• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ralf

Nuovo Iscritto
buonasera.vorrei sapere qual'è e come viene considerato oggi il tasso di usura delle banche? Le spese bancarie connesse al prestito concorrono ad alzare il tasso?grazie
 
A

AlbertoF

Ospite
ciao,
allo stato attuale sia le banche che le finanziarie non applicano i tassi usura perchè sono controllati e pertanto non possono.
Al massimo in base al grado di rischio che il finanziamento comporta possono arrivare ad applicare condizione estreme che sfiorano il tasso usura. I tassi variano secondo il tipo di operazione.
A titolo di conoscenza la soglia dei tassi usura per il periodo ottobre-dicembre 2009 è il seguente :
Tipo di operazione Importo del prestito Tasso interesse soglia usura
Apertura di credito in c/c : fino a 5.000 11,76% 17,64
" oltre 5.000 8,51 12,76
Anticipi,sconti comm.li ed
altri finanziamenti fatti da fino a 5.000 6,48 9,72
Banche oltre 5.000 5,27 7,90
Anticipi,sconti comm.li ed
altri finanz.ti fatti da un
intermediario non bancario fino a 5.000 14,40 21,60
oltre 5.000 10,94 16,41
Credito personale fatto dalla
banca alla famiglia ----- 9,77 14,56
Prestito con cessione del
quinto dello stipendio fino a 5.000 12,04 18,06
oltre 5.000 9,18 13,77
credito diretto all'acquisto
rateale e credito revolving fino a 5.000 17,12 25,68
oltre 5.000 16,14 14,55
mutuo con garanzia reale
tasso fisso ------------ 5,19 7,78
tasso variabile 3,25 4,87
Factoring fino a 50.000 5,46 8,19
oltre 50.000 4,37 6,55
Questi sopra incati sono solo i tassi di interessie ai quali vanno però aggiunte tutte le spese varie quali spese unitarie di conto, minimo di chiusura comm.ne di pratica ,spese fisse, diritti di segreteria,polizze assicurative ecc che portano il costo della operazione a percentuali elevate.che variano da banca a banca e che possono anche essere contrattate. Il tutto concorre a determinare il TAEG (tasso annuo effettivo globale) Quindi confrontando il TAEG di due finanziamenti si acquisisce immediatamente l'idea di quale costi di più e di quanto.
In sostanza quando si richiede un finanziamento,qualunque sia, dobbiamo sempre chiedere quale è il TAEG ,cioè il costo finale, tutto il resto non conta
sono stato chiaro?
Speriamo di si
Alberto.
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto