di una porzione di proprietà esclusiva per il pagamento dei contributi dovuti al condominio dal condomino venditore è limitata al biennio precedente all’acquisto, trovando applicazione l’art. 63 disp. att. c.c., (già) comma 2, e non già l’art. 1104 c.c., atteso che, ai sensi dell’art. 1139 c.c., le norme sulla comunione in generale si estendono al condominio soltanto in mancanza di apposita disciplina" (Cass. 27 febbraio 2012, n. 2979).

La sentenza del giudice piemontese è stata cassata confermando l'assunto per cui il regolamento condominiale non può stabilire obbligazioni ultra termini ex art. 63 d.att. c.c. ovvero che tutti i debiti accumulati oltre il biennio anteriore all'acquisto possono essere richiesti al nuovo proprietario dell'immobile.

studiolegaledevaleri@gmail.com
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Buongiorno, io sono cointestatario dell' appartamento in cui vivo, con mia moglie; volendo acquistare un altro appartamento e per usufruire di determinate agevolazioni dovrebbe risultare mia prima casa, pertanto, dovrei lasciare la cointestazione della prima casa. Questa operazione dovrà avvenire tramite atto notarile? ma soprattutto, quanto mi costerà?
ALFONSO LANZARA ha scritto sul profilo di Rosanna Ricci.
Ciao Rosanna ti contatto per l'annuncio del tuo immobile su questo forum. Io rappresento un' agenzia immobiliare. Saresti disponibile a collaborare con noi per la vendita?
Alto