cane

  1. T

    Molestie da parte del condomino del piano superiore al mio : il suo cane fa i bisogni nel balcone

    Il condomino abitante al piano superiore al mio tiene il cane nel balcone dove, oltre ad abbaiare in continuazione, fa i suoi bisogni e la sua urina viene giù nel mio sottostante balcone. Ho fatto presente a lui conduttore, al proprietario dell'appartamento e all'amministratore del condominio...
  2. Stefano 0099

    Portare il cane nel mio laboratorio C/3

    Sono l'affittuario di un immobile C/3 accatastato come laboratorio con permanenza di persone. Ultimamente sto andando a lavorarci molto e per molte ore ed il mio cane resta a casa da solo. Ciò che vorrei sapere è se mentre lavoro (non c'è alcun rischio di incolumità per il cane) possa portarlo...
  3. B

    Cane che abbia in modo continuo ma intermittente

    ciao nel palazzo dove abito vengono lasciati soli due cani (nella fascia 7 /19) nel giardino dell'abitazione con la conseguenza di farli abbaiare in modo continuativo seppur intermittente . l'amministratore gli ha scritto ma questo sembra fregarsene , cosa si puo' fare secondo voi? grazie
  4. StLegaleDeValeriRoma

    Condannato il "detentore" del cane randagio che causa lesioni al passante

    Il detentore, non il proprietario, di due cani randagi, che saltuariamente faceva entrare nella sua proprietà e sfamava, veniva imputato del reato di lesioni personali colpose in quanto un giorno gli animali uscivano dal cancello e aggredivano un passante procurandogli un danno fisico. Il...
  5. K

    Cane dei vicini aggressivo e recinzione

    Salve a tutti. Ho affittato casa da pochissimi giorni, ho un giardino e confino con altri 2 giardini (in entrambi sono presenti cani di grossa taglia). Mi sono accorta che se sto fuori, il cane di grossa taglia del vicino mi punta, abbaia e ringhia continuamente, fino ad avvicinarsi alla rete di...

Le Ultime Discussioni

Ultimi Messaggi sui Profili

Ho affittato a un inquilino con figli in età scolare un alloggio al 2° p. di un piccolo condominio. Il fornaio del p.t., si è lamentato "pesantemente" con me perchè i suddetti figli (ora in DAD) lo disturbano durante il giorno. Ho invitato civilmente il padre a moderare l'esuberanza dei ragazzi ma inutilmente. La domanda è: Qual è la mia responsabilità circa il diurno disturbo arrecato al fornaio?
Buongiorno. Mio figlio è proprietario di un locale di 35 mq. adibito a magazzino, classe C2 ubicato nel cortile di un palazzo, piano terra. Desiderando cambiare la destinazione d'uso, per realizzare ad esempio un piccolo laboratorio, deve avere il consenso del condominio, con delibera assembleare?
Alto