• propit.it è il primo e unico forum italiano interamente dedicato ai Proprietari di Casa e agli Inquilini conduttori di proprietà immobiliari.

    Su propit.it puoi approfondire nuove leggi, leggere opinioni, recensioni e consigli, scoprire nuovi strumenti, confrontarti e trovare modulistica fiscale, legale e contabile per gestire la proprietà immobiliare.

    Registrarsi è gratis ed elimina la pubblicità

ada1

Nuovo Iscritto
#3
Mi fa molto, ma veramente molto piacere vedere che in questo sito si celebra l'Unità d'Italia.
Io trovo infatti che i partiti politici, gli organi di stampa e di radio/televisione, le organizzazioni che si occupano a vario titolo della salvaguardia del patrimonio e della cultura italiana , i cittadini italiani stessi, non si coinvolgono abbastanza per celebrare questo importante evento nazionale, lasciando spazio (troppo, a mio parere) a spinte secessioniste ingiustificate ed ingiustificabili tanto per quanto riguarda il futuro politico/economico di un paese che aspira ad essere grande (=nel buon senso della parola) sulla scena europea e mondiale, tanto per quanto riguarda il suo passato storico/culturale che alcuni sembrano voler far dimenticare ad ogni costo inventando una storia che loro soltanto conoscono e/o (non so') perseguendo altri oscuri obiettivi che beneficierebbero a non so' chi, ma non certamente agli Italiani)
Ed è bene che il Capo dello Stato faccia il massimo affinché gli Italiani non dimentichino mai quello che l'Unità ha portato loro in tutti i campi.
Ma è triste rendersi conto -leggendo i giornali e qualche sito internet- che a pochissimi mesi ormai dalla commemorazione dei 150 anni dell'Unità molti continuino ad agire e a pronunciarsi contro di essa senza che il necessario sia fatto dalle Istituzioni per far conoscere le realtà storiche dell'Italia con una adeguata lettura storica degli avvenimenti e rendere tangibile per tutti gli Italiani quanto l'Unità - conquistata dopo secoli di divisioni- abbia fatto per la salvaguardia del loro destino.
 
#4
La patria è per me sinonimo di famiglia, purtroppo l'una e l'altra sono diventati valori troppo fragili, a causa di un relativismo generale che intende giustificare tutto e tutti.
 

ada1

Nuovo Iscritto
#5
La patria è per me sinonimo di famiglia, purtroppo l'una e l'altra sono diventati valori troppo fragili, a causa di un relativismo generale che intende giustificare tutto e tutti.
Sono diventati valori fragili anche perché si ha troppo tendenza oggi a deridere -come retorici- coloro che ne parlano e perché le istituzioni non fanno quasi nulla perché questi valori siano rispettati per quello che sono, cioé l'immagine di un paese che nel bene o nel male condivide un'ideale comune di libertà, di democrazia e si riconosce in una storia, cultura, lingua comune.
La Patria è un valore che appartiene a tutti i cittadini al di là degli schieramenti politici ai quali ognuno di noi appartiene o si sente più vicino.
E perché questo valore sia forte, bisogna che le istituzioni diano l'esempio rispettandoli, parlandone e facendo conoscere la storia nazionale sotto tutti i suoi aspetti, siano essi negativi che positivi, poiché tutti insieme essi fanno parte dei valori comuni di un popolo e di una nazione.
Ed è valorizzando il patrimonio nazionale che, ad esempio, la Francia o l' Inghilterra -per non citare che questi due paesi- hanno saputo fare del loro un paese prestigioso, rispettato e citato in esempio anche se criticato in alcuni suoi aspetti, rispettosi dei valori nazionali che essi salvaguardano dovutamente con leggi speciali anche bannendo coloro che tali valori vilipendiano
 
#6
Ada sono d'accordo. Per quanto riguarda il punto libertà, però secondo me, è il punto focale di tutta la faccenda. La parola libertà è spesso travisata pensando che voglia dire "tutto è lecito", mentre io vorrei sintetizzarla con una piccola frase di Sant'Agostino: "Ama, e fà ciò che vuoi", il che significa in primis il dovere di amare, di rispettare, e poi allora si può fare ciò che si vuole, ma sempre mantenendo questa ottica di amore fraterno. :amore:
Fratelli d'Italia restano solo parole cantate al vento........
 

ada1

Nuovo Iscritto
#7
Ognuno di noi ha tendenza ad attribuire alla parola libertà dei significati diversi confendendo libertà personali e libertà collettive, libertà e libertinaggio, libertà e lassismo, libertà e doveri... la lista è lunga e chi più ne ha più ne metta.
Ma se vogliamo ricordarci cio' che questa parola significa realmente , le citazioni (laiche) seguenti che mi vengono in mente rispondendoti, riassumono alla perfezione il concetto di libertà :

-“La libertà è il potere di fare tutto cio' che le leggi permettono” (Montesquieu)
-“ La libertà non puo' soltanto consistere a fare quello che si vuol fare e a non essere costretti a fare quello che si deve ” sempre di Montesquieu

-o “il diritto è l'insieme delle condizioni che permettono alla libertà di ognuno di accordarsi con la libertà di tutti” Kant

-“la libertà non consiste ad aver un buon padrone, ma a non averne alcuno” Cicerone

senza dimentiare che “la libertà è il rispetto dei diritti di ognuno : l'ordine è il rispetto dei diritti di tutti” come diceva Marbeau

E molto, troppo (almeno leggendo le statistiche) spesso si dimentica che come dice Bernard Werber “il segreto della libertà è la libreria” perché “la libertà comincia quando finisce l'ignoranza” Victor Hugo.

E dovremmo tutti meditare sul suo significato poiché se è vero che “la mia libertà finisce quando incomincia quella del mio vicino” (non so' più chi l'ha detto ma riflette bene a mio parere l'idea di fondo della parola) è anche vero che :

“la forza nasce dalla violenza e muore di libertà” (Leonardo da Vinci)
 
#8
Concordo solo per certi aspetti alcune "filosofie" di autori più o meno conosciuti. Io sono un pò meno laica nel pensiero, se per laico si intende chi è lontano dalla Chiesa (e per Chiesa intendo la comunione dei Santi).
Secondo me è persona libera chi aderisce alla volontà di Dio, che in sintesi posso riassumere in poche parole: Fare il proprio dovere bene, con amore e gioia e fino in fondo. Il nostro dovere di base è quello di amare, perchè siamo stati creati per amore, a immagine e somiglianza di Dio, per chi ci crede.
La regola d'oro che abbraccia tutte le religioni è "Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te", quindi suppongo amore reciproco, perdono..... Un uomo che non perdona non potrà mai essere libero, per come intendo io.
Ho solo espresso il mio pensiero, sperando di non aver turbato qualcuno, e visto che parliamo di libertà mi sono permessa di dire quello in cui credo, non pretendendo che sia verità assoluta per tutti.
un ciao e buona giornata :fiore:
 

ada1

Nuovo Iscritto
#9
Nessun turbamento, Marcella : le scelte personali non si discutono e devono essere rispettate perché, appunto, personali.

Buona giornata anche a te e felice di aver potuto discutere con te.
Ciao
 

Per rispondere Entra o Registrati è Gratis…

Perchè dovresti Registrarti?

  • Partecipare e Creare Discussioni
  • Trovare Consigli e Suggerimenti
  • Condividere i tuoi Interessi
  • Informarti sulle Novità

Ultimi Messaggi sui Profili

moralista ha scritto sul profilo di robertomarte.
Auguri per il compleanno, conserva la delibera dell'assemblea, e in caso di infrazione potresti incolpare i dissenzienti
Salve,dal 20 settembre 2017 sono venuto ad abitare con una famiglia a cui ho prestato la mia opera di badante per un loro cugino gravemente ammalato, che è deceduto dopo un mese,la famiglia di sua spontanea volontà mi fece la proposta di rimanere a vivere con loro fin quando non avrei trovato un'altra lavoro ma non mi avrebbero pagato per dare una mano in casa,mi dovevo accontentare di vitto e alloggio
moralista ha scritto sul profilo di luciano155.
ma non c'è neanche il profilo di luciano155
tanti auguri a tutti buone feste e tante belle cose lella
anche x marinarita grazie della comprensione ...comunque c'e' legge nuova x tutelare proprietari case ….noi alla fine da 1 giugno 2013 a 7 luglio 2017 mai pagato affitto 4 anni piu' spese tribunale avvocati tasse ...ecc. se pagava onestamente l'affitto tutti i mesi non sarebbe in questa situazione le lasciano meta' stipendio….tanti anni ...non so se ne valeva la pena non pagare l'affitto ….giustizia e' fatta
Alto