• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

yovan

Membro Attivo
Buongiorno ho dato in comodato di uso gratuito ad un Albanese, che ritenevo una bravissima persona, un appartamento che doveva essere utilizzato da lui perché dove risiedeva era scomoda e umida, però dopo ben sei mesi non si è trasferito, ma approfittando della mia assenza per aver trascorso del tempo al nord dai figli, al mio ritorno mi hanno riferito ed ho controllato di persona che anziché viverci lui ha fatto traslocare una figlia con sei figli quasi tutti minorenni, ma tutti privi di documenti. L'appartamento è di circa 75mq secondo me più che insufficiente per poter abitare in 7 persone. Tanto premesso chiedo cosa si possa fare per richiedere la restituzione immediata dell'appartamento dato i uso ad una persona, senza sapere se poi questi lo ha sub locato ad altri anche se sua figlia ?? Grazie
 

Franci63

Membro Senior
Proprietario Casa
Tanto premesso chiedo cosa si possa fare per richiedere la restituzione immediata dell'appartamento dato i uso ad una persona, senza sapere se poi questi lo ha sub locato ad altri anche se sua figlia ??
Manda una raccomandata ar, in cui chiedi la restituzione dell'immobile dato in comodato .
Se era un comodato, non può aver sublocato ; per mettere in atto una sublocazione, ci vuol prima una locazione.

Temperò però che avrai difficoltà, se non vanno via spontaneamente, perché dare in comodato un immobile a uno "sconosciuto", fa tanto pensare a un affitto in nero.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Art. 1804 c.c.:
Il comodatario è tenuto a custodire e a conservare la cosa con la diligenza del buon padre di famiglia. Egli non può servirsene che per l'uso determinato dal contratto o dalla natura della cosa.
Non può concedere a un terzo il godimento della cosa senza il consenso del comodante.
Se il comodatario non adempie gli obblighi suddetti, il comodante può chiedere l'immediata restituzione della cosa, oltre al risarcimento del danno.


Art. 1809 c.c.:
Il comodatario è obbligato a restituire la cosa alla scadenza del termine convenuto o, in mancanza di termine, quando se ne è servito in conformità del contratto.
Se però, durante il termine convenuto o prima che il comodatario abbia cessato di servirsi della cosa, sopravviene un urgente e impreveduto bisogno al comodante, questi può esigerne la restituzione immediata.


Art. 1810 c.c.:
Se non è stato convenuto un termine né questo risulta dall'uso a cui la cosa doveva essere destinata, il comodatario è tenuto a restituirla non appena il comodante la richiede.

Con tutti i dubbi, già espressi, in materia di locazione dissimulata.
 
  • Mi Piace
Reazioni: uva

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
Allora in presenza di un contratto di comodato registrato si può escludere l'ipotesi che si tratti di una locazione in nero.
Ti puoi attivare subito per chiedere la restituzione dell'immobile, secondo quanto scritto da @Nemesis nel post n. #3. Affidando la pratica ad un legale se il comodatario non rilascia spontaneamente l'appartamento facendo sloggiare tutti gli occupanti.
 

yovan

Membro Attivo
Buongiorno e Grazie per i consigli potete darmi un fac simile lettera di restituzione ? Grazie ancora
Sta risultando che la casa è stata occupata dalla figlia separata senza documenti italiani e neanche i suoi figli anno documenti né Italiani né Albanesi ? Cosa si può fare ??
 

uva

Membro Senior
Proprietario Casa
fac simile lettera di restituzione ?
Li trovi in rete, tipo qui:

Se il comodatario non ottempera alla restituzione (quindi la figlia e i di lei figli rimangono lì) penso sia opportuno che ti rivolgi ad un avvocato. Indipendentemente dal fatto che quelle persone non siano in regola con i documenti.
Rivolgendosi al Tribunale sarà il Giudice a ordinare il rilascio. Eventualmente incaricando l'Ufficiale giudiziario per eseguire lo sgombero, se gli occupanti non se ne vanno spontaneamente.
 

yovan

Membro Attivo
Grazie per la cortese collaborazione, quindi il fatto che possono essere eventuali clandestini non influisce sui tempi di rilascio ?? Grazie
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Certamente, e cmq non si tratta di un perfetto sconosciuto ma di una persona che conosco da 18 anni, per questo mi sono dispiaciuto della sua condizione.
Avevi fatto la comunicazione all'autorità di pubblica sicurezza, per la cessione a cittadino non comunitario?
 

yovan

Membro Attivo
Chi mi ha preparato il contratto (ex dipendente Agenzia Delle Entrate ) mi disse che non serve più la comunicazione perchè viene fatta d'ufficio.
 

Nemesis

Membro Storico
Proprietario Casa
Chi mi ha preparato il contratto (ex dipendente Agenzia Delle Entrate ) mi disse che non serve più la comunicazione perchè viene fatta d'ufficio.
Non è così. L’obbligo della comunicazione ex art. 7 del D. Lgs. n. 286/1998 sussiste sempre, anche nel caso esista un contratto registrato.
 

basty

Membro Storico
Proprietario Casa
Chi mi ha preparato il contratto (ex dipendente Agenzia Delle Entrate ) mi disse che non serve più la comunicazione perchè viene fatta d'ufficio.
La registrazione sostituisce la comunicazione di cessione fabbricati, solo per un cittadino comunitario
 

yovan

Membro Attivo
Buongiorno mi sono rivolto ad un legale il quale mi ha consigliato di mandare una raccomandata dandogli 15 gg di tempo per lasciare l'immobile. Nonostante siano scaduti i gg questi non risponde e l'avvocato ha detto che in base alle nuove normative bisogna attivare prima una procedura di conciliazione, ma i tempi ??
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Le richieste non devono essere pubblicate nel box. Questo box può essere utilizzato per indicare una frase di accompagnamento ai messaggi.
buonasera..allo stato attuale abito con mia madre ..sono disoccuppata.
Quando mia madre sarà defunta questa casa dovrò dividerla con mio fratello.
Mio fratello percepisce una pensione di invalidità e ha un amministratore di sostegno.
Nel corso di questi anni mia madre ha accumulato debiti e quindi in caso di successione si ripercuoterà sugli eredi.
io posso decidere di pensarci se accettare l'eredità?quanto tempo?
Alto