• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

dan1

Membro Attivo
salve a tutto il forum.

Abito in una casa di cui possiedo l'appartamento a piano terra.
Succede che durante le pioggie intense, la strada antistante la casa, non abbia un impianto fognario sufficiente a smaltire il flusso dell'acqua piovana, e tracimi nel giardino di casa ed i una occaione mi si e' allagato l'appartamento. Cio e' dovuto al fatto che la strada si trova in fondo ad un pendio e fa da' collettore per le altre strade soprastanti.
Ho provato a sentire con la municipalizzata (Hera) senza alcun esito. A vostro parere chi e' dovrebbe avere in carico per legge la manutenzione fognaria ?
Contro chi dovrei fare una eventuale azione legale ?
grazie a chiunque vorra' rispondere

Dan

Aggiunto dopo 2 minuti :

dimenticavo di precisare che la strada e' pubblica e non privata. Penso che sia di proprieta' comunale
 

paolodm

Membro Attivo
Individua l'ente proprietario della strada e scrivi tirando in ballo la pubblica incolumità e minacciando azioni legali.
Sarà poi l'ente a richiamare chi è responsabile della manutenzione.
Quando parli di pubblica incolumità di solito non perdono tempo, e la mancata o non corretta regimentazione delle acque può benissimo arrecare danni all'incolumità pubblica, oltre che alla tua proprietà privata.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto