1. propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

Tag (etichette):
  1. mario alberto cucchi

    mario alberto cucchi Nuovo Iscritto

    Sto per rogitare una casetta da rivendere o affittare ma il notaio mi ha evidenziato questa problematica:
    la mappa catastale che mi hanno dato è datata 1983, anno in cui l'appartamento è stato acquistato dalla persona che vende a me. La casa è frutto di un frazionamento di una casa di corte e di successiva vendita di tutti gli appartamenti. Il frazionamento e la successiva variazione catastale sono stati fatti proprio in quegli anni dato che nella mappa catastale precedente risultava una sola grande proprietà.
    Sembra che l'appartamento che sto per acquistare inizialmente non avesse il bagno interno ma che poi prima del 1983 sia state portate le tubature e quindi sia stato realizzato.
    Nelle mappe catastali attuali in ogni caso risulta. Ora il notaio mi dice che nel caso in cui il bagno sia stato realizzato (pre 1983) senza chiedere l'autorizzazione sanitaria oppure non sia stato condonato nel 1985 il Comune respingerà una mia eventuale dia ed io dovrò fare una dia in moratoria. Vi pare possibile? Nel caso avete idea di quanto potrebbe costare? Forse 516 euro di sanzione? Chi li dovrebbe pagare? Per sapere se è tutto ok a chi mi devo rivolgere? Grazie
     
  2. leontino

    leontino Nuovo Iscritto

    Professionista
    prima della compravendita si vuole che l'immobile sia regolarmente autorizato dal comune e conformente dichiarato in catasto. Se esiste un abuso edilizio, questo deve essere prima regolarizzato dal venditore, salvo diverso accordo tra le parti e le sanzioni partono da un minimo di € 516,00.
     
    A mario alberto cucchi piace questo elemento.
  3. mario alberto cucchi

    mario alberto cucchi Nuovo Iscritto

    leontino ti ringrazio molto della celere risposta. Apparentemente l'immobile è a posto dato che la mappa catastale del 1983 rispecchia la situazione attuale. Il punto è che si tratta di una variazione ad una mappa preesistente in cui la situazione era diversa. Quindi la variazione al catasto è stata comunicata ma come faccio a sapere se sono anche state richieste le necesarie autorizzazioni? Nello specifico la cosa che mi spaventa di più è che non sia stato comunicato il fatto di aver realizzato un bagno all'interno. Le sanzioni partono da 516 euro e a quanto arrivano nel caso?
     

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Condividi questa Pagina