RaffaellaG

Nuovo Iscritto
Proprietario Casa
Sono in un dilemma :
dovendo sostituire gli infissi esterni ho un problema relativo ad un' ampia portafinestra (verso. balcone) larga ben 3 mt. divisi (da costruzione del condominio) in 2 ante mobili larghe rispettivamente 1 metro e 2 metri .
Il problema si pone nell' anta larga 2 metri che ora e' di legno e con vetro singolo e quindi poco pesante ed agevolmente apribile
Il serramentista mi informa che, per restare nei parametri (da cui i relativi sgravi fiscali) dell' attuale normativa, NON puo' rendere mobile quest'anta a causa del suo peso (alluminio + doppio vetro) . Trattasi solo di burocrazia dato che l' infissista (persona avveduta ma che non se la sente di fare e dichiarare cose diverse) mi assicura comunque della stabilta' in caso di apertura.
Pertanto :
o mi adatto ad avere la suddetta anta fissa con conseguente grave decrescita dell' arieggiamento del locale durante l'estate avvenendo solo tramite l'anta larga 1 mt
o modifico la forma della portafinestra da 2 ante a 3 ante ( di cui una laterale fissa) ed in questo caso il problema peso/motilita' ed idoneita' per sgravi fiscali non si porrebbe .
Questa soluzione mi piacerebbe MA potrei avere problema se i condomini , a seguito di delibera, mi facessero causa per aver modificato il decoro della facciata ?
Davanti al giudice potrei giustificare la mia scelta essendo motivata da evidente forza maggiore dato che gi infissi attuali sono molto piu' pesanti rispetto a quelli originali. Ok, pero' mi dispiacerebbe, perdendo l'eventuale causa, poi rifare tutta la porta finestra (ca. 3000 +IVA + avvocati).
Consigli ? Sentenze pregresse similari ? Ringrazio per ogni aiuto
 

Franci63

Membro Storico
Proprietario Casa
potrei avere problema se i condomini , a seguito di delibera, mi facessero causa per aver modificato il decoro della facciata ?
Si, potresti avere dei problemi, e saresti costretta a ripristinare la situazione precedente.

Nemmeno la soluzione 1) mi pare soddisfacente, perché perdere la possibilità di aprire l’anta di 2 metri mi pare davvero un peccato.

Naturalmente esiste la soluzione 3, anche se capisco che non sia gradita: ovvero montare anta di 2 metri, senza usufruire degli sgravi per quella specifica parte.
 

Dimaraz

Membro Storico
Proprietario Casa
l' infissista

Neologismo?
Mglio restare sul collaudato "serramentista"!

Una anta da 2 metri apribile a battente è un "abominio" ...e foriera di problemi nel tempo.

Quandi ampri una anta da cm. 100x240 di aria ne passa a iosa... e con i climi attuali dove la mezza stagione è sparita e l'estate impone il clima il dubbio non sussiste.
 

davideboschi

Membro Attivo
Proprietario Casa
La cosa migliore sarebbe ottenere l'autorizzazione dell'assemblea, da stimolare con le seguenti argomentazioni:
- il passaggio da vetro singolo a doppio è una misura di risparmio energetico;
- se l'assemblea si dovesse oppore alla tua modifica, tu ti opporrai quando altri, a loro volta, volessero fare lo stesso e si trovassero il medesimo problema tecnico.

Però leggo anche che
l' infissista (persona avveduta ma che non se la sente di fare e dichiarare cose diverse) mi assicura comunque della stabilta' in caso di apertura.
se è così, puoi anche fare l'anta di due metri, in vetro doppio, oppure alleggerita con l'uso di plexiglass. Se l'artigiano ti assicura che non ci sarebbero problemi col vetro, a maggior ragione non dovrebbero essercene con il plexiglass.
L'inconveniente è che non ti verrà riconosciuta la garanzia del costruttore. Ma la garanzia dura solo due anni, poi te la dovresti sbrigare comunque da sola.
Naturalmente, col plexiglass ti costerà un po' di più, e dovrai stare attenta a non graffiarlo quando lo pulisci. In compenso, può darsi che ti riconoscano comunque la garanzia. E se il vento sbatte l'anta, ci sono meno probabilità che si rompa.
 

Gratis per sempre!

  • > Crea Discussioni e poni quesiti
  • > Trova Consigli e Suggerimenti
  • > Elimina la Pubblicità!
  • > Informarti sulle ultime Novità

Discussioni simili a questa...

Le Ultime Discussioni

Alto